Domenica 21 Ottobre 2018 - 19:48

La regista Alice Rohrwacher ospite dei lunedì dell’Arci Movie

NAPOLI. Il prossimo appuntamento al cinema Pierrot con la rassegna di film d'autore “Lunedì dei Festival”, organizzato dall’Arci Movie, prevede lunedì, alle ore 18 e alle ore 21, la proiezione del film “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher (nella foto), vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes 2014. La regista incontrerà il pubblico sia alla proiezione delle ore 18 che a quella delle ore 21. Ingresso gratuito per docenti e studenti.

20:29 27/03

di Redazione

Commenta

Tatangelo e Alvin, inedita coppia per “About love” su Italia Uno

ROMA. Dopo averlo reso celebre con i suoi lucchetti - simbolo d'amore eterno - Federico Moccia è tornato a Ponte Milvio, a Roma, per girare lo spot di “About love”, nuovo programma in onda su Italia Uno in prima serata tra pochi giorni. Il format prodotto da “Endemol Italia”, scritto e diretto dal regista romano, racconterà l'amore in tutte le sue declinazioni con due inviati speciali, la cantante Anna Tatangelo (nella foto) e Alvin, reduce dal successo personale a “L’isola dei famosi”.

 

16:37 27/03

di Redazione

Commenta

Bare personalizzate, c'è chi la sceglie a forma di Jack Daniels

L'ultima moda prima di morire è organizzare il proprio funerale. Ma in pochi sono arrivati a scegliere la propria bara prima di morire. Non tutti però amano la classica cassa di legno, per questo il 48enne Anto Wickham ha preso una decisione davvero insolita.
L'uomo si è fatto costruire una bara a forma di bottiglia di Jack Daniels, al costo esorbitante di circa 50.000 dollari. Anto è un ex soldato ed ha iniziato a preoccuparsi del suo funerale dopo l'esperienza in Iraq. Ha però deciso di non rendere il fatidico giorno un momento di lutto, ma una celebrazione ed una festa.
Non appena è venuto a conoscenza di aziende che producono bare personalizzate ha subito capito che la sua non sarebbe stata una bara normale. Il titolare dell'azienda ha spiegato che il lavoro non è stato semplice, infatti laforma della bottiglia è ricca di curve. Secondo Anto, gli amici sono contenti per la scelta. E in suo onore, quel giorno, berranno Jacl Daniels fino ad ubriacarsi.

16:03 27/03

di Redazione

Commenta

"Pizzaioli", quando la pena detentiva ha la sua utilità

La pena detentiva ha la sua utilità. La carcerazione ha un importante ruolo sociale. Recuperare il potenziale umano, valorizzando le competenze spesso inespressi dei detenuti, aprendo il carcere all’esterno è una attività delicata ma se fatta in maniera giusta è un valore aggiunto per la società. E così, ieri mattina presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino-Avellino (AV) si è tenuto il convegno organizzato dall’ Ente di Formazione C.S.F. (Centro Servizi e Formazione) in collaborazione con la Direzione della casa circondariale di Avellino in occasione della conclusione del corso per “Pizzaiolo” finanziato nell’ambito del Por Campania FSE 2007/13 ASSEIII OB. OP. G11.

“Il convengo -  ripota il direttore del CSF srl dott. Tommaso Marrone - ha rappresentato il giusto epilogo di un percorso che ha visto coinvolti non solo i nostri docenti ma tutto l’organico della struttura carceraria, entusiasti per questo corso fin dall’inizio. In particolar modo è da sottolineare la fondamentale collaborazione del direttore Dott. Paolo Pastena che insieme ai sui collaboratori tra cui la dott.ssa Angela Ranucci, hanno fatto si che si creassero le giste condizioni affinché il corso andasse nel migliore dei modi”.

Fiore all’occhiello della mattinata è stata la degustazione di pizze di tutte le tipologie, dalla tradizionale margherita alla famosa pizza fritta napoletana, realizzate al momento dagli allievi del corso che orgogliosi hanno parlato al pubblico intervenuto, esprimendo tutta la loro soddisfazione per le conoscenze acquisite e la bravura del maestro pizzaiolo Antonio Guida.

Foto Valeria Tedesco

23:50 26/03

di Redazione

Commenta

Laddie John Dill a Napoli con le sue opere in cemento, vetro, sabbia, metalli

Marzo 2015: un mese intero di Residenza di artista per Laddie John Dill a Napoli presso l’Istituzione ART1307, per “catturare” la luce e fonderla con sabbia, alluminio e altri elementi della natura. L'artista californiano, esponente di spicco del movimento americano“Light and Space”, arriva  per una personale, a Napoli,  dal 26 marzo e fino al 27 aprile, presso Villa di Donato a Capodimonte.

Dopo il successo della collettiva al MACRO di Roma nel 2012 e la mostra “Venice in Venice” collaterale della Biennale di Venezia del 2011, l'artista torna dunque in Italia, grazie ad Art1307,  per rendere omaggio, questa volta, a Napoli e a Caravaggio e presentare opere espressamente concepite e dedicate alla città e ispirate dal grande Maestro della Luce. I lavori di Dill, che lui definisce “light sentences”, sono misteriose combinazioni di sabbia, pannelli di vetro e luci fluorescenti, pensate nel suo studio di Venice in California e ricreate in ogni angolo del mondo. Da domani, giovedì  26 marzo, dalle ore 18, nelle splendide sale settecentesche di Villa di Donato (antico casino di caccia dei Borbone), l’artista presenterà al pubblico napoletano questo nuovo corpo di opere a cui se ne aggiungerà una spettacolare creata per l’occasione italiana, “sorella” dell’installazione in mostra alla Fondazione Yves Saint Laurent di Parigi.

Le sculture di luce di Dill emozionano e fanno riflettere - spiega la direttrice artistica della mostra Cynthia Penna – Riuscire a ricreare quel gioco di colori e luce con materiali reperiti nei luoghi storici della nostra città, con la terra lavica, le sabbie e il tufo di Napoli ed inoltre presentare queste opere in un luogo storico e appartenente alla miglior storia di Napoli, è per noi una grande scommessa che sorprenderà di sicuro i visitatori e gli appassionati di arte contemporanea”.

23:17 26/03

di Redazione

Commenta

"Piazza Forcella": in ricordo di Annalisa Durante

Domani, venerdì 27 marzo alle ore 10.00, l'Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, insieme a Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie, al Coordinamento dei familiari delle vittime innocenti della Campania e alla Fondazione Polis ha organizzato un'iniziativa in ricordo di Annalisa Durante, giovane vittima della camorra, nell' undicesimo anniversario del suo barbaro assassinio. 

L'iniziativa, alla quale parteciperà l'Assessore Alessandra Clemente, si terrà presso il Teatro "Piazza Forcella", in via Vicaria Vecchia, seguirà la lettura di un testo inedito di Ivan Scherillo a cura dell'Associazione Muricena presso il vicino spiazzo antistante la Chiesa di San Giorgio Maggiore.
Parteciperanno i giovani e le scuole del territorio.

23:14 26/03

di Redazione

Commenta

"Fino a qui tutto bene", il regista Roan Johnson incontra il pubblico al Modernissimo

"Fino a qui tutto bene" di Roan Johnson, il film italiano che è già un piccolo cult, vincitore del Premio del Pubblico all’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma e acclamato dalla critica, è in programmazione in questo fine settimana a Napoli al Modernissimo e al Delle Palme.

Domani  venerdì 27 marzo, al cinema Modernissimo in via Cisterna dell'Olio 59, il regista Roan Johnson, in occasione degli spettacoli delle 18,30 e delle 20,30, incontrerà il pubblico napoletanoIn sala ci sarà anche un gruppo di allievi del master di Giornalismo e della facoltà di Scienze della comunicazione del Suor Orsola Benicasa, dove il regista italo inglese ha presentato la sua opera seconda, e dell'Accademia di Belle arti. 

Il film racconta gli ultimi giorni insieme di cinque ragazzi che hanno studiato e vissuto gli anni dell’università nella stessa casa. Ma quel tempo di vita, divertente e protetto, sta per finire e i cinque sono ormai avviati verso le proprie responsabilità. Prenderanno direzioni diverse, chi rimanendo nella propria città, chi partendo per lavorare all’estero. ​«Nel 2013 - spiega Roan Johnson, all'opera seconda dopo I primi della lista l'Università di Pisa mi chiede di fare un documentario e mi sorprendo ad ascoltare ragazzi che, anziché lamentarsi per la crisi, dimostrano un atteggiamento di sfida. Di rilanciare, piuttosto che arrendersi. Per questo, quando ci è venuta l'idea per raccontare la fine di quel periodo protetto e acerbo, anziché seguire il classico percorso che ci avrebbe portato a sentirci dire che avremmo dovuto aspettare, che i soldi erano finiti, che avremmo dovuto scendere a compromessi produttivi, abbiamo deciso di non arrenderci, di puntare in alto»

23:08 26/03

di Redazione

Commenta

Professionisti o apprendisti stregoni? L’Aciief ospita le “lezioni” di Luigi De Simone

Professionista non è solo l’avvocato, l’ingegnere, il medico, ma anche chi nella propria attività agisce e opera in modo intelligente e organizzato. Anche un atleta, un artigiano, un venditore può dirsi un professionista. E questo avviene quando ha imparato i fondamentali del suo mestiere, senza scorciatoie, e quando svolge il proprio lavoro in maniera strutturata, studiata, appunto: organizzata. Un meccanico sarà un professionista quando tiene pulito il proprio posto di lavoro, usa la corretta illuminazione nella sua officina, tiene le gli attrezzi al loro posto e ha un posto per ogni attrezzo e cosi via.

Ovviamente non sono solo queste le caratteristiche che deve avere un buon meccanico o un buon venditore. Ma i fondamentali, l’organizzazione, l’attenzione ai particolari, la gestione del cliente ne faranno un professionista e non un meccanico o un venditore qualunque. E’ quello che proverà a spiegare agli allievi dei diversi enti di formazione sparsi sul territorio l’ingegner Luigi De Simone, da 25 anni nel settore dell’informatica e delle telecomunicazioni, che ha fatto del suo credo tesoro e adesso è un quotato life coach e trainer motivazionale.

Il corso è promosso e sarà ospitato da ACIIEF domani, venerdì 27 Marzo, ore 15:00 in via Francesco Parrillo 3, Napolie si strutturerà in una sessione di lavoro pomeridiana con rilascio di attestato in cui De Simone affronterà stili di vita lavorativi utilizzando esempi che spaziano dalla professionalità di macellai e barbieri fino alla “borsa” di un venditore.

23:03 26/03

di Redazione

Commenta

Festeggia i 100 anni facendo paracadutismo

L’età è puramente un fatto anagrafico, o meglio è quella che ti senti. È tutto vero per Georgina Harwood, che ha da poco compiuto 100 anni, deve sentirsi poco più che ventenne.

L'anziana signora, infatti, ha deciso di festeggiare il proprio centesimo compleanno lanciandosi col paracadute.

Per lei non era la prima volta: l’aveva già fatto quando aveva 92 anni e deve esserle piaciuto un sacco perchè allo scoccare del centesimo compleanno ha deciso di ripetere l'esperienza. 

L’adrenalina di questa giornata però non era occasionale. L'arzilla nonnina ha fatto anche altre attività avventurose, che persino molti giovani non farebbero mai, come fare immersione con gli squali. Un grande esempio di forza e simpatia e la sua voglia di fare la fa apparire come la nonna ideale.

21:11 26/03

di Redazione

Commenta

Morto Ivo Garrani, recitò ne “Il gattopardo” e in “Un posto al sole”

ROMA. È morto a Roma, a 91 anni, Ivo Garrani (nella foto), attore di teatro e cinema, ma anche doppiatore che ha prestato negli anni la sua voce nell’ombra e protagonista amato della televisione. A dare la notizia della morte su Facebook è stato il figlio Toni, anche lui attore e doppiatore: “Ciao papà, te ne sei andato nel sonno, tranquillo e senza disturbare, seguendo quel modo di fare appartato e schivo che ti ha sempre tenuto lontano dai clamori e dalle luci del mondo dello spettacolo, di cui per altro tu sei stato un grandissimo protagonista”. Ivo Garrani è stato anche protagonista, tra l’altro, della soap opera “Un posto al sole” e de “Il gattopardo”.

18:30 26/03

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)