Sabato 23 Febbraio 2019 - 21:10

Vestiti hi-tech invece della dieta, arrivano gli abiti dimagranti

Un vestito hi-tech per perdere peso senza troppi sacrifici a tavola. È la promessa di una tecnologia molto semplice che si applica all'abbigliamento e che, attraverso una forma di refrigerazione in determinati punti del corpo, farebbe perdere dalle 500 alle mille calorie al giornostimolando il metabolismo. L'idea è dell'azienda Thin Ice, che è riuscita a raccogliere, attraverso la piattaforma di finanziamento online Indiegogo, 220.000 dollari per finanziare il progetto, contro i 15.000 previsti all'inizio della “colletta". Il prodotto principale di questa linea è rappresentato da un paio di solette per le scarpe che, attraverso alcuni microchip, raffreddano specifiche aree del corpo provocando uno “choc metabolico brucia-calorie". La sensazione di freddo che viene trasmessa all'organismo, assicurano gli ideatori, «è leggera, quasi impercettibile perché dura pochi secondi, scomparendo con pochi passi: come accade quando ci si butta in piscina e si nuota». Inoltre, la temperatura può essere regolata con il proprio smartphone. Gli ideatori del dispositivo citano diversi studi secondo i quali il freddo attiva e aumenta i “grassi bruni", utili nel processo di dimagramento, a scapito dei grassi bianchi, più legati al sovrappeso. Oltre alle solette saranno realizzate anche canottiere dotate di microchip. I prodotti, che saranno disponibili a dicembre, sono già prenotabili e costeranno circa 145 dollari.

20:54 10/08

di Redazione

Commenta

La Marina Militare è in cerca di atleti

Marina Militare a caccia di atleti. E’ stato infatti pubblicato un concorso per l’accesso ai Centri sportivi agonistici della Marina Militare di sei Volontari in Ferma Prefissata in qualità di atleta.

Un'ottima occasione per quei giovani, di entrambi i sessi, che possono così avere l’opportunità di praticare le loro discipline in maniera organizzata e articolata. Di seguito le professionalità richieste:

Nuoto disciplina tuffi, un atleta nella specialità "trampolino 3 metri" (individuale e sincro) e "trampolino 1 metro"; Canottaggio distanza olimpica categoria senior vogata di punta, un atleta nelle specialità "due senza" e "quattro senza"; Canottaggio distanza olimpica vogata di coppia, un atleta nella specialità "singolo"; Nuoto disciplina nuoto di fondo, una atleta nella specialità 7,5 km e 10 km; Canoa/kaiak disciplina canoa fluviale, due atlete nella specialità olimpica "K1 slalom".

Tra i requisiti richiesti:

aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il giorno del compimento del 30° anno di età;

possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore);

aver conseguito nella disciplina/specialità prescelta risultati agonistici almeno di livello nazionale certificati dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) o dalle Federazioni sportive nazionali ovvero, per le discipline sportive non federate o affiliate al CONI, dal Comitato Sportivo Militare.

La procedura di reclutamento sarà gestita tramite il portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa www.difesa.it. Le domande potranno essere presentate entro il 3 settembre 2015.

Pina Greco

14:43 7/08

di Redazione

Commenta

L'atteso recital di Andaloro per "Concerti al tramonto"

Stasera alle ore 20, si inaugurano gli appuntamenti del mese di agosto con la rassegna Concerti al Tramonto 2015. Sulla terrazza panoramica di Villa San Michele il pianista palermitano Giuseppe Andaloro, già ospite della kermesse nel 2013, darà nuovamente prova del suo talento, cimentandosi in un recitaltratto dal repertorio di FrescobaldiScriabinChopinBrahmsMerulaStravinsky.

Premio Busoni 2005, il concertista è considerato dalla critica internazionale tra i più apprezzati interpreti della sua generazione. Allievo di Sergio Fiorentino e di Vincenzo Balzani, Andaloro spazia dal tardo Rinascimento italiano fino a Ligeti e ai compositori contemporanei, che comprende anche una sua trascrizione per due violoncelli e due pianoforti de “Le Sacre du Printemps” di Stravinskij. Solista ai festival internazionali più noti, dal Ruhr Klavier al Salzburg, al Due Mondi di Spoleto, ha suonato in tournée con prestigiose orchestre e in collaborazione con famosi direttori d’orchestra come Vladimir Ashkenazy, Andrew Parrott, Julian Kovatchev, Tomasz Bugaj, e in duo e ensemble con vari artisti: Sarah Chang, Giovanni Sollima, Sergej Krylov, John Malkovich, Tatsuo Nishie.

La rassegna Concerti al Tramonto 2015, ospitata ogni venerdì fino al 14 agosto nella residenza svedese, circondata dal giardino più bello d’Italia, diretta dal Console On. Staffan de Mistura, è organizzata dalla Fondazione Axel Munthe, con il patrocinio dell'Ambasciata di Svezia e con il contributo di Progetto Piano

Per l'acquisto dei biglietti (prezzo concerti € 15,00; ridotto ragazzi e studenti € 5,00) basta recarsi alla biglietteria mezz'ora prima o, in prevendita, presso il bookshop del museo, tutti i giorni dalle 9 alle 18. Per chi viene da Napoli vi è la possibilità di rientro con l'ultima corsa marittima. Per informazioni: tel. 081.8371401 www.villasanmichele.eu

10:41 7/08

di Redazione

Commenta

Il leone Cecil diventa un peluche dalla folta criniera nera

Cecil ormai è ovunque. Non poteva mancare allora il peluche in memoria il leone simbolo dello Zimbabwe, barbaramente ucciso dal dentista del Minnesota Walter James Palmer. Il giocattolo dalla celebre criniera nera sarà prodotto dall'azienda Ty Inc.. Sul mercato da settembre, costerà circa sei euro. I soldi raccolti andranno all'Unità per la conservazione della Natura dell'università di Oxford che stava portando avanti una ricerca sul leone ucciso.

14:12 5/08

di Redazione

Commenta

"Ville Vesuviane": Litfiba in concerto con Enzo Avitabile

Il XXVII Festival delle Ville Vesuviane aprirà il cartellone estivo “La Grande Musica” giovedì 6 agosto 2015 con l’esclusivo concerto dei Litfiba di Piero Pelù e Ghigo Renzulliunica data in Campania del tour estivo “Tetralogia degli elementi live”, in programma nell’arena del Parco sul mare della Villa Favorita di Ercolano (Napoli) alle ore 21.00. Special guest sul palco: il sassofonista e cantautore napoletano Enzo Avitabile. Prenderanno inoltre parte alla serataIra Grenn, concorrente di The Voice of Italy 2015, e Raul Volani, voce della rock band napoletana Metharia. Dopo la reunion del 2009, i Litifba -per la prima volta ospiti del Festival delle Ville Vesuviane- ritroveranno il pubblico campano a distanza di due anni dalla loro ultima esibizione a Napoli (il 17 aprile 2013 con “Trilogia”). Giovedì 6 agosto ci saranno sul palco saranno la voce e la chitarra di Piero e Ghigo insieme con Luca Martelli alla batteriaFederico Sagona a tastiere e coriCiccio Li Causi al basso. Con loro approderà a Ercolano il tour (sold out in tutta Italia) attraverso il quale rivive quel rituale energetico che caratterizza il sound della cosiddetta ‘tetralogia’, la quale raccoglie i quattro album degli anni Novanta dedicati ai quattro elementi naturali: fuoco con “El Diablo” (1990), terra con “Terremoto” (1993), aria con  “Spirito” (1994) e acqua con “Mondi Sommersi” (1997). Sottolineano Piero e Ghigo: “Per questo tour abbiamo preparato tre scalette diverse che andranno a rotazione… purtroppo non possiamo fisicamente cantare 50 pezzi. Ogni show dura però due ore e mezza, in cui non ci saranno effetti scenici speciali come quelli che vanno di moda ora; i Litfiba restano una band che punta più sulla sostanza che sulla tecnologia. Il segreto della nostra longevità? Il rock n’ roll. L’essere sempre nel presente. Nella realtà”. Nel corso del concerto si annuncia un omaggio a Pino Daniele (che sul palcoscenico del Parco sul mare della Villa Favorita si esibì il 20 settembre del 2012). Disponibili ancora gli ultimi biglietti (35 euro settore A; 25 euro settore B). La “Grande Musica” del XXVII Festival delle Ville Vesuviane 2015, realizzato con il contributo dellaRegione Campania dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane presieduta dal professore Giuseppe Galasso per la direzione artistica dell’architetto Paolo Romanello, direttore generale della Fondazione, proseguirà giovedì 13 agosto in piazza Pugliano a Ercolano con il concerto “Black Tarantella” di Enzo Avitabile e i Bottari di Portico in collaborazione con il Comune di Ercolano, e poi nuovamente nell’arena del Parco sul mare della Villa Favorita lunedì 31 agosto con l’unica data in Campana di “Tempo Reale Extra tour” di Francesco Renga, e lunedì 7 settembre con “Essenze Jazz Event” di Eduardo De Crescenzo con ospite Enrico Rava.

01:46 5/08

di Redazione

Commenta

Eccellenze Campane: vogliamo la pizza patrimonio dell'Unesco

Eccellenze Campane, il contenitore dedicato alle eccellenze dell’agroalimentare in via Brin (Napoli), firma la petizione a sostegno della candidatura dell'arte dei pizzaioli napoletani nella lista del Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità.

L’adesione alla campagna, promossa da Alfonso Pecoraro Scanio, già ministro dell’agricoltura e dell’ambiente, rappresenta per Eccellenze Campane un’ulteriore conferma dell’impegno profuso, sin dalla sua nascita, per la tutela delle produzioni tipiche e per la valorizzazione del “Made in”, nel solco della dieta mediterranea, del gusto e della tradizione.

La pizza, infatti, è la pietanza più conosciuta e consumata al mondo, la parola italiana più pronunciata, ma proprio per effetto di questa grande globalizzazione rischia di perdere l’identità e la tradizione.

Il riconoscimento UNESCO, inoltre, determinerebbe anche benefici di tipo economico per la città di Napoli e l’Italia in generale. Il capoluogo partenopeo, infatti, potrebbe divenire sempre più il luogo di formazione per chi vuole imparare a fare pizze secondo la tradizione e meta di un turismo sostenibile che vuole scoprire i veri sapori e le vere tradizioni alimentari e culturali. 

“La pizza napoletana - spiega Paolo Scudieri, presidente di Eccellenze Campane – con i suoi ingredienti naturali e l’abilità dei maestri pizzaioli, rappresenta un’eccellenza unica al mondo, con una storia e una tradizione alimentare fortemente radicata sul territorio. Essa è oramai un rito metropolitano che mette d’accordo tutti. La pizza, infatti, è la pietanza simbolo della globalizzazione".

"Eccellenze Campane - gli fa eco il figlio, Achille Scudieri- vuole sostenere con forza questa candidatura perchè si riscopra il gusto autentico delle nostre produzioni alimentari, garantendo l’italianità degli ingredienti di uno dei prodotti alimentari campani più conosciuto al mondo”. 

01:44 5/08

di Redazione

Commenta

Addio 118, arriva il numero unico emergenze 112

Addio al 118 per chiamare un'ambulanza. Basterà digitare il 112, il nuovo numero unico per le emergenze, per chiedere aiuto in ogni circostanza. Aboliti anche il 113 e il 115. Cifre entrate nella mente e nelle abitudini degli italiani che dovranno 'riprogrammare' le proprie abitudini non senza qualche fastidio. Lo ha deciso la riforma della Pubblica amministrazione che è diventa legge oggi con il via libera al Senato. "Da qualche anno si sta lavorando al numero unico 112 come ha fatto la Lombardia - spiega all'Adnkronos Salute Francesco Bermano presidente della Sis 118, Società italiana sistema 118 - è una semplificazione corretta, ma ci siamo arrivati con un ritardo enorme e sarà difficile cambiare la confidenza raggiunta dagli italiani con il 118".

La riforma della Pa è una legge delega, quindi saranno fondamentali i decreti legislativi per far partire la rivoluzione dei numeri dell'emergenza. "Ad oggi non siamo ancora pronti - aggiunge Bermano - il 118 è uno dei numeri che tutti conoscono. Occorrerà anche dare il via a tutti i disciplinari tra i vari servizi che verranno coinvolti, oltre a formare il personale che dovrà rispondere al telefono o stilare le domande di tipo sanitario da rivolgere a chi chiama. Il numero 118 c'è da 20 anni e funziona bene, ci domandiamo dove era la politica nel 1991 quando in Ue si votò per questa riforma? - chiede Bermano - Qualcuno avrebbe potuto dire qualcosa, invece niente. Il problema più grande è la gestione, la sanità è in mano alle Regioni mentre il 112 è gestito a livello nazionale dai Carabinieri. Alcune situazioni sono anche avanti con la pianificazione, ma altre no".

01:39 5/08

di Redazione

Commenta

Sabina Guzzanti a MareFestival Salina: "Viviamo in un paese mafioso pieno di carogne"

ISOLA DI SALINA. Pienone ieri all'Hotel Ravesi di Malfa per Sabina Guzzanti ospite degli incontri di cinema CineCocktail curati da Claudia Catalli in occasione di  MareFestival Salina - Premio Troisi, festival diretto da Massimiliano Cavaleri. 

Una conversazione pubblica piena di interventi da parte del pubblico, in cui si sono affrontati temi importanti partendo dal film La trattativa giunto alla sua 686ma proiezione pubblica e del suo tentativo di boicottaggio: "Sono quasi 9 mesi che lo distribuiamo in giro per l'Italia, avevano detto che era un film che non interessava il pubblico, abbiamo dimostrato il contrario. Nel frattempo è ricominciata una campagna denigratoria: hanno detto che è stato un flop, pagato con soldi pubblici, è tutta diffamazione volontaria. Poi hanno protestato perché De Magistriis ha proiettato il film a Napoli, uno spettacolo magnifico con Borsellino, Di Matteo, Travaglio presenti e molti altri. Hanno detto che è costato troppo, eppure abbiamo pubblicato il bilancio punto per punto con massima trasparenza. E proseguiamo, anche perché per la prima volta non ho ricevuto alcuna querela per questo film: per quanto scioccante, tutto quello che si vede è vero e incontestabile".

Con il suo solito tono satirico, sollecitata dalle domande della Catalli e del pubblico presente al CineCocktail, la Guzzanti ha fatto dichiarazioni forti: "Oggi rifarei il film in modo molto più provocatorio e violento: mi rendo sempre più conto di quanto quelli che ci governano sono vere e proprie carogne verso cui abbiamo un timore da sudditi che dobbiamo toglierci". E ancora: "Viviamo in un paese mafioso, chi cerca lavoro o fa un esame all'università fa un'esperienza di mafia nell'80% dei casi. Se gli italiani se ne vanno dall'Italia a milioni non è per povertà, ma perché è un paese mafioso in cui anche se ti rimbocchi le maniche non c'è niente da fare perché ti passeranno avanti in altri modi. Gli italiani sono terrorizzati, non indifferenti. Una paura legittima, giustificata, normalissima: se dici la tua opinione ti licenziano o ti fanno vuoto intorno".
 
Infine, sul Premio Troisi ricevuto a Mare Festival: "Ne sono contenta, non ricevo spesso premi, ma non me ne curo: La trattativa non è stato candidato ai David di Donatello, del resto a casa guardandolo in tv non ho mai provato il desiderio di essere lì". A prendere parte all'incontro anche il sindaco di Messina Renato Accorinti, ricordando nomi come Don Ciotti e Impastato: "Non possiamo più avere dubbi: un Paese civile e democratico deve pretendere la verità. condividiamo il lavoro di sabina, mi sono fondato a mare festival per la bellezza dell'iniziativa, e per sostenere un film importante come La trattativa".

13:46 3/08

di Redazione

Commenta

Gualazzi, Barbieri e i Flabby per "Sorrento in Jazz"

Proseguono al chiostro di San Francesco, a Sorrento, gli appuntamenti con la grande musica. Nell’ambito del programma di attività per l’estate 2015 dal titolo “Notti d’amore e d’amicizia”, promosso dal Comune di Sorrento, si segnalano tre nuove serate, tutte con inizio alle ore 21, dedicate agli amanti della musica jazz con le performance di Flabby, Joe Barbieri e Raphael Gualazzi.
 
«"Notti" è un progetto voluto e promosso dalla nostra amministrazione comunale, classificatosi al secondo posto tra i 31 selezionati, su 131 progetti presentati alla Regione Campania – spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo – Grazie a questa iniziativa, siamo in grado di proporre a cittadini ed ospiti un cartellone di eventi all’altezza della nostra destinazione, che ci accompagnerà fino alla fine di ottobre, per lasciare poi spazio agli eventi di “M’illumino d’inverno”, che caratterizzeranno l’offerta culturale della nostra città nel periodo natalizio».
 
La rassegna “Sorrento in jazz” prenderà il via il 4 agosto con i Flabby, un gruppo jazz-lounge italiano, fondato a Milano nel 1997 da Rosario Pellecchia, Fabrizio Fiore e Andrea De Sabato, tre disc jockey attivi sia nel mondo radiofonico sia in quello dei club.
 
Secondo appuntamento il 5 agosto con Joe Barbieri che a Sorrento presenterà “Cosmonauta Da Appartamento” emanazione live del suo ultimo album dedicato al tema di viaggio. In scaletta sono previsti molti dei brani dell’artista tanto amato dal pubblico oltre ad una corposa parte delle canzoni appartenenti al nuovo progetto. Non mancherà infine qualche sorpresa, pensata per il tour. Ad accompagnare Joe Barbieri, sul palco, un sestetto di artisti: Sergio Di Natale (batteria), Giacomo Pedicini (basso e contrabbasso), Stefano Jorio (violoncello), Antonio Fresa (pianoforte), Marcello Giannini (chitarra elettrica) e il brasiliano Robertinho Bastos(percussioni).
 
Il 6 agosto sarà invece la volta di Raphael Gualazzi, per una serata di beneficenza organizzata dal Comune di Sorrento e dal Rotary Club Sorrento.
Per i concerti dei Flabby e di Joe Barbieri, l’ingresso è libero: infoline al 3389020991 e 3483556989.
Per il concerto di Gualazzi, i biglietti sono disponibili presso la Gioielleria Piscopo, in piazza Angelina Lauro, a Sorrento, al costo di 20 euro, ed il ricavato servirà all’acquisto di contenitori per il trasporto di funicoli ombelicali alla Banca del Cordone: infoline al 3334807919, 3345489786, 330706097.

12:41 2/08

di Redazione

Commenta

Ciro Giustiniani, da Made in Sud al teatro

Ciro Giustiniani è un attore comico di Made in Sud. E’un napoletano verace, originario del quartiere Barra, da anni è presente sui palcoscenici della campania come comico e monologhista che non disdegna anzi utilizza e rivaluta la lingua napoletana colorandola di termini che sono ormai entrati nel gergo comune della comicità e fanno parte del vocabolario quotidiano di tanti giovani e non solo! I termini “beverune” “migliara” e “zeffune” sono solo alcune delle parole coniate dall’attore, in virtù del suo personaggio “Don Ciro”, parodia del Don Antonio Boss delle Cerimonie che avendo preso molto in simpatia Giustiniani e questo personaggio portato alla ribalta nazionale da Made in Sud, addirittura spesso accompagna nelle sue serate di spettacolo Ciro.

Giustiniani si prepara intanto al debutto di uno spettacolo teatrale prodotto dalla Tunnel e scritto e musicato da Alessandro Siani, con la regia di Paolo Caiazzo. lo spettacolo si chiama @Anime del sud come il gruppo di ragazzi che fanno parte integrante dello spettacolo

Ciro Giustiniani si racconta ai nostri lettori:

“Sono contento di stare in un cartellone importante come il Sannazaro con @anime del sud. Io non immaginavo di poter un giorno arrivare con uno spettacolo teatrale su un palcoscenico di grande tradizione e importanza. Quando Siani mi chiamo 'e mi spiego il progetto io ero incredulo… mi sembrava un sogno! Poi ho realizzato che era verità e sono felicissimo”.

Come nasce la parodia del Boss delle Cerimonie?

la parodia nasce al laboratorio Made in sud, insieme ad altri comici, lì scambiamo idee e proviamo tanto e tutte le sere e tutti insieme

Una nuova era della satira. Hai inventato dei termini che sono entrati nel gergo quotidiano. Come "beverune". te lo aspettavi questo successo?

non ho inventato ma ho riscoperto termini che Messi insieme hanno dato una musicalità che piace alla gente e che rappresentano il vero gergo della gente che vuole esagerare. Io di questo personaggio e della sua forza devi ringraziare la spalla comica di Gigi e Ross

Quanta gavetta per arrivare a questi traguardi?

la gavetta non finirò mai di farla diciamo che ora sono in piena gavetta

Un consiglio che daresti a giovani cabarettisti?

ma consigli non so se posso darli anche perché.. so pure io giovane...eheheh a chi inizia dico solo di non mollare mai poi se vedi che non ride la gente...allora cambia rotta

 Hai partecipato a numerosi film. Sogni un ruolo da protagonista?

I film a cui ho preso parte erano tutti di Siani persona da me conosciuta e con un vero rapporto d’ amicizia. Lui è il numero 1 e spero di fare ancora del cinema con lui

Cosa chiederesti  a San Gennaro?

A San Gennaro chiederei a salute e a tranquillità

12:36 2/08

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno