Venerdì 14 Dicembre 2018 - 19:08

Laddie John Dill a Napoli con le sue opere in cemento, vetro, sabbia, metalli

Marzo 2015: un mese intero di Residenza di artista per Laddie John Dill a Napoli presso l’Istituzione ART1307, per “catturare” la luce e fonderla con sabbia, alluminio e altri elementi della natura. L'artista californiano, esponente di spicco del movimento americano“Light and Space”, arriva  per una personale, a Napoli,  dal 26 marzo e fino al 27 aprile, presso Villa di Donato a Capodimonte.

Dopo il successo della collettiva al MACRO di Roma nel 2012 e la mostra “Venice in Venice” collaterale della Biennale di Venezia del 2011, l'artista torna dunque in Italia, grazie ad Art1307,  per rendere omaggio, questa volta, a Napoli e a Caravaggio e presentare opere espressamente concepite e dedicate alla città e ispirate dal grande Maestro della Luce. I lavori di Dill, che lui definisce “light sentences”, sono misteriose combinazioni di sabbia, pannelli di vetro e luci fluorescenti, pensate nel suo studio di Venice in California e ricreate in ogni angolo del mondo. Da domani, giovedì  26 marzo, dalle ore 18, nelle splendide sale settecentesche di Villa di Donato (antico casino di caccia dei Borbone), l’artista presenterà al pubblico napoletano questo nuovo corpo di opere a cui se ne aggiungerà una spettacolare creata per l’occasione italiana, “sorella” dell’installazione in mostra alla Fondazione Yves Saint Laurent di Parigi.

Le sculture di luce di Dill emozionano e fanno riflettere - spiega la direttrice artistica della mostra Cynthia Penna – Riuscire a ricreare quel gioco di colori e luce con materiali reperiti nei luoghi storici della nostra città, con la terra lavica, le sabbie e il tufo di Napoli ed inoltre presentare queste opere in un luogo storico e appartenente alla miglior storia di Napoli, è per noi una grande scommessa che sorprenderà di sicuro i visitatori e gli appassionati di arte contemporanea”.

23:17 26/03

di Redazione

Commenta

"Piazza Forcella": in ricordo di Annalisa Durante

Domani, venerdì 27 marzo alle ore 10.00, l'Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, insieme a Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie, al Coordinamento dei familiari delle vittime innocenti della Campania e alla Fondazione Polis ha organizzato un'iniziativa in ricordo di Annalisa Durante, giovane vittima della camorra, nell' undicesimo anniversario del suo barbaro assassinio. 

L'iniziativa, alla quale parteciperà l'Assessore Alessandra Clemente, si terrà presso il Teatro "Piazza Forcella", in via Vicaria Vecchia, seguirà la lettura di un testo inedito di Ivan Scherillo a cura dell'Associazione Muricena presso il vicino spiazzo antistante la Chiesa di San Giorgio Maggiore.
Parteciperanno i giovani e le scuole del territorio.

23:14 26/03

di Redazione

Commenta

"Fino a qui tutto bene", il regista Roan Johnson incontra il pubblico al Modernissimo

"Fino a qui tutto bene" di Roan Johnson, il film italiano che è già un piccolo cult, vincitore del Premio del Pubblico all’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma e acclamato dalla critica, è in programmazione in questo fine settimana a Napoli al Modernissimo e al Delle Palme.

Domani  venerdì 27 marzo, al cinema Modernissimo in via Cisterna dell'Olio 59, il regista Roan Johnson, in occasione degli spettacoli delle 18,30 e delle 20,30, incontrerà il pubblico napoletanoIn sala ci sarà anche un gruppo di allievi del master di Giornalismo e della facoltà di Scienze della comunicazione del Suor Orsola Benicasa, dove il regista italo inglese ha presentato la sua opera seconda, e dell'Accademia di Belle arti. 

Il film racconta gli ultimi giorni insieme di cinque ragazzi che hanno studiato e vissuto gli anni dell’università nella stessa casa. Ma quel tempo di vita, divertente e protetto, sta per finire e i cinque sono ormai avviati verso le proprie responsabilità. Prenderanno direzioni diverse, chi rimanendo nella propria città, chi partendo per lavorare all’estero. ​«Nel 2013 - spiega Roan Johnson, all'opera seconda dopo I primi della lista l'Università di Pisa mi chiede di fare un documentario e mi sorprendo ad ascoltare ragazzi che, anziché lamentarsi per la crisi, dimostrano un atteggiamento di sfida. Di rilanciare, piuttosto che arrendersi. Per questo, quando ci è venuta l'idea per raccontare la fine di quel periodo protetto e acerbo, anziché seguire il classico percorso che ci avrebbe portato a sentirci dire che avremmo dovuto aspettare, che i soldi erano finiti, che avremmo dovuto scendere a compromessi produttivi, abbiamo deciso di non arrenderci, di puntare in alto»

23:08 26/03

di Redazione

Commenta

Professionisti o apprendisti stregoni? L’Aciief ospita le “lezioni” di Luigi De Simone

Professionista non è solo l’avvocato, l’ingegnere, il medico, ma anche chi nella propria attività agisce e opera in modo intelligente e organizzato. Anche un atleta, un artigiano, un venditore può dirsi un professionista. E questo avviene quando ha imparato i fondamentali del suo mestiere, senza scorciatoie, e quando svolge il proprio lavoro in maniera strutturata, studiata, appunto: organizzata. Un meccanico sarà un professionista quando tiene pulito il proprio posto di lavoro, usa la corretta illuminazione nella sua officina, tiene le gli attrezzi al loro posto e ha un posto per ogni attrezzo e cosi via.

Ovviamente non sono solo queste le caratteristiche che deve avere un buon meccanico o un buon venditore. Ma i fondamentali, l’organizzazione, l’attenzione ai particolari, la gestione del cliente ne faranno un professionista e non un meccanico o un venditore qualunque. E’ quello che proverà a spiegare agli allievi dei diversi enti di formazione sparsi sul territorio l’ingegner Luigi De Simone, da 25 anni nel settore dell’informatica e delle telecomunicazioni, che ha fatto del suo credo tesoro e adesso è un quotato life coach e trainer motivazionale.

Il corso è promosso e sarà ospitato da ACIIEF domani, venerdì 27 Marzo, ore 15:00 in via Francesco Parrillo 3, Napolie si strutturerà in una sessione di lavoro pomeridiana con rilascio di attestato in cui De Simone affronterà stili di vita lavorativi utilizzando esempi che spaziano dalla professionalità di macellai e barbieri fino alla “borsa” di un venditore.

23:03 26/03

di Redazione

Commenta

Festeggia i 100 anni facendo paracadutismo

L’età è puramente un fatto anagrafico, o meglio è quella che ti senti. È tutto vero per Georgina Harwood, che ha da poco compiuto 100 anni, deve sentirsi poco più che ventenne.

L'anziana signora, infatti, ha deciso di festeggiare il proprio centesimo compleanno lanciandosi col paracadute.

Per lei non era la prima volta: l’aveva già fatto quando aveva 92 anni e deve esserle piaciuto un sacco perchè allo scoccare del centesimo compleanno ha deciso di ripetere l'esperienza. 

L’adrenalina di questa giornata però non era occasionale. L'arzilla nonnina ha fatto anche altre attività avventurose, che persino molti giovani non farebbero mai, come fare immersione con gli squali. Un grande esempio di forza e simpatia e la sua voglia di fare la fa apparire come la nonna ideale.

21:11 26/03

di Redazione

Commenta

Morto Ivo Garrani, recitò ne “Il gattopardo” e in “Un posto al sole”

ROMA. È morto a Roma, a 91 anni, Ivo Garrani (nella foto), attore di teatro e cinema, ma anche doppiatore che ha prestato negli anni la sua voce nell’ombra e protagonista amato della televisione. A dare la notizia della morte su Facebook è stato il figlio Toni, anche lui attore e doppiatore: “Ciao papà, te ne sei andato nel sonno, tranquillo e senza disturbare, seguendo quel modo di fare appartato e schivo che ti ha sempre tenuto lontano dai clamori e dalle luci del mondo dello spettacolo, di cui per altro tu sei stato un grandissimo protagonista”. Ivo Garrani è stato anche protagonista, tra l’altro, della soap opera “Un posto al sole” e de “Il gattopardo”.

18:30 26/03

di Redazione

Commenta

“The Voice”, ecco la composizione finale dei team

MILANO. Si è concluso con il record stagionale di ascolti (3.286.529 spettatori, con il 14,29% di share) l’ultimo appuntamento con le “Blind Audition” di “The Voice of Italy”. Ora i team sono al completo, ciascuno con 16 talenti. In particolare il picco di ascolti è stato registrato alle ore 23:00 con il finale dell’esibizione di Giulia Pugliese di Marsala (Trapani), mentre lo share più alto, pari al 21,08%, si è avuto alle 23:54 con Giulia Vertaldi, la concorrente proveniente da Caserta che non è stata selezionata. Per quanto riguarda le fasce di età quella di 25-54 ha registrato il 18,27% di share. Mentre quella tra i 15-24 anni ha toccato il 21,36. L’età media si è ulteriormente abbassata a 43,8 anni. Per quanto riguarda il livello di istruzione da segnalare il 15,75% registrato dai laureati. Nella quinta puntata, condotta da Federico Russo, i coach Roby e Francesco Facchinetti, J-Ax, Noemi e Piero Pelù hanno selezionato le 12 voci mancanti: Andrea Porceddu (Bocenago, TN), Pierluca Tevere (Roma), Simone Perrone (San Pietro Vernotico, BR), Chiara Piperno (Vibo Valentia), Claudia Miele (nella foto, Napoli), Edoardo Esposito (Roma), Fabio Garzia (Roma), Francesco Paolo Bruno (Monreale, PA), Giulia Pugliese (Marsala, TP), Giuseppe Izzo (Maddaloni, CE), Luca Boccadamo (Arquarica del Capo, LE), Maurizio Di Cesare (Cagliari).
La prossima settimana si entra nel vivo della gara con le BATTLE, la prima in onda mercoledì 1 aprile: i talenti si sfideranno sulla stessa canzone come in un match nel ring allestito sul palco. In questa fase ai COACH si aggiungeranno quattro SPECIAL COACH, che daranno consigli ai ragazzi: MALIKA AYANE con ROBY E FRANCESCO FACCHINETTI, ENRICO RUGGERI con J-AX, ARISA con NOEMI e EDOARDO BENNATO con  PIERO PELÙ.
I quattro team:
TEAM FACH: Fabio Garzia, Giulia Pugliese, Alessia Labate, Chiara Beltrame, Maria Luce Gamboni, Giovanni Scardamaglio, Chiara Dello Iacovo, Sarah Jane Olog, Sofia Mancino, Sara Vita Felline, Valentina Caturelli, Claudio Placanica, Alex Ceccotti, Fabio Curto, Clelia Granata, Alberto Slitti
TEAM J-AX: Luca Boccadamo, Edoardo Esposito, Maurizio Di Cesare, Arianna Alvisi, Carola Campagna, Maurizio Musumeci, Fatima Diallo, Lavinia Viscuso, Virginia Cristaldi , Francesca Cini, Ludovica Cola, Ilenia Bentrovato, Raffaele Esposito, Chiara Iezzi, Nathalie Coppola, Giuseppe Boscaglia
TEAM NOEMI: Chiara Piperno, Andea Porceddu, Claudia Miele, Giuseppe Izzo, Andrea Orchi, Gregorio Rega, Massimiliano Marchetti, Roberto Pignataro, Benny Pierri, Viola Laurenzi, Keniatta Baird, Alexandre Vella, Dany Petrarulo, Amelia Villano, Nicol Manenti, Thomas Cheval
TEAM PIERO PELÙ: Pierluca Tevere, Simone Perrone, Francesco Paolo Bruno, Davide Fusaro, Marco Andreotti, Silvia De Santis,  Denise Cannas, Luca Gagliano, Marco De Vincentiis, Valerio Miglietta, Martina Liscaio, Ira Green, Tommaso Gregianin, Mariangela De Santis, Alessandra Salerno, Roberta Carrese

 

16:25 26/03

di Redazione

Commenta

Levarsi il cappello in segno di saluto. Si fa perchè...

Levarsi il cappello, o a volte anche solo accennare a farlo toccando la tesa, è un gesto convenzionale non verbale molto diffuso in Occidente, soprattutto fra gli uomini. In passato il copricapo poteva segnalare l’appartenenza a un elevato rango sociale e il toglierlo rappresentava un atto di umiltà. L’esempio più chiaro è l’uso, limitato agli uomini, di entrare in chiesa a capo scoperto.

 

RISPETTO. Questo gesto tradizionale ha dato vita ad alcuni modi di dire, e non solo in Italia, che indicano l’intenzione di compiere questo atto per rendere omaggio, esprimere rispetto o ammirazione nei confronti di qualcuno. Ad esempio, se noi usiamo dire “(faccio) tanto di cappello!” i francesi utilizzano la nota espressione "chapeau!" (termine che significa appunto “cappello”) con lo stesso significato.

15:56 26/03

di Redazione

Commenta

La spiaggia nascosta più bella al mondo è in Messico

Acque incontaminate, coralli da ammirare, sole e silenzio. L’oasi cristallina è il luogo dove hanno girato il film The Beach con Leonardo di Caprio, diretto nel 2000 da Danny Boyle e tratto dall’omonimo romanzo di Alex Garland.

Il suo vero nome sarebbe Playa del Amor, ma vista la posizione si è guadagnata il nuovo nome di Hidden Beach (spiaggia nascosta). Siamo nell’arcipelago delle Isole Marieta ad ovest di Puerto Vallarta, in Messico (cercala nella mappa dei luoghi più affascinanti del mondo). La spiaggia segreta si trova all’interno di un grosso buco nella roccia, con sabbia chiarissima e acqua cristallina. Non si vede dall’esterno e l’unico modo di raggiungerla è percorrere un tunnel lungo 6 metri a cui si accede dal mare, nuotando o pagaiando dall’oceano: cosa che i turisti fanno spesso e volentieri per ammirare questo luogo incredibile.

Un posto da sogno l’arcipelago delle Marieta Islands, formatesi probabilmente secoli fa a seguito dell’intensa attività vulcanica della zona. Durante i primi anni del 1900, il governo messicano approfittò del fatto che le isole fossero completamente disabitate e utilizzò in particolare Hidden Beach per condurre degli esperimenti militari.

Fortunatamente oggi non è più così, infatti in seguito ad una serie di proteste le isole sono diventate patrimonio protetto e meta di escursioni. Ora questo paradiso fa parte dell’Unesco, grazie anche all’intervento di Jacques Cousteau. Nel 1960 lo scienziato guidò una protesta contro le attività umane che stavano devastando sulle isole ma solo nel 2005 le isole sono state dichiarate Parque Nacional Islas Marietas. Ora le uniche attività autorizzate sono il nuoto e la canoa, per evitare di turbare gli animali e le piante che dopo decenni sono tornati a prosperare su queste isole.

Dopo anni di ricerche e di sforzi per proteggere legalmente l’arcipelago, egli riuscì a guidare un gruppo di scienziati a convincere le autorità messicane a dichiarare le Marietas un parco nazionale protetto contro la pesca, la caccia e le altre attività umane potenzialmente dannose per il microcosmo creatosi nell’arcipelago.

Per questo motivo oggi, le isole sono disabitate anche se visitate da migliaia di turisti che, previa autorizzazione, possono vedere da vicino le meraviglie naturali nascoste in esse.

Hidden Beach è senza dubbio una delle più ambite attrazioni del luogo. Letteralmente “spiaggia nascosta”, è raggiungibile soltanto in barca, il viaggio dura circa 45 minuti, e nell’ultimo tratto a nuoto.

Questo luogo magico è accessibile soltanto attraverso un tunnel lungo circa 8 metri: i visitatori devono attraversarlo a nuoto per scoprire il paradiso terreste che nasconde. Il tunnel è abbastanza spazioso, tra l’acqua e la roccia ci sono circa 6 metri, motivo per cui non occorre dotarsi di attrezzatura subacquea.

La spiaggia è scavata all’interno di un grosso buco nella roccia ricoperta della fauna selvatica e caratterizzata da sabbia chiarissima e acqua cristallina. Si ritiene che Playa del Amor, a differenza dell’arcipelago che è nato da un’eruzione vulcanica, sia stata originata proprio dalle esplosioni che, dall’inizio del Novecento, si sono succedute in zona.

La spiaggia sarebbe diventata una meta popolare dopo che le sue immagini hanno fatto impazzire il web. Senza i social network ed i media, sarebbe ancor oggi nascosta oppure solo un’altra spiaggia in attesa di essere scoperta e rivelata al mondo. Possiamo affermare quindi di avere trovato l’ottava meraviglia. La spiaggia più nascosta sulla faccia del pianeta, alla quale,come dicevamo, è possibile accedere solo attraverso il famoso tunnel d’acqua che una volta superato si apre sul suo panorama mozzafiato.
Un vero e proprio angolo di paradiso ideale per rilassarsi e dimenticare lo stress della vita quotidiana.

00:26 26/03

di Redazione

Commenta

Forum dei Giovani, è "Legalità e Mafie"

Il Forum dei Giovani della città di Nocera Inferiore, organismo di partecipazione giovanile dell’amministrazione comunale, in quasti due anni di vita, ha sempre dimostrato il proprio interessamento alla città e soprattutto ai suoi giovani cittadini, attraverso attività volte alla sensibilizzazione su temi di interesse sociale e culturale, sportivo, ecologico e ambientale.

Il Forum dei Giovani della Città di Nocera Inferiore – in occasione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie” –

ha ritenuto doveroso organizzare il convegno “LEGALITÀ E MAFIE” per sensibilizzare gli studenti del Liceo Scientifico “N. Sensale” su un così delicato tema sociale quale la lotta contro le mafie

L’iniziativa rientra nel programma nazionale “Cento passi verso la XX Giornata della Memoria e dell’Impegno” dell’Associazione ‘Libera’ – associazione che promuove la legalità e la giustizia nell’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie. La Giornata della Memoria e dell’Impegno è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione d’incontro con i familiari delle vittime che hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, d’impegno e di azione di pace.

La manifestazione – che gode del patrocinio morale del Coordinamento dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno e del Forum Regionale della Gioventù della Campania – avrà luogo nella mattinata di sabato 28 Marzo 2015, dalle ore 10:00 alle ore 12:00, presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “N. Sensale” della Città di Nocera Inferiore, alla presenza dei rappresentanti del Forum dei Giovani (cittadino, provinciale e regionale); i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale l’avv. Manlio Torquato, la dott.ssa Maria Laura Vigliar e il dott. Ilario Capaldo; il presidente della Pro Loco Nuceria dott. Luigi D’Angelo; il sostituto procuratore del Tribunale di Nocera Inferiore dott. Amedeo Sessa; il Presidente della Camera Penale del Tribunale di Nocera Inferiore l’avv. Andrea Vagito; il Maggiore del Comando del Reparto Territoriale dei Carabinieri dott. Enrico Calandro; la responsabile provinciale dell’associazione ‘Libera’ la prof.ssa Anna Garofalo e altri rappresentanti del mondo dell’associazionismo che operano nel settore e i familiari delle vittime delle mafie tra cui la referente di “Libera Memoria Campania” Annamaria Torre e il giornalista di Rai 3 Michele Giordano. Modera la giornalista Brigitte Esposito

23:59 25/03

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno