Lunedì 20 Novembre 2017 - 5:18

Il film “Gatta Cenerentola” candidato agli Oscar 2018

NAPOLI. Non è bastato il riconoscimento al Lido di Venezia: “Gatta Cenerentola” di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, rilettura della favola di tradizione orale, poi trascritta nel XVII secolo da Giambattista Basile, in una versione post moderna e noir, è tra i 26 titoli in gara agli Oscar 2018 come miglior “film d’animazione”. Ad annunciarlo è stata l’Academy, pubblicando la lista delle opere iscritte in competizione per l’entrata nella shortlist finale che verrà annunciata con le altre nomination il 23 gennaio. Una selezione che comprende produzioni delle major come “Cattivissimo me 3”, “Boss Baby”, “Cars 3”, “The Emoji movie”, “I Puffi 3: Viaggio nella foresta segreta”, “Capitan Mutanda”, “Ferdinand”, “The star”, “Le avventure con i mattoncini Lego Batman e Lego Ninjago” e il film di Natale 2017 “Pixar/Disney, Coco”. Tra gli altri sono presenti anche il canadese “The breadwinner”, che ha come coproduttrice esecutiva Angelina Jolie, e la sorpresa al botteghino “Loving Vincent”, dedicato a Vincent Van Gogh. Il cartoon è stato realizzato a Napoli dalla casa di produzione “Mad” di Luciano Stella. È un film di genere animazione con Maria Pia Calzone, Alessandro Gassmann e Massimiliano Gallo. Gatta Cenerentola è il crudele soprannome affibbiato alla piccola Mia dalle sorellastre nella rivisitazione moderna e partenopea della fiaba classica di Giambattista Basile. Figlia di don Vittorio Basile, uomo di grande ingegno che aveva il progetto di trasformare Napoli in una virtuosa città della scienza, Mia è rimasta orfana dopo che Salvatore Lo Giusto detto “’o Rre” (Massimiliano Gallo), capoclan del riciclaggio, ha ammazzato suo padre con l'aiuto della bella e letale Angelica Carannante (Maria Pia Calzone), promessa sposa di Basile. Da quel momento la ragazzina è costretta a vivere in una nave da crociera dismessa nel porto di Napoli, insieme con la perfida matrigna e i sei dispotici fratellastri, covando in silenzio la vendetta: uccidere Salvatore ‘o Rre e liberare per sempre se stessa e la sua città. Anche Primo Gemito (Alessandro Gassmann), ex uomo della scorta di Basile, porta avanti il progetto parallelo di riportare la legalità nel porto di Napoli e sottrarre Cenerentola dalle grinfie di Angelica

22:35 11/11

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
TECNOLOGIA&INNOVAZIONE
di Michela Raiola
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica