Giovedì 15 Novembre 2018 - 18:56

Ecco "Napoli in Treatment" e la città finisce sulla sedia dello psicologo

NAPOLI. Per la prima volta al mondo una città va in terapia di gruppo, racconta i suoi deliri, le sue insicurezze. È “Napoli in Treatment”, inedito format che porterà sugli schermi di Videometrò (per cinque mesi da aprile 2015) le storie, i problemi, le ansie, le risorse, i “sintomi” dei cittadini partenopei proprio come fossero pazienti in cura da uno psicoterapeuta. Tutti membri di una grande famiglia/città che ha profondamente bisogno di ricomporre la sua identità.

IL FORMAT. Venti puntate a tema, ognuna divisa in quattro flash quotidiani di un minuto per una “psico-fiction” ideata da Roberta De Martino, psicologa e giornalista, e diretta dai videomaker Angelo e Pierfrancesco Borruto con il patrocinio del Comune di Napoli e dell’Ordine degli Psicologi della Campania. Il format vedrà Partenope (voce, Rosaria De Cicco) correre dallo psicoterapeuta – il dottor Antonio Cimone, interpretato dall'attore Francesco Mastandrea - perché afflitta da somatizzazioni e sofferenze. Un percorso terapeutico rivelato in pillole-video in tutte le sue tappe: dal primo contatto con l’esperto alla narrazione dei tanti vissuti dolorosi (emergenza rifiuti, camorra, disfunzioni dei trasporti) e, soprattutto, dei valori positivi partenopei, resi visibili attraverso la voce di semplici cittadini, associazioni, imprenditori, rappresentanti delle istituzioni. Volti quotidianamente impegnati nel migliorare Napoli e ascoltati tra limiti e possibilità nel cerchio di sedie rosse della terapia di gruppo.

IL PROGETTO. Singole storie unite in una narrazione coerente per restituire a Napoli complessità e autostima. Un modo di fare comunicazione diverso e innovativo per un progetto finanziato dall’Istituto Fondazione Banco di Napoli, presieduto da Daniele Marrama, e promosso dall’associazione Le leggi del mondo e Videometrò News Network, diretto da Luciano Colella (che ha offerto il canale di trasmissione a titolo gratuito), per la supervisione di Renzo Carli (direttore SPS, già ordinario di Psicologia clinica alla Sapienza), Giovanni Madonna (responsabile IIPR - Istituto Italiano Psicoterapia Relazionale) e Antonella Bozzaotra(presidente dell'Ordine degli Psicologi della Campania).

LO SFOGO DELLA CITTA'. Generalmente – spiega Roberta De Martino, psicoterapeuta sistemico-relazionale - quando un paziente arriva nello studio di uno psicoterapeuta dà subito sfogo al suo vissuto di sofferenza, lamentandosi della propria sintomatologia. L’esperto, dopo l’ascolto, prova a esplorare la storia del paziente per estendere il suo punto di vista e ricordargli che è qualcosa di più ampio della sua ansia, della sua depressione, della sua ipocondria. Possiede, infatti, risorse che vanno riscoperte e ridefinite per poter rinarrare la sua vita in chiave integra e complessa. Secondo l’approccio sistemico-relazionale – continua De Martino - i problemi non sono nelle persone ma nelle relazioni che tra esse intercorrono e nei sistemi di convivenza che stanno fallendo. Per tale ragione gli psicoterapeuti sistemici spesso convocano in seduta la famiglia del paziente che lamenta una sintomatologia per comprendere come ciascun componente di quel sistema partecipi a quella ‘danza familiare’, contribuendo al permanere delle problematiche. Napoli in Treatment applica lo stesso approccio alla città vista come società/famiglia. Nel tentativo di rispondere a domande attuali da una prospettiva che integri comunicazione, psicologia e arte: cosa sta succedendo nella nostra famiglia/città? È possibile insieme, curando le relazioni, porre fine a ‘sintomi’ collettivi tanto dolorosi? Il format, tra le puntate in onda e una piattaforma web, allestirà uno spazio di partecipazione civica attiva per stimolare i cittadini a compiere passi diversi nella ‘danza collettiva quotidiana’, sconvolgendo gli atavici equilibri che alimentano il costante stato di crisi della città”.

AFFRONTARE I PROBLEMI CON IRONIA. “Napoli in Treatment è un modo ironico per pensare i problemi della nostra città - dichiara Antonella Bozzaotra, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania, supervisore NIT - e, con gli strumenti tipici della psicologia, individuare le possibilità emergenti dai vincoli. Vincoli che sono spesso i modi di pensare sempre nella stessa maniera alcuni aspetti della convivenza a Napoli. Luoghi comuni che non permettono di individuare ciò che può essere modificato nell'immediato e con poco sforzo. Credo che Napoli in Treatment rappresenti un'opportunità per sorridere di questa città senza rassegnazione, ma interrogandosi sulla propria storia per  rinarrarne e rafforzarne gli aspetti di un'identità spesso appiattita su aspetti contrapposti che non lasciano spazio al riconoscimento”.

15:45 15/04

di Redazione

Commenta

A “Fronte sul palco” riflettori puntati sui Club Dogo

MILANO. Domani - giovedì 16 aprile - alle ore 00.40 su Italia Uno, i Club Dogo (nella foto di Paolo Aquati) saranno i protagonisti della nuova puntata di “Fronte del palco”, appuntamento con la musica condotto da Simone Annicchiarico. Nell’auditorium di “Radio Italia” Jake La Furia, Guè Pequeno e Don Joe si racconteranno e presenteranno il suo album “Non siamo più quelli di Mi fist”. I brani in scaletta: “Sayonara”, “Saluta I King”, “Weekend”, “Chissenefrega”, “P.E.S.”, “Gli Anni D'oro”, “Brivido”, “Sai Zio”, “Brucia Ancora”, “All'ultimo Respiro” e “Fragili”. In regia Lele Biscussi. In collaborazione con “Radio Italia”.

14:08 15/04

di Redazione

Commenta

Gigi Finizio, la sua lunga carriera raccolta in un libro

NAPOLI. L’Università Telematica Pegaso ha ospitato la conferenza stampa di presentazione del libro di Gigi Finizio dal titolo “Oggi ti racconto… la musica” (nella foto la copertina), edito da Rogiosi. Un libro che si rivela un progetto con cui, tra aneddoti di carriera artistica raccontati da Finizio e lezioni base di musica e pianoforte, la casa editrice Rogiosi si pone l’obiettivo di creare momenti di incontro tra le giovani generazioni e uno degli artisti può accreditati del panorama contemporaneo. Il progetto è rivolto a studenti delle scuole medie di II grado che incontreranno e si confronteranno con Gigi Finizio, giovedì 23 e venerdì 24 aprile dalle 10 alle 13, in occasione del concerto “Acustica” che sulla scia del sold out registrato a fine marzo torna al teatro Delle Palme nei giorni 23, 24 e 25 aprile.

 

13:36 15/04

di Redazione

Commenta

Le leggende del Cimitero delle Fontanelle rivivono con Karma

Domenica 19 Aprile alle ore 10.45  le leggende sul misterioso Cimitero delle Fontanelle rivivranno attraverso la visita-spettacolo “Refrisco e sullievo a chest’aneme appestate” organizzata dall’Associazione culturale Karma Arte Cultura Teatro per la regia di Antonio Ruocco. La visita ha l’intento di creare un connubio tra la tradizione culturale e il teatro.

I partecipanti potranno scoprire la storia di  uno dei più grandi ossuari del Sud Italia attraverso le interessanti interpretazioni e narrazioni degli attori.

La guida sarà un’attrice che, nei panni di una devota, accompagnerà i visitatori nei corridoi della cava di tufo  nell’antico vallone dei Girolamini dove  è stato scavato il Cimitero per accogliere le vittime della peste e del colera. Il cimitero è noto per il culto delle anime pezzentelle, ovvero le anime che non hanno ricevuto una sepoltura onorevole. Anime del Purgatorio che appaiono in sonno ai devoti e chiedono loro  preghiere cure  affinchè possano riuscire a salire in Paradiso.

I visitatori potranno passeggiare nel grande Cimitero e incontrare lungo il percorso circa 40 mila capuzzelle e resti umani di migliaia di vittime.  Gli attori riusciranno a far rivivere un culto popolare molto forte, cercando di mettere in contatto ciascun spettatore con l’antico spirito che collegava le devote al Cimitero delle Fontanelle.

Durante il particolare percorso e le spiegazioni cariche di antropologia e storia s’incontreranno vari personaggi che appartengono alle leggende legate al Cimitero: uno su tutti, il Capitano, il teschio più venerato e temuto del cimitero prenderà vita interagendo con gli spettatori.

Durante le ultime rappresentazioni il pubblico era palesemente  esterrefatto nel vedere come, attraverso il mezzo della recitazione, i miti e le leggende erano ancora così, indissolubilmente impressi- racconta il regista Antonio Ruocco- I nostri affezionati spettatori chi hanno chiesto di riproporre questo evento proprio per questo motivo, e poi: il cimitero delle Fontanelle racchiude l’essenza della città di Napoli. Come già detto, unendo la visita guidata alla recitazione e all’interazione, l’idea è di far immergere lo spettatore, non solo nelle leggende legate a questi teschi, ma anche nell’atmosfera che i devoti provavano venendo qua a chiedere una grazia e donando in cambio il refrigerio, il “refrisco” alle anime del Purgatorio”. Durante il percorso non solo leggende ma anche accesso ai saperi antropologici della città. La storia del cimitero dei morti per peste e delle sue origini e quindi il punto di contatto fra storia e mito sarà raccontata dagli interpreti che avranno, non solo il compito di stupire ma, anche quello di informare.  La ricerca fonti è sempre opera del dott. Antonio Raia, altro fondatore di KARMA: “L’ultima rappresentazione al Cimitero delle Fontanelle è stata un successo incredibile! Oltre ogni previsione. La nostra mission è sempre la stessa: far conoscere agli spettatori storia, arte e mito, ma anche appassionare chi partecipa ai nostri eventi. Imparando e divertendosi, incuriosendo e facendo cultura in modo diverso dal solito”.

Il cast di attori professionisti è composto da: Ciro Pellegrino, Emiliana Bassolino, Enzo Scippa, il piccolo Antonio Mainardi e con la partecipazione straordinaria del grande Sergio Boccalatte.

10:57 15/04

di Redazione

Commenta

Cresce l'attesa per il "Napoli Strit Food Festival": un esplosione di gusto sul Lungomare dal 15 al 17 maggio

NAPOLI. Il Lungomare di via Caracciolo sarà lo scenario che accoglierà “Napoli Strit Food Festival” dal 15 al 17 maggio. Una location fantastica per la prima edizione di un festival che già vide una folta partecipazione di curiosi all’anteprima di dicembre. Per l’occasione sul Lungomare ci sarà l’allestimento di bancarelle, truck, stand cariche di pietanze da consumare per strada tutte rigorosamente preparate nel rispetto della cucina tradizionale partenopea. Napoli e il suo street food con pizze a portafoglio, paste cresciute, sfogliatelle e babà nel tentativo di contrappore con orgoglio al junck food il vasto patrimonio culinario della nostra terra.

L’ideatore di questo Festival è Giovanni Kahn della Corte, creatore del brand “Johnnypizzaportafoglio” e sarà egli stesso l’organizzatore in collaborazione con Giulio Cacciapuoti e Iris Savastano. La parola “Strit”, voluta nel naming dell’evento, è stata coniata dall’agenzia Love Studio che curerà l’intera campagna di comunicazione. La parola inglese street, trascritta così come si legge, nasce dalla volontà di mettere in risalto tutta l’anima partenopea che è il motore di questo evento e dimostrare quanto la città di Napoli sia al passo con i tempi, ai trends dei food con la sua tradizione culinaria.

 

10:47 15/04

di Marina Paudice

Commenta

Lino Barbieri nel cast del film “Mia figlia si sposa”

NAPOLI. Uscirà nella sale agli inizi di settembre il film “Mia figlia si sposa” che vede l’attore comico napoletano Lino Barbieri (nella foto) nel ruolo di co-protagonista al fianco di Mario Mattioli, Antonio Giuliano, Nina Moric, Paola Onofri, Eva Grimaldi, Nadia Rinaldi, Gianni Ciardo, Alessia Alongi e Rossella Brescia. Il film, prodotto dalla “Merico Production”, sarà distribuito su scala nazionale da “One seven movies” con la regia di Florinda Martucciello.

 

18:07 14/04

di Redazione

Commenta

Auguri allo chef Cannavacciuolo

È l'eroe moderno dell'alta cucina, il super Antonino, compie fra due giorni  quarant'anni. Lo chef pluristellato conosciuto da un vastissimo pubblico grazie alla fortunatissima serie televisiva su Fox Life, Cucine da Incubo, in cui incarnava il gigante buono che salva i locali sull'orlo del fallimento, è nato il 16 aprile del 1975 a Vico Equense a pochi chilometri da Napoli. E da Vico e dalla costiera ha preso e recepito tutti i sapori che ne hanno fatto un vero e proprio idolo per gli amanti della buona cucina.

Antonino Cannavacciulo è il patron e l'anima del castello di Villa Crespi, una dimora del 1800 sul Lago d'Orta che conta due stelle Michelin, tre forchette del Gambero Rosso e  tre cappelli dell'Espresso. La sua è una cucina che racchiude tutti i sapori e i profumi del Sud, quelli dei limoni e del pesce azzurro, della frutta e delle primizie che si possono assaggiare anche nel nuovo relais Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento. Dove mette su “piatto” le magiche espressioni che ha racchiuso in un libro, 'In cucina comando io' (Mondadori Electa), scritto qualche tempo fa, dove ha raccontato non solo quello che è il percorso che lo ha portato a dedicarsi alla cucina ma la passione che lo ha portato in cime alla classifica fra gli chef più apprezzati del mondo che dal prossimo anno andrà ad aggiugersi al già fortificatissimo trio di Master chef come quarto giudice.

16:25 14/04

di Redazione

Commenta

"Occhio alla strada", al via la 4a edizione del festival dell'arte per la sicurezza stradale

Questa mattina alle ore 10, si è tenuto - presso la sede in via Marchese Campodisola 21 del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche Campania,Molise, Puglia e Basilicata - la presentazione del “4° Festival dell’Arte per la Sicurezza Stradale - Occhio alla Strada”. L’evento, promosso dallo stesso Provveditorato alle  OO.PP, ha visto gli studenti degli ultimi anni dell’ Istituto Superiore "Casanova" trattare il delicato tema di "Uso e abuso di alcool: sue tragiche conseguenze alla guida de i veicoli" con filmati prodotti dagli stessi ragazzi.

Al percorso didattico fin’ora svolto sono stati coinvolti in tutto oltre 6.00 studenti di scuole di vario ordine e grado italiane e straniere, tra le quali la scuola americana "The International School of Naples" e quella francese “Ecole Française de Naples  A. Dumas”.

La manifestazione è stata insignita di medaglia dal Presidente della Repubblica Italiana che ne ha riconosciuto l'alto valore sociale. Con l’intento di un percorso sempre più condiviso, in un dialogo  costruttivo con i Garanti delle Istituzioni,  invitati presenti alla manifestazione: il Dir. Gen.le Territoriale del Sud Paolo Delli Veneri,  Il Dir. Della Motorizzazione Civile Giovanni Di Meo, dalla Prefettura di Napoli il Dott. Pannone e  della Polizia Stradale il Dott. Natale. La manifestazione godrà della partecipazione straordinaria della Croce Rossa Italiana e della presenza del Direttore dell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida.

Appuntamento finale della manifestazione  “IV Festival Internazionale delle Arti per la Sicurezza Stradale - Occhio alla Strada” il 19 Maggio presso l’Istituto Superiore Casanova di Napoli

15:11 14/04

di Redazione

Commenta

"The Voice", al via i knockout

Mercoledì 15 aprile su Rai 2, Federico Russo conduce il primo dei due appuntamenti con la terza fase di “The Voice of Italy”, quella dei KNOCKOUT.

I coach ROBY e FRANCESCO FACCHINETTI, J-AX, NOEMI e PIERO PELÙ chiameranno i componenti dei propri team a sfidarsi sul loro “cavallo di battaglia”. Saranno infatti i talenti a scegliere quale brano eseguire dal vivo, accompagnati dalla band di “The Voice of Italy” composta da 9 elementi. Al termine del confronto, il coach eliminerà una delle due voci, questa volta senza possibilità di ripescaggio.

Quella dei KNOCKOUT è l’ultima sfida decisiva per i 40 artisti in gara. I ragazzi si giocano l’ultima occasione per dimostrare le loro capacità vocali e dovranno mettercela tutta per conquistare il favore del proprio coach e arrivare ai LIVE.

I team al completo: 

TEAM FACH: Aj Summers (Alberto Slitti di Monsumanno Terme, PT), Alex Ceccotti (Roma), Clark P. (Claudio Placanica di Isolabella, TO),Fabio Curto (nato ad Acri, CS vive a Bologna), Chiara Dello Iacovo (nata a Savigliano CN, vive ad Asti), Chiara Iezzi (Milano),  Alessia Labate (Marano Principato, CS), Luce (Maria Luce Gamboni nata a Urbino vive a Pesaro),  Sarah Jane Olog (nata a Rimini vive a Roma), Alexandre Vella (Palermo).

TEAM NOEMIThomas Cheval (Ferrara), Fatima Diallo (Rimini), Keeniatta (Desirie Beverly Baird nata in Sudafrica a Germiston, vive a Ischia, NA), Viola Laurenzi (Morlupo, RM), Marianè (Mariangela De Santis di Lecce), Andrea Orchi (Roma), Dany Petrarulo (Daniela Petrarulo nata a Grottaglie TA, vive a Rimini), Roberto Pignataro(Casamassima, BA),   Gregorio Rega (Roccarainola, NA), Amelia Villano (Alife, CE).

TEAM JAXArianna Alvisi (Capena, RM), Ilenia Bentrovato (Roma), Luca Boccadamo (Acquarica del Capo, LE),Carola Campagna (Triuggio, MB), Nathalie Coppola (Roma), Maurizio Di Cesare (Cagliari), Sara Vita Felline(Matino, LE), Davide Fusaro (Roma), Lele (Raffaele Esposito di Pomigliano D’Arco, NA),  Tekla (Francesca Cini di Borgonuovo di Sasso Marconi, BO).   

TEAM PELÙ: Roberta Carrese (Venafro, IS), Clì (Chiara Beltrame di Padova), Silvia De Santis (Imola), Marco De Vincentiis (nato a Napoli, vive a Roma),  Luca Gagliano (nato a Palermo, vive a Pescia PT), Tommaso Gregianin(Venezia), Ira Green (Arianna Carpentieri di Villaricca NA), Martina Liscaio (Sesto Fiorentino, FI),  Fabio Garzia(Roma). Alessandra Salerno (Palermo).

La seconda puntata con i KNOCKOUT andrà in onda mercoledì 22 aprile.

La V-Reporter Valentina Correani continuerà ad interagire con il pubblico via web, attraverso il sito ufficialewww.thevoiceofitaly.rai.it. “The Voice of Italy” sui Social Network è attivo su Facebook: thevoiceufficiale, Twitter: @THEVOICE_ITALY con gli hashtag  #tvoi e per le squadre #teamnoemi #teampelù #teamjax #teamfach, Instagram: thevoice_italy e Vine: @thevoice_ita. Con l’App ufficiale di “The Voice of Italy” (disponibile per Android e iOs) si può diventare un Coach  e costruire il proprio Team. Sarà come essere seduti sulla poltrona rossa

15:06 14/04

di Redazione

Commenta

"Dietro un'onda nell'oceano", il nuovo Ep di Giovanni Conelli

Venerdì 17 Aprile a partire dalle 21.30 sarà presentato in esclusiva presso il Te.Co Teatro di Contrabbando il nuovo Ep di Giovanni Conelli "Dietro un'onda nell'Oceano". Nel nuovo release, tra abissi e apnea, creature marine e atmosfere subacquee, il giovane cantautore lavora sulla sottrazione di suoni: le parti strumentali lasciano il posto a computer, synth ed effetti vocali, dando vita a una perfetta fusione tra testi cantautorali e sound elettronici che sorprende per intensità e armonia. L’EP si apre infatti con un’intro strumentale che concettualmente anticipa e sintetizza l’intero lavoro: un omaggio essenziale e coinvolgente a “La Tempesta” di Shakespeare.

Giovanni Conelli nasce nel 1993 e a 11 anni imbraccia per la prima volta una chitarra. A 16 anni avverte l’urgenza di scrivere i propri testi: essenziali, evocativi, carichi di citazioni e suggestioni. Dopo le prime release e le esperienze live -tra cui la partecipazione a “Palco Libero”, Rassegna per Artisti Emergenti del Teatro Trianon di Napoli- sceglie di dare una decisa svolta alla propria produzione musicale, realizzando, in collaborazione con Imaginary Landscape, un lavoro dal sound e dalla poetica del tutto inediti. Dallo show live alla registrazione in studio, il nuovo EP capovolge le convenzioni segnando un nuovo, entusiasmante inizio.

La musica di Giovanni Conelli come un unico flusso, un'onda, vi porterà nelle profondità degli abissi, la corrente vi trascinerà in pieno oceano per poi farvi riemergere a Napoli, come suggerisce la copertina dell' EP con la celebre “Grande onda” del pittore giapponese Hokusai, simbolo di un lavoro discografico fragile ma al tempo stesso minimale. Un'esperienza unica quella dell'ascolto in cui immergersi nuotando da un pezzo all’altro ad occhi chiusi.

A seguire DJ SET di THE BICYCLE REPAIRMAN. The Bicycle Repairman (come lui stesso si definisce) non esiste e non esistete neanche voi. Se volete proprio esistere esistete pure, però non dite che non ve l'ho detto.

15:01 14/04

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici