Mercoledì 24 Ottobre 2018 - 6:00

Il "Teatro cerca casa" seleziona nuovi spettacoli

Il Teatro cerca casa diretto dal drammaturgo Manlio Santanelli ha pubblicato il bando per la selezione degli spettacoli che andranno in scena nella stagione 2015-2016. On line sul sito ilteatrocercacasa.it tutte le informazioni per inviare la candidatura ed essere magari protagonisti della rassegna itinerante nei salotti culturali della Campania, organizzata da Livia Coletta e Ileana Bonadies. 
 
Il bando è rivolto solo ed esclusivamente a compagnie professionistiche e possono partecipare singoli artisti o compagnie di nazionalità italian. Tutti i generi di messinscena dal vivo sono ammessi: teatro e musica, spettacoli in lingua italiana. Per ragioni tecnico-organizzative saranno privilegiati i lavori che hanno una massima durata di 60/70 minuti e di compagnie composte da un massimo di 2-3 attori. I gruppi non potranno allestire nelle case ospitanti eventuali scenografie, ma potranno portare un piccolo di oggetti di scena. Ogni compagnia/artista potrà proporre un solo spettacolo, non è previsto un numero minimo né un massimo di repliche i partecipanti che verranno selezionati. I progetti devono essere corredati di curriculum artistico, sinossi dello spettacolo e preferibilmente video e foto del lavoro in oggetto. 
 
Gli spettacoli teatrali presentati non devono necessariamente essere inediti, perché scopo della rassegna è quello, attraverso la creazione di un nuovo pubblico, di sostenere gli attori contribuendo alla massima diffusione di validi prodotti, che a volte non riescono ad avere la giusta valorizzazione. Per gli spettacoli di nuova drammaturgia è necessario l’invio del testo. Esclusivamente per le compagnie emergenti, costituisce titolo preferenziale la presentazione di un lavoro teatrale inedito. 
 
Le proposte dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 00:00 del 9 maggio 2015, all’indirizzo mail info@ilteatrocercacasa.it. Un comitato artistico presieduto dal drammaturgo Manlio Santanelli si occuperà di vagliare i progetti pervenuti. Entro il 30 luglio 2015 le compagnie/artisti selezionate riceveranno una risposta via posta elettronica.

19:08 31/03

di Redazione

Commenta

Paolo Cevoli presenta il suo nuovo film al “Modernissimo”

NAPOLI. Paolo Cevoli (nella foto), attore di televisione e teatro, sarà domani - mercoledì 1 aprile - a Napoli, al “Modernissimo”, per presentare alla stampa il suo primo film “Soldato semplice”, una commedia ambientata durante la Grande Guerra, vista con gli occhi di un maestro elementare ateo, donnaiolo ed anti-interventista, costretto dal suo preside ad arruolarsi come volontario. Con lui a presentare il film Antonio Orefice, giovane interprete della serie tv “Gomorra”. “Soldato semplice” è interpretato anche da Luca Lionello, Massimo De Lorenzo, Matteo Cremon, Nicola Adobati, Beppe Salmetti, Giuseppe Spata, Paola Lavini, Toomas Kaldaru, Massimo Fanelli, con l’amichevole partecipazione di Silvana Bosi e Ernesto Mahieux. Ambientata in Alta Valtellina, la storia inizia e finisce a Capri.

19:08 31/03

di Redazione

Commenta

“Come l’ortica” di Cristina Romano, il primo romanzo che tratta il tema DSA

Ad un mese dalla pubblicazione, e dopo le richieste e i riconoscimenti da parte del pubblico, “Come l’Ortica” esce dagli scaffali per raggiungere i suoi lettori direttamente nelle librerie e nei Festival di libri e letteratura più importanti d’Italia.

 “Come l’Ortica”, è il romanzo di Cristina Romano (ed edito dalla cantante Mietta) che racconta attraverso uno spaccato sulla famiglia contemporanea, in una storia avvincente e commovente, in chiave intradiegetica, i Disturbi Specifici di Apprendimento (dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia). 

Intanto, il successo di “Come l’ortica” ha varcato il confine italiano ed è approdato in Germania. Da qualche giorno, infatti, oltre alle maggiori piattaforme online italiane (in primis Mondadori e Feltrinelli), l’ebook è presente anche sul seguitissimo sito Weltbild.de, per facilitare l’acquisto ai numerosi residenti di lingua italiana.

Il racconto, semplice ed emozionante, ha raggiunto le mani e il cuore della cantante tarantina, che ha deciso non solo di esserne l’editrice e di scriverne la prefazione ma di prestare la sua voce per l’audiolibro, il quale assieme alla versione cartacea sarà disponibile gratuitamente per tutte le scuole d’Italia che ne facciano richiesta.

Nella serie di appuntamenti, a partire da aprile, ci sarà modo di incontrare l’autrice, ma anche di portare la propria testimonianza, la propria esperienza, ricevere e scambiarsi consigli e informazioni e discutere, insieme a esperti, su tutto ciò che concerne il tema DSA.

Presenti agli incontri anche rappresentanti dell’Associazione Italiana Dislessia e delle istituzioni scolastiche.

Inoltre, nel mese di luglio, “Come l’Ortica” sarà presente anche al prestigioso Festival della letteratura “Il Libro Possibile” di Polignano a mare.

I Disturbi Specifici di Apprendimento (o DSA), non sono malattie ma diversità neurobiologiche della quale la scienza si sta occupando da poco e che hanno bisogno di essere conosciute e divulgate.

Così nasce “Come l’ortica”, ovvero, ciò che si trova di urticante e fastidioso in qualsiasi giardino: così si sente un bambino con DSA il quale, semplicemente, non sia stato riconosciuto come tale. Può la non conoscenza rendere scettici e timorosi verso una disuguaglianza?    

Cristina Romano, è scrittrice di romanzi e racconti. Insegnante di scuola elementare, è tutti i giorni in contatto con bambini che hanno difficoltà di lettura e apprendimento segnali che troppo spesso non vengono riconosciuti dalle istituzioni e sottovalutati o, a volte, ignorati dai genitori.

«Tanti libri tecnici ma nessun romanzo – ha spiegato l’autrice - niente che potesse avvicinare e sensibilizzare la gente comune all'argomento dei dsa, niente che potesse coinvolgere anche i "non addetti ai lavori". È stato questo a farmi pensare ad un modo nuovo di parlare di questa diffusa diversità neurobiologica, ovvero attraverso un modo “vecchio” di narrazione: il romanzo. Un romanzo che, però, nel dipanarsi della storia, abbondasse di informazioni e chiarimenti per chiunque ne avesse necessità o semplice curiosità, ma ancor di più per chi non conoscesse affatto l'argomento».

Il testo è riconosciuto dall’Associazione Italiana Dislessia, nella persona del Professor Giacomo Stella (unico personaggio reale all’interno del romanzo).

L’editore, in accordo con l’autrice, ha preferito privarsi del diritto di Copyright e concedere la possibilità a tutti di espandere il testo attraverso fotocopie, mail, file audio, social network… purché se ne parli e si conoscano il più possibile i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA).

NAPOLI 9 APRILE 2015 ORE 18:30- Libreria Casa di U (Vomero)

18:59 31/03

di Redazione

Commenta

"Rovinati", il nuovo album dei Due minuti d'odio

In principio furono i Peacebreakers, giovani di belle speranze dell'hinterland partenopeo, pronti a farsi largo nell'ambito della scena musicale italiana grazie ad un sound ricercato nei dettagli e a testi brillanti e provocatori. Dopo 11 anni quei giovani sono tornati, con un nome nuovo, un bagaglio d'esperienza da far invidia ma con la stessa voglia di far ballare e riflettere: in mezzo una finale del Premio Mogol nel 2012, uno special dedicato su Mtv per il format "Sono quel che suono" e decine di palchi su e giù per l'Italia, condivisi con artisti di spessore quali gli Zen Circus, Clementino, gli Almamegretta, J. Ax, Nesli. Nel 2015 i "Due minuti d'odio" - questo il nuovo nome della band, da uno degli spunti principali di 1984 di George Orwell - hanno scelto di tornare in grande stile, grazie ad un album, "Rovinati" registrato e prodotto da Kri-stian Maimone e Giovanni Santoro presso La Casetta Studio di Torre del Greco (Na). I testi, ispirati al contesto contemporaneo attraverso il quale l'uomo post-moderno da insofferente e reattivo è reso indifferente e impotente, si distendono su solide tracce rock impregnate di musica pop ed elettronica, in un esperimento del tutto personale. La band, formata da Cristiano (Voce e autore dei testi), Marcello (Chitarra), Carmine (Chitarra), Pier Luigi (Basso) e Giovanni (Batteria), presenterà il primo lavoro discografico domenica 5 aprile al Cellar Theory, uno dei locali simbolo della scena musicale partenopea, per un live set energico e ricco di sorprese. Start alle ore 22, after show con la dj francotedesca Madame Apolant, da anni di stanza a Napoli e tra le regine indiscusse del burlesque partenopeo.

18:55 31/03

di Redazione

Commenta

Incontro per attori professionisti e non con Vincenzo Failla

Otto parole ricche di umiltà. Di chi si pone sempre in ascolto nonostante tanta esperienza.

Una premessa che, solitamente, Vincenzo Failla, pronuncia e che fa da preambolo allo storico incontro, casuale e fortuito, che l'attore, allora ventiduenne, ebbe con l'immenso Arnoldo Foà che nella sua lungimirante carriera, sapeva di aver scoperto e scelto un talento. Il Suo Maestro. Così lo ha sempre definito.

Tutto il resto è curriculum: solo per ricordarne alcuni, da Strehler, Jean Sorel, Garinei ("Il Rugantino", nel ruolo di Mastro Titta, e l'eredità dell' indimenticabile Aldo Fabrizi). Al cinema con Pupi Avati (Il Matrimonio), Pasquale Squitieri. Alla fiction con "Distretto di polizia", "Il Commissario Montalbano", "La Squadra" prodotta e girata a Napoli, dove, per ben 8 anni, ricopre il ruolo del medico legale, Dott. Mari. Ed è proprio nella città di Partenope, notoriamente foriera di talenti, che Vincenzo Failla, vuole portare il suo bagaglio attoriale come docente. Già direttore artistico della scuola di dizione, lettura interpretata e public speaking "Voice Up", Failla condurrà dei workshop e seminari a Napoli a cominciare dall' 11 e 12 Aprile. Dedicato ad attori professionisti e non, i corsi avranno durata di otto ore suddivise in un weekend ed avranno cadenza mensile fino a Giugno. Per chi vuole migliorare la propria impostazione, l'utilizzo della voce, la mimica, la gestualità, ma soprattutto l'analisi del testo e la creazione del personaggio, la partecipazione ai seminari napoletani, saranno un lavoro prezioso da inserire nel proprio bagaglio di formazione che accompagnerà la carriera di attore.

Il Workshop si svolgerà in due giorni: Sabato 11 Aprile dalle ore 15.00 alle ore 19.00 e Domenica 12 Aprile dalle ore 11.00 alle ore 15.00

 

Programma:

-analisi del testo

-verità e finzione

-voce

-gestualità e mimica

-prossemica e postura

Otto ore complessive, dedicate ad attori professionisti e non.

La sede per il weekend di Aprile è la RR sound in via Scarfoglio, 75 Agnano Napoli.

E' richiesta prenotazione. Numero massimo di allievi per classe: 15. Il corso è rigorosamente a numero chiuso, ciò permette a ogni allievo di sfruttare al massimo il weekend intensivo, lavorando in modo intenso su ogni argomento affrontato.

Per contatti: 338/2118237

18:43 31/03

di Redazione

Commenta

Renato Zero “mascherato” per mangiare un gelato

ROMA. Cosa non si fa per non farsi beccare con un gelato in mano per le vie di Roma... Renato Zero (nella foto da “TgCom”), sorpreso dai paparazzi durante la sua passeggiata in stile “dolce” vita, si è rifugiato in un negozio di occhiali per comprarsi una maschera che insieme al berretto scuro ha impedito ai flash di immortalare il suo viso. Non bastavano dei semplici occhiali da sole, il re dei Sorcini ha preferito fare le cose in grande...

16:34 31/03

di Redazione

Commenta

Cani vegliano la padrona nella camera ardente dopo essere stati accuditi per una vita

CITTA' DEL MESSICO. Margarita Suarez amava i cani, si è spenta lo scorso 15 marzo a Merida. Nella camera ardente allestita dalla famiglia arrivano anche i cani randagi che lei curava. Una storia di amore “eterno” arriva dal Messico. Questi randagi presidiano la camera ardente della donna che li ha accuditi per una vita.

21:09 30/03

di Redazione

Commenta

Il 700 musicale napoletano in un festival internazionale

NAPOLI. Dopo il successo dello scorso anno, torna il Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano che allieterà nella settimana di Pasqua gli appassionati di musica classica e non solo. Il percorso nella memoria disegnato da Enzo Amato, presidente dell’Associazione Domenico Scarlatti e organizzatore dell’evento, prevede l’incontro con grandi compositori del Settecento, molti dei quali hanno dato lustro alla Scuola Napoletana: da Niccolò Jommelli a Giovan Battista Pergolesi, da Domenico Cimarosa a Gennaro Manna. Cinque gli appuntamenti previsti, tutti concentrati nel Centro di Cultura “Domus Ars” di via Santa Chiara a Napoli. Si parte il 1° aprile alle ore 20.30 con “Le sette ultime parole di Cristo sulla Croce” di Niccolò Jommelli, revisionato da Pietro Andrisani e proposto dall’Ensemble Discantus e il Coro Vocalia. Per stare nel tema del Giovedì Santo, il 2 aprile (ore 20:30) è di scena “Ad Sepulcrum” con musiche di Antonio Vivaldi, Gaetano Veneziano, Leonardo Leo e Gennaro Manna. Si tratta della prima esecuzione moderna della Lectio Quinta del Giovedì Santo a 300 anni dalla sua nascita. L’opera è proposta dall’ensemble “Le Musiche da Camera” con strumenti d’epoca. Il 3 aprile invece ci sarà il classico “Stabat Mater” di Giovan Battista Pergolesi (ore 20.30) con il Coro Jubilate Deo diretto da Giuseppe Polese che, tra l’altro, eseguirà in prima mondiale il “Miserere mei Deus” di Pasquale Anfossi. Il sabato santo (ore 20:30), di scena ci sarà ancora l’Ensemble Discantus che proporrà il “Concerto a Napoli” con musiche di Domenico Cimarosa, Giovan Battista Pergolesi e Michele Mascitti. Il Festival, infine, chiuderà a Pasqua (ore 18) con l’opera “La serva padrona” di Giovan Battista Pergolesi proposta dai solisti dell’Orchestra da Camera di Napoli diretti da Christian Deliso.

21:04 30/03

di Redazione

Commenta

Stop al cucchiaio per dosare gli sciroppi: rischio overdose

NEW YORK. Arriva dai pediatri americani lo stop all’abitudine consolidata di usare cucchiai o cucchiaini per dosare sciroppi e altre medicine liquide da somministrare ai bambini. Mamme e papà dovranno usare le unità metriche (i millilitri o ml) aiutandosi con una siringa tarata ad hoc con cui aspirare il farmaco e rilasciarlo lentamente nella bocca dei figli. Questo per evitare migliaia di casi di sovradosaggio o overdose da farmaci registrati ogni anno tra i bambini e causati da una pessima somministrazione dei medicinali o da bugiardini poco esplicativi, che indurrebbero i genitori in errore.

18:18 30/03

di Redazione

Commenta

“Radio Italia”, anche Bob Sinclair al concertone in piazza Duomo

MILANO. Da Alessandra Amoroso a Cesare Cremonini, da Fedez a Marco Mengoni, da Lorenzo Fragola a Gianna Nannini, e ancora Max Pezzali, Gigi D’Alessio, Anna Tatangelo, Nek, Giovanni Caccamo e Nesli. E una star internazionale: Bob Sinclair (nella foto). È tutto pronto per la quarta volta di “RadioItaliaLive-Il concerto” in piazza Duomo a Milano il 28 maggio. L'evento andrà in onda su Italia Uno e sarà presentato da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.

17:01 30/03

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano