Venerdì 22 Febbraio 2019 - 10:31

Tormentata da compagnia telefonica, per lei maxi-risarcimento di 230mila dollari

Tormentata, ma alla fine risarcita e felice. È la storia di Araceli King, texana: prima vessata con 153 telefonate in un anno da una compagnia telefonica, e poi risarcita con un mega assegno da 230mila dollari. La donna aveva ricevuto 153 chiamate, e le aveva provate tutte per bloccare la compagnia telefonica: aveva chiesto all'azienda di smettere e aveva denunciato quel comportamento che violava la tutela del cliente. Alla fine il giudice le ha dato ragione e la compagnia ha dovuto pagare un caro risarcimento.

15:33 9/07

di Redazione

Commenta

Il tattoo s'illumina se si beve troppo per guidare, l'idea di due studenti

Niente auto se il tatuaggio s'illumina di blu. La nuova strategia contro gli incidenti del sabato sera arriva degli Stati Uniti e si basa sull'intuizione di due studenti americani della Miami Ad School, Chennai Divay Seshadri e Meghan O'Neill. I due giovani inventori hanno avuto l'idea di utilizzare una tecnologia già disponibile nei test per i diabetici per misurare il tasso alcolemico nel sangue e segnalare che non si è nelle condizioni di mettersi al volante. Una 'spia' adatta a tutte le tasche visto che il costo previsto di un dollaro. Il tatuaggio cancellabile, che assomiglia alle etichette anti-taccheggio presenti sui cd o altri prodotti, contiene un microchip che misura la quantità di alcol attraverso il sudore, grazie alla capacità di attirare, con onde elettromagnetiche, le molecole di alcol.

14:42 9/07

di Redazione

Commenta

De Gregori al “Ravello Festival”, tutto esaurito per l’atteso concerto del cantautore

RAVELLO. È ormai sold out il concerto di Francesco De Gregori (nella foto) in programma domani - venerdì 10 luglio - al “Ravello Festival”. La biglietteria ha infatti esaurito da giorni i ticket a disposizione in seguito alla corsa al botteghino iniziata sin dalla presentazione del cartellone della 63esima edizione del Festival. Sarà quindi un Belvedere di Villa Rufolo gremito in ogni ordine di posti quello che accoglierà “Il Principe” e la sua band formata da Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso), Paolo Giovenchi (chitarre), Lucio Bardi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Alessandro Arianti (hammond e piano), Stefano Parenti (batteria), Elena Cirillo (violino e cori), Giorgio Tebaldi (trombone), Giancarlo Romani (tromba) e Stefano Ribeca (sax). A Ravello verranno presentati, tra gli altri, brani tratti da “Vivavoce”, il doppio album certificato disco di platino (certificazioni FIMI/GfK Italia) dove l’artista rivisita con arrangiamenti inediti 28 tra i più importanti e significativi brani del suo repertorio. L’organizzazione ricorda agli spettatori che la chiusura dei cancelli di Villa Rufolo è prevista per le ore 21.45.

13:54 9/07

di Redazione

Commenta

Tutto pronto per “Ischia Global Film & Music Fest”: domenica il “via” sull’isola verde

ROMA. "Ischia Global Film & Music Fest è nato come un piccolo evento dall'atmosfera casual che è diventato negli anni il momento estivo più importante d'incontro tra l'Italia e Hollywood". Parla con soddisfazione Pasca Vicedomini, produttore del festival che quest'anno porterà ad Ischia dal 12 al 19 luglio, nomi del calibro dell'attrice inglese Helen Mirren, e del marito regista nonché presidente della 'Directors Guild of America' Taylor Hackford, Antonio Banderas, Nicolas Winding Refn, Andrea Bocelli, Matteo Garrone, Jimmy Kimmel, il presidente degli Oscar, Cheryl Boone Isaacs, e quello dei Grammy, Neil Portnow. Oltre a quello che forse è l'ospite più atteso quest'anno, dai tanti produttori che frequentano il festival ischitano, ovvero Ted Sarandos, responsabile dei contenuti di Netflix, che arriverà sull'isola alla vigilia dello sbarco in Italia del colosso dell'internet tv in streaming e on demand. Insieme a loro arriveranno sull'isola campana alcune tra le più promettenti giovani stelle del cinema internazionale come Alicia Vikander, Avan Tudor Jogia, Nathalie Emmanuel, Liz Solari. Il Festival ischitano premierà quest'anno come miglior attore europeo il tedesco Daniel Brühl, tra i protagonisti del prossimo “Capitan America”. ''Come prima di loro Gerard Butler, Sofia Vergara, Michael Fassbender, Diane Kruger, Madalina Ghenea, - sottolinea Vicedomini - questi artisti spiccheranno il volo dal trampolino ideale del Global Film e Music Fest che alla sua 13esima edizione si conferma straordinaria vetrina per i talenti emergenti e momento di crescita professionale per le giovani star, come accaduto nel 2014 per Selena Gomez''. E in effetti, Vikander, svedese classe '88 sarà l'androide AVA in Ex Machina di Alex Garland ed è attesa in Operazione U.N.C.L.E. (dalla celebre serie The Man from U.N.C.L.E.) di Guy Ritchie, girato in parteanche a pochi kilometri da Ischia, a Pozzuoli. Avan Tudor Jogia 23 enne attore e ballerino canadese, lanciato dalla serie televisiva Victorious presenterà a Ischia Global 10 Thousand Saints, regia di Shari Springer Berman e Robert Pulcini Nathalie Emmanuel classe 1989 attrice e modella britannica, (Missandei nella serie Il Trono di Spade) per Fast & Furious 7 sarà premiata come 'attrice europea dell'anno'. Con loro anche due rivelazioni del cinema italiano: Liz Solari 32 enne modella e attrice argentina lanciata dal film “Sei mai stata sulla luna”. "Quest'anno il Festival ha due ulteriori motivi di soddisfazione: il rientro di Alitalia tra gli sponsor, l'arrivo di tre nuovi sponsor campani, e il ritorno in campo, proprio ad Ischia dei gloriosi ed indimenticabili Telegatti, grazie a Mondadori. Così vedremo, per esempio Ezio Greggio ricevere il premio di King of comedy ma anche premiare la leggenda del talk Usa Jimmy Kimmel. Ma tra i premiati ci sarà anche il superospite Andrea Bocelli". E ancora il Fantasy Award a Matteo Garrone, il King of Comedy a Ezio Greggio e l'anteprima di “Boulevard” di Dito Montiel, ultimo film con Robin Williams. Tra gli ospuiti anche gli autori 'dell'anno' Nicolas Winding Refn e Mario Martone (miglior Film per Il giovane favoloso), e ancora Michele Placido, Ambra, Tony Renis. Mentre madrina della manifestazione sarà quest'anno un'altra scoperta, Chiara Baschetti, 'rivelazione' in “Ma che bella sorpresa”. Secondo i frequentatori, il segreto di Ischia Global - ma anche degli altri festival ideati da Vicedomini, ovvero Capri, Hollywood nel periodo di fine anno e Los Angeles, Italia, in California nella settimana prima dell'Oscar - è proprio nel clima disteso e informale che favorisce lo scambio tra produttori, autori, attori, davanti ad un piatto di spaghetti piuttosto che in spiaggia e che spesso ha dato vita a progetti importanti. "A me è capitato di scendere a colazione al Regina Giovanna -racconta Enrico Vanzina- e di vedere Vanessa Redgrave, una leggenda, seduta al tavolo da sola. Non ho resistito. Mi sono presentato. Mi ha invitato a sedermi. Ed abbiamo parlato di cinema, senza filtri, confrontandoci, per tre quarti d'ora in un clima stupendo. Uno degli incontri che non dimenticherò mai. Un tempo il cinema era così, non c'erano le bande, gli steccati, gli snibismi, come adesso: mio padre che lavorava con Totò usciva a cena con Antonioni. E questo favoriva un scambio fecondo per tutti", aggiunge Vanzina. "Per questo io ormai non riesco a pensare ad un luglio senza Ischia Global e ad un Capodanno senza Capri", conclude. "I nostri -sottolinea Vicedomini- non sono insomma Festival nella classica accezione bensì occasioni di incontri professionali che hanno dimostrato di essere molto efficaci sul fronte dei risultati. Probabilmente proprio in virtù dello scenario naturale e della serenità delle perle turistiche del Golfo di Napoli. Territori già abitualmente frequentati dal gotha di Hollywood, e di ogni altro paese attivo sul fronte cinema e media, ma che sino all'inizio della nostra attività non lasciava traccia sul territorio in maniera strutturata e continuativa. Oggi il network da noi creato tra Ischia d'estate, Capri d'inverno e Los Angeles agli Oscar non ha eguali in Italia". Un primato che viene riconosciuto a Vicedomini anche dal produttore Luigi De Laurentiis (figlio di Aurelio): "Tu -dice rivolto al patron di Ischia Global- sei portatore e produttore di italianità in Usa e di Usa in Italia. E stai colmando un problema di questo paese che troppo spesso non sa vendere le sue eccellenze all'estero".

19:10 8/07

di Redazione

Commenta

"Sheik Yer Zappa", Bollani in concerto a Santa Maria Capua Vetere

Il più eclettico dei jazzisti italiani rende omaggio a un'icona del ‘900, in un luogo mitico. Stefano Bollani presenta il suo nuovo progetto “Sheik Yer Zappa”, con un concerto speciale dedicato al grande Frank Zappa, in una location d’eccezione: l’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Venerdì 17 luglio alle ore 21, nel luogo in cui il gladiatore Spartaco guidò nel 73 a.C. la rivolta degli schiavi contro Roma, il formidabile pianista milanese rivisita e reinterpreta alcuni brani del geniale artista di Baltimora, scomparso il 4 dicembre 1993. Oltre al concerto - organizzato da Men at Work in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della CampaniaArte’m e AmicoBio - con il biglietto d’ingresso (22 euro più diritti di prevendita) sarà possibile visitare anche l’Anfiteatro Campano (o Capuano), edificato tra la fine del I secolo e l’inizio del II secolo d.C. e secondo per grandezza solo al Colosseo di Roma.
 
“Sheik Yer Zappa” è il titolo del  trentesimo album in carriera di Stefano Bollani, pubblicato lo scorso ottobre  per Decca Black/Universal Music Italia. Il titolo è un divertente riferimento a “Sheik Yerbouti”, il disco più venduto di Zappa, uscito nel marzo del 1979 e vincitore di un Grammy Awards. Bollani prende le composizioni zappiane come spunto per improvvisare, per andare in un'altra direzione: in questo modo Zappa è “shakerato” per ottenere cose differenti, restando però fedeli a quello spirito con cui lui prendeva tutte le musiche del mondo, le mescolava e creava commistioni uniche. 
Il disco è frutto di una serie di concerti tenuti nel 2011: sono tutti brani di Frank Zappa, tranne “Male Male” scritto da Bollani e “Bene Bene” che il pianista firma insieme al vibrafonista Jason Adasiewicz.
In Scaletta personali rivisitazioni di “Cosmik Debris”, “Bobby Brown Goes Down”,  “Eat that Question” e “Peaches en Regalia”. Ad accompagnare on stage Bollani (piano e voce) la sua nuova formazione che comprende oltre a Jason Adasiewicz (vibrafono), Paul Santner al contrabbasso e Jim Black alla batteria.
 
INFO: tel. 0823 1831093 - prevendite: Go2

16:27 8/07

di Redazione

Commenta

San Carlo, standing ovation per “Giselle” all'Astana Opera House in Kazakistan

NAPOLI. Standing ovation e oltre quindici minuti di applausi hanno inaugurato la prima tournée del teatro di San Carlo in Kazakistan, una due giorni diventata evento storico per il Paese, che ha inserito le due recite di Giselle all'Astana Opera House tra le celebrazioni per l'Astana Day, festival che si svolge ogni anno per festeggiare il 6 luglio il compleanno della capitale Astana  e che cade anche in coincidenza con il compleanno del Presidente della Repubblica Kazaka Nursultan Äbişulı Nazarbaev. Presenti in sala la sera della prima oltre alla sovrintendente Rosanna Purchia, l'Ambasciatore d'Italia ad Astana Stefano Ravagnan e il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il direttore di Astana Opera Alpiev. Grandissimo entusiasmo per il Corpo di Ballo del Massimo, accolto calorosamente dallo staff del teatro sin dall'arrivo in aeroporto e applauditissimo assieme ai solisiti Yolanda Correa, Joel Carreño e al direttore d'orchestra Alexei Baklan in occasione di entrambe le recite del 5 e 6 luglio in un teatro completamente sold out. “Giselle” di Adolphe Adam per la coreografia di Jean Coralli, Jules Perrot, Marius Petipa, nella versione di Ljudmila Semenjaka, con le scene sognanti e romantiche di Raffaele Del Savio, gli splendidi costumi di Mario Giorsi e Giusi Giustino, sarà prossimamente di nuovo in cartellone al Massimo l'1 e il 2 agosto per il San Carlo Opera Festival, protagonisti le due star mondiali Svetlana Zakharova e Sergei Polunin. «Siamo arrivati all’ Astana Opera House dopo una lunga trattativa che ha visto il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo competere con le più grandi compagnie di danza mondiali – afferma la Sovrintendente Rosanna Purchia - Astana Opera però ha scelto Napoli e il San Carlo non solo per la sua storia, unendo il più antico teatro d’europa al più giovane ASTANA OPERA, ma anche quale riconoscimento del percorso  di valorizzazione della propria compagine artistica intrapreso negli ultimi anni: e il San Carlo  ha saputo  ricompensare la fiducia. Forte il legame instauratosi tra i due teatri e sono state create le basi per una collaborazione nell’ambito dell’Expo 2017 che si svolgerà proprio ad Astana».

18:34 7/07

di Redazione

Commenta

“Miss Campi Flegrei”, successo della 18enne Erika Vanacore

QUALIANO. Erika Vanacore (nella foto) è stata eletta “Miss Campi Flegrei” 2015. Diciotto anni, di Pozzuoli, diplomata in Scienze Umane all’istituto magistrale “Virgilio”, altezza 173 cm, capelli castani, occhi scuri, Erika Vanacore è la nuova reginetta dell’estate: «il mio sogno per il futuro è di fare la modella - ha dichiarato dopo la vittoria - ma non trascurerò gli studi, dal prossimo anno frequenterò l’università, facoltà di Scienze della Comunicazione, e poi spero di continuare a fare sfilate. Grazie per questa stupenda esperienza, spero sia solo il punto di partenza». Sold out di presenze all’“Ocean Club-Grand Hotel Giulia” di Qualiano per la finale della quinta edizione di “Miss Campi Flegrei”, concorso nato da un’idea di Alberto Spina di “Seratissime Eventi Agency”.

17:13 7/07

di Redazione

Commenta

Notti insonni per l'afa, con minime tropicali svegli 12 milioni di italiani

«Il grande caldo che sta accompagnando il super anticiclone africano Flegetonte tiene svegli durante la notte circa dodici milioni di italiani che soffrono di insonnia con le temperature minime quasi tropicali raggiunte in molte città». È quanto afferma la Coldiretti che nel weekend da bollino rosso in 10 città sottolinea come a rendere difficile la vita non sono solo le temperature massime registrare durante il giorno ma anche le minime che praticamente ovunque sono salite sopra i 20 gradi ma che hanno raggiunto però i 26 gradi a Trieste e Genova, ed i 25 gradi a Milano, Savona, La Spezia e Imperia. Le condizioni per garantire un buon riposo, sostiene la Coldiretti, dipendono molto dai comportamenti durante il giorno a partire da una alimentazione corretta. Cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco caldo e frutta dolce come pesche e nettarine possono venire in soccorso per superare le notti di passione. Sono invece gli alimenti conditi con molto pepe e sale, ma anche con curry, paprika in abbondanza ed anche patatine in sacchetto, salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina i veri nemici del riposo che le alte temperature rendono più difficile. Attenzione però anche a caffè e superalcolici che spesso accompagnano le serate in compagnia nei luoghi di vacanza ed anche agli alimenti in scatola che garantiscono praticità ai turisti che non vogliono perdere tempo nella preparazione dei cibi ma che sono considerati a “rischio" per chi vuole trascorrere tranquillamente la notte nelle braccia di Morfeo.

23:14 5/07

di Redazione

Commenta

Il cantautore Gigi D’Alessio ospite d’onore a “Napoli prima e dopo”

NAPOLI. Sabato 11 luglio, alle ore 21.10 su Raiuno, torna “Napoli prima e dopo”, l’appuntamento con la canzone partenopea in concerto. Presentati da Pupo e Gloriana, si alterneranno sul palcoscenico Amii Stewart, Peppino di Capri, Enzo Gragnaniello, Serena Rossi, Orietta Berti, Gigi Finizio, Eddy Napoli, Iva Zanicchi, Valerio Scanu, Pietra Montecorvino, Sal Da Vinci, Antonello Rondi e Bruno Venturini. Ospite d’onore Gigi D’Alessio (nella foto), madrina Valeria Marini. In platea Cristiano Malgioglio e Manuela Aureli. L’orchestra è diretta dal maestro Enzo Campagnoli, i testi sono de I Fatebenefratelli e Nicola Sisto, la direzione artistica di Pino Moris. La regia è di Roberto Croce. 

15:18 4/07

di Redazione

Commenta

Vincenzo Scarpetta rivive nel libro di Mariolina Cozzi

Figlio del grande innovatore del teatro napoletano, ossia, erede artistico di colui che con il suo Felice Sciosciammocca seppe prendere il posto di Pulcinella, Vincenzo Scarpetta rivive nel nuovo libro di Maria Beatrice (Mariolina) Cozzi Scarpetta, edito da Liguori. Primo di una raccolta che comprenderà quattro volumi, il testo raccoglie con passionale impegno tutta la produzione teatrale dello straordinario don Vincenzino, troppo spesso dimenticato in quanto inevitabilmente oscurato dalla straripante fama di un papà chiamato Eduardo Scarpetta. Moglie di Eduardo, nipote e pronipote diretto dei grandi Scarpetta, Mariolina Cozzi, ordinando l’archivio di famiglia ed esaminando tutte le carte contenute in un vecchio armadio, riesce cosi con il suo lavoro a gettare un nuovo fascio di luce su di un artista troppo spesso trascurato, restituendo allo stesso quegli stessi meriti drammaturgici che gli furono ben riconosciuti in teatro, più che dal padre, dal fratello naturale Eduardo De Filippo. Portando alla ribalta attraverso un personaggio come Vincenzino Scarpetta uno spaccato sul mondo teatrale di una Napoli ancora dorata ed ignara della terribile prima guerra mondiale mestamente alle porte, l’autrice Cozzi consegna allo studioso un prezioso approfondimento sull’opera di un attore, autore e musicista dalle grandi ed al tempo stesso poco riconosciute prerogative. Soffermandosi sul periodo 1910 -1920 ed andando alla ricerca di nuovi elementi sulla vita dell’illustre parente, l’appassionata Mariolina, con il suo lavoro traccia un preciso profilo del grande Scarpetta figlio, ed ancora, ripropone la trascrizione di commedie inedite, una bibliografia delle opere teatrali pubblicate insieme ad una interessante sequenza di disegni e caricature realizzate dallo storico artista riguardanti i personaggi della sua epoca. All’incontro di presentazione con Mariolina Cozzi avvenuto nel “Sottopalco” del Teatro Bellini, hanno preso parte la scrittrice e giornalista Delia Morea, la ricercatrice della Universita di Napoli, Federico II, Cristiana Anna Addesso e gli attori Antonio Buonanno ed Eduardo Scarpetta jr, figlio del compianto Mario e di Maria Basile Scarpetta. «Una raccolta -ha detto l’autrice Cozzi- che mi consente, grazie all’editore Liguori, di fare luce sull’opera di Vincenzo Scarpetta e di sottolineare, con un ulteriore volume di appendice ancora in programmazione, dedicato al cinema, la valenza anche nel film muto di un commediografo ed attore capace di straordinarie trasformazioni ed interpretazioni di grande livello recitativo».

15:08 4/07

di Giuseppe Giorgio

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano