Venerdì 19 Ottobre 2018 - 10:00

Al San Carlo torna la “Turandot” di Giacomo Puccini

NAPOLI. Torna in scena sabato alle ore 20.30 (in replica fino al 1° aprile) al teatro San Carlo l’ultimo capolavoro di Giacomo Puccini, “Turandot”, dramma lirico in tre atti su libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni dalla fiaba teatrale di Carlo Gozzi. L’allestimento, assente dalle scene sancarliane dal 2008, reca la firma di un grande del teatro italiano, Roberto De Simone. La regia di De Simone, ripresa da Mariano Bauduin, intende ripercorrere l’antico modello della fiaba originale persiana, pur non dimenticando gli elementi storico-stilistici accumulatisi nel corso del tempo e che emergono chiaramente dallo stile musicale del grande Puccini. In questo senso le scene e i costumi firmati rispettivamente da Nicola Rubertelli e Odette Nicoletti, evocano con i loro colori una Cina arcaica e misteriosa.

20:43 16/03

di Redazione

Commenta

Gigi D’Alessio ospite di “Made in Sud” su Raidue

NAPOLI. Gigi D’Alessio (nella foto) sarà ospite della terza puntata di “Made in Sud”, lo show di Raidue dedicato alla comicità “terrona”, in onda domani - martedì 17 marzo - alle ore 21.10, condotto da Gigi e Ross, con Elisabetta Gregoraci e Fatima Trotta. Durante la puntata il cantautore si esibirà in un esilarante duetto con Francesco Cicchella nelle vesti di D'Alessio stesso. Tra le conferme, molto apprezzate dal pubblico, la parodia di Gigi e Ross nelle vesti degli chef Cracco e Barbieri, i Ditelo voi e il duo degli Arteteca, tra i più seguiti anche dal pubblico del web. Non mancheranno i monologhi di Ciro Giustiniani e di Paolo Caiazzo nonché le fulminee incursioni di Mariano Bruno e di Alessandro Bolide.

 

16:40 16/03

di Redazione

Commenta

"Wanda Osiris": vita, morte e miracoli della dea nel libro di Roberta Maresci

A vent’anni dalla sua morte, vita morte e miracoli sulla dea che scendeva dalle scale nella biografia romanzata “Wanda Osiris - Prima soubrette e donna (con)turbante" (Cavinato Editore) scritta da Roberta Maresci, tra paillettes, varietà e rose Baccarat, comprate a sue spese e da lei personalmente, cosparse di profumo Arpège.

WANDA. Non fu ballerina, ma eccelleva nel “birignao”. Voleva fare il teatro, studiò il violino ma le bastava camminare per incantar tutti. Figlia del palafreniere battistrada di Umberto I, tale fu la sua fama che per lei venne coniato un superlativo assoluto, fino ad allora riservato agli aggettivi, e diventò “la Wandissima”. Memorabile il grande sodalizio con Macario e Dapporto. Religiosa e superstiziosa, non sopportava il colore viola e gli uccelli, neppure di stoffa. Ma perché Anna Maria Menzio all’apice del successo, uscì di scena e scese un’ultima volta la copia della scala del Vittoriale e Notre Dame, per tornare a vivere una vita normale con il suo vero nome?

PERCHÉ. A vent’anni dalla morte di Wanda Osiris, arriva in libreria l’unico libro dedicato a questo strano caso d’artista, che non eccelleva in campi specifici se non in quel modo studiatissimo di arrotare e ampliare le parole in cui solo Tina Lattanzi le stava al passo. La Osiris, il cui cognome d’arte “egizio” nacque dal matrimonio Iside e Osiride, fu un effetto speciale dello spettacolo. “Donna da spolvero” nel 1937, cantava d’amore e fece ridere accanto Totò, Bramieri e Vianello. Si ossigenò i capelli e inaugurò la moda del turbante ma vantò in sala spettatori eccellenti: Mussolini scese da una carrozza, a Riccione, per farle i complimenti, De Pisis le dedicò un ritratto mentre De Chirico le scarabocchiò un profilo su una tovaglia.

BIOGRAFIA AUTRICE. Roberta Maresci (1971), giornalista e scrittrice. Esperta di collezionismo e antiquariato. È stata voce e autrice per Rai Radio2 di programmi come "La stanza delle meraviglie", "Il buongiorno di Radio2", "La notte dei misteri" e "Sabato Italiano". Ha scritto per la Treccani alcune voci dell’Enciclopedia della Moda ma non ha neppure un gatto. Ha pubblicato 12 libri: "La stanza delle meraviglie" (Rai-Eri), "Death Market" (Castelvecchi), "Lo scambio" (Castelvecchi), due edizioni dell"Annuario del collezionismo" (Mosè edizioni), "I grandi miti del XX secolo" (Newton Compton), "Il grande libro del collezionismo" (Newton Compton), "La sigaretta" (Idealibri). Per Gremese editore ha pubblicato “Mina”. Per la collana Donne nel mito (Gremese-Diva Universal) ha pubblicato “Raffaella Carrà”, “Maria Callas” e“Mina”. Per De Agostini ha curato "L'enciclopedia del profumo". Ha ricevuto premi. Il più curioso? “Due palle in carriera”. Come giornalista collabora con Il Tempo, For Men e Bellezze d’Italia.

15:17 16/03

di Redazione

Commenta

"Fattore umano", ragazza islamica insultata per strada: qualcuno la difenderà? - VIDEO

Torino. Una ragazza islamica insultata per strada. Qualcuno la difenderà?

Questo l’esperimento sociale di Fattore Umano che mostra una donna con il velo nel capoluogo piemontese insultata da un attore del programma davanti ad alcuni bar, fermate degli autobus e parchi pubblici.

Come reagiranno le persone? La difenderanno o gireranno la testa dall'altra parte?

La clip andrà in onda questa stasera, lunedì 16 marzo alle ore 19.00 su Italia 1, nella puntata di “Fattore Umano”.

A seguire il link per la visualizzazion del video:

http://www.tgcom24.mediaset.it/2015/video/fattore-umano-l-anteprima-a-tgcom24_2051571.shtml

14:07 16/03

di Redazione

Commenta

Torna "La Fabbrica del Sorriso" e lancia la campagna annuale "Fame di vita"

Formula tutta nuova per “La Fabbrica del Sorriso”, in onda sulle Reti Mediaset da domenica 15 a domenica 29 marzo ma che, per la prima volta, proseguirà per tutto l’anno con una serie di eventi e iniziative.

In occasione della sua dodicesima edizione la storica maratona di solidarietà, promossa e realizzata da Mediafriends, lancia una campagna solidale dal titolo Fame di vita, per combattere la fame e la malnutrizione in Italia e nel mondo.

Il tema della fame è di stretta attualità in vista di Expo 2015, (il cui titolo è Nutrire il pianetaenergia per la vita) e, soprattutto, in considerazione del fatto che, proprio quest’anno, scadono i termini per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio (I Millennium Goals) fissati dall’Onu, tra i quali compare lo sradicamento della povertà estrema e della fame.

Ben lontani dall’aver raggiunto questo obiettivo in molte parti del mondo, Mediafriends ha deciso di dedicare la sua raccolta fondi alla lotta alla fame, sostenendo il lavoro di 10 associazioni.

Negli ultimi anni la crisi economica ha colpito fortemente anche il nostro paese. Accanto a chi già versava in condizioni d’indigenza, si è aggiunta una nuova categoria di poveri, formata da disoccupati, pensionati, divorziati, in altre parole, persone appartenenti alla cosiddetta “classe media”.

Alla luce di questa nuova emergenza, per la prima volta nella sua storia, Mediafriends ha deciso di sostenere in Italia due progetti indirizzati alla popolazione adulta, e non all’infanzia: Pane Quotidiano a Milano e Comunità di Sant’Egidio a Roma.

Gli altri otto progetti hanno come teatro il continente africano e saranno realizzati da: Acraccs, Cefa, Cesvi, Ciai, Coopi, Mas Children Hospital, Medici Senza Frontiere e Soleterre.

Nelle due tradizionali settimane di raccolta tv, da domenica 15 a domenica 29 marzo, il palinsesto delle Reti Mediaset e delDigitale Terrestre Mediaset sarà coinvolto attivamente nella grande maratona.

I volti più amati della tv, i maggiori programmi d’intrattenimento, d’informazione e i Tg delle tre Reti Mediaset, dedicheranno numerose finestre a La Fabbrica del Sorriso con servizi sui progetti delle associazioni, approfondimenti, testimonianze e ricordando ai telespettatori i canali attraverso i quali potranno effettuare le loro donazioni.

La presenza di Fabbrica del Sorriso sul web sarà rilevante sul portale Tgcom, nella pagina dedicata a Mediafriends e sui socialaziendali, che saranno costantemente alimentati con contributi inediti e approfondimenti ad hoc. Inoltre, per la prima volta sul sito Mediafriends (www.mediafriends.it) sarà possibile effettuare donazioni online.

Anche Radio Italia e R101, con le loro voci e programmi, saranno coinvolte nella campagna solidale.

Al termine della maratona tv, La Fabbrica del Sorriso continuerà la sua azione con numerosi eventi distribuiti su tutto territorio italiano e con iniziative editoriali, quali il Calendario e il Libro del Sorriso, espressamente rivolti a Fabbrica del Sorriso 2015.

Da domenica 15 marzo sarà possibile donare 2 euro inviando un SMS al 45595 da mobile (TIM, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, Coop Voce).

Sarà possibile donare 2 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Vodafone, TeleTu e Twt , mentre sarà possibile donare o 5 euro chiamando sempre il numero 45595 da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

L’IBAN di riferimento per tutte le donazione bancarie è IT92R0103020600000055555575.

14:02 16/03

di Redazione

Commenta

"Isola dei famosi", le anticipazioni della semifinale

Sta per concludersi l’avventura di questa decima edizione de L’Isola dei Famosi. Stasera, lunedì 16 marzo in prima serata su Canale 5 andrà in onda la semifinale del reality show condotto da Alessia Marcuzzi.

La finale si avvicina e, tra i naufraghi a Playa Uva e Rocco Siffredi a Playa Desnuda, sale la tensione per scoprire chi arriverà a giocarsi il tutto per tutto durante l’ultima serata: a Cayo Cochinos si avvicina il giorno del giudizio.

Nel corso della puntata scopriremo chi tra i due nominati della settimana, Valerio Scanu e Alex Belli, dovrà lasciare la spiaggia. A deciderlo sarà il voto dei telespettatori attraverso sms, web, Twitter e l’app Mediaset Connect. Anche gli altri naufraghi non saranno immuni all’eliminazione: altri due concorrenti, infatti, dovranno a sorpresa abbandonare Cayo Cochinos per sempre e dire addio alla possibilità di essere il vincitore di questa edizione dell’#Isola.

In studio con Alessia Marcuzzi ci sarà l’ultima eliminata, Rachida Karrati, per rivivere in diretta la sua esperienza da naufraga.

Come sempre, con Alessia Marcuzzi in studio ci saranno Alfonso Signorini e Mara Venier, pronti a commentare avventure e disavventure dei concorrenti dell’#Isola.

Il sito ufficiale è www.isola.mediaset.it e l’applicazione gratuita Mediaset Connect è scaricabile all’indirizzowww.mediasetconnect.it. L’hashtag ufficiale del programma è #isola.

13:59 16/03

di Redazione

Commenta

Le opere di Mariano Marangolo nella Chiesa di San Rocco a Chiaia‏

La Fondazione Pietà de' Turchini, nell'ambito del   programma culturale primaverile, ospita   alcuni lavori recenti di Mariano Marangolo, napoletano, artista di forti sentimenti e suggestioni. Le grandi tele saranno esposte nella storica sede della storica Chiesa di San Rocco a Chiaia (via Riviera di Chiaia 254), oggetto di un recente ed accurato restauro.

La Chiesa, per la sua particolare posizione urbanistica e per la caratteristica dei suoi opposti accessi, può essere idealmente immaginata come uno spazio di passaggio temporale tra l'antico e il moderno, e viceversa. In una dimensione di sospensione cristallizzata del tempo. Posizionata da un lato, tra i classici edifici della Riviera e rivolta verso il mare del golfo; dall'altro, aperta verso Chiaia e la sua più recente modernità .

Con questa sua naturale caratteristica, San Rocco si concede ad un evento, la mostra di Marangolo, che intende vivere anche della fusione tra differenti identità estetiche, nel tentativo di armonizzarne le differenze formali con un unico ed indistinto percorso di "suggestione "sensoriale.

"Le suggestioni" e la loro tensione fortemente atemporale, forniscono di fatto la fondamentale base ispiratrice delle tele di grande formato, che nel dovuto rispetto del contesto originale, saranno collocate secondo una concezione espositiva che tenterà di renderle parte integrante degli  originari ambienti storici del '500, quasi a fondersi concettualmente, in un'unica grande installazione.

Una performance molto attesa, quella dell’artista napoletano con alle spalle anni di intenso studio e molteplici esperienze di vita che, portandolo in giro per il mondo, ne hanno plasmato carattere e sensibilità. Di lui parlano i grandi quadri, già apprezzati negli anni, da un gallerista come Lucio Amelio, che recentemente propongono un viaggio onirico, tra realtà e fantasia, tra vita e morte, tra spazio e tempo, nel dramma delle emigrazioni. Senza confini, senza età, senza identità. Napoli, il suo mare, il Mediterraneo, la culla metaforica dove voci e volti senza contorni approdano nel rifugio sperato.

La mostra sarà inaugurata venerdì 27 marzo alle ore 19.00 e resterà visibile fino al 31 maggio.

12:34 16/03

di Redazione

Commenta

Lino Barbieri prende “in cura” il Bel Paese

NAPOLI. Riprende la tournée di Lino Barbieri (nella foto) con lo spettacolo “ÈvViva l’Italia?”. Il comico napoletano sarà al teatro Totò mercoledì in una nuova tappa napoletana. Lino Barbieri è stato costretto a riorganizzare le proprie date perché impegnato nelle riprese del film “Mia figlia si sposa” di  Florinda Martucciello. Nella  nuova tappa napoletana l’attore partenopeo riprende a “curare” la nostra nazione nei panni del dottor Isacco Intestinale che ha tanto divertito nelle prime repliche al Cilea ed a Giugliano.

20:15 15/03

di Redazione

Commenta

Maurizio Capone martedì sera ospite al “Cpa Live”

NAPOLI. Ritorno a “Cpa Live” dello spettacolo “TirabùShow”, l’appuntamento musicale del martedì con Dario Sansone e Claudio Gnut dei Tarall & Wine: il prossimo, quello di martedì 17 marzo, vedrà come ospite d’onore del duo napoletano, il noto percussionista Maurizio Capone (nella foto).

17:05 15/03

di Redazione

Commenta

"Hotel lux", arriva dal Festival di Berlino la parodia di Hitler

Lunedì alle ore 18.30, al cinema Modernissimo per la rassegna "Montagskino – I Tedeschi Del Lunedì" organizzata dal Goethe Institut di Napoli, verrà proiettato "Hotel lux" parodia di Hitler in concorso alla Berlinale. Il film sarà introdotto da Rossella Scialla (scuola di cinema Pigrecoemme)

SINOSSI. Berlino 1933: Hans Zeisig e Siggi Meyer sono una coppia di comici. Nel cabaret Valetti i due, noncuranti dei primi tentativi di intimidazione, si distinguono per il loro numero che consiste in una parodia di Hitler e Stalin. Ma le cose prima o poi cambiano. Meyer scompare ed entra a far parte della resistenza. Successivamente viene catturato e deportato in un lager. Zeisig riesce a fuggire con un passaporto falso e arriva a Mosca all’Hotel Lux, albergo tristemente famoso dove alloggiavano gli esuli. Il servizio segreto sovietico lo considera l’astrologo dissidente di Hitler. Zeisig interpreta gli astri per Stalin e si ritrova al centro delle lotte per il potere messe in atto dai faccendieri di quest’ultimo. Zeisig ama Frida, una combattente della resistenza proveniente dall’Olanda che lo protegge fino a quando anche lei non cade in disgrazia. 

00:01 15/03

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli