Domenica 15 Luglio 2018 - 21:02

“Festa d'Estate 2018” dei Commercialisti di Napoli Nord

MARINA DI VARCATURO. Mercoledì 25 luglio alle ore 20,30, presso l’Ammot Cafè (Marina di Varcaturo) si terrà la Festa d’Estate 2018 promossa dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, presieduta da Antonio Tuccillo. Nel corso della serata, accompagnata dalla musica di “Raoul & Swing Orchestra” si svolgeranno le premiazioni dei tornei di calcetto e tennis, coordinate da Salvatore Russo, presidente della Commissione sport e associazione sportiva dell’Odcec Napoli Nord. Tutto ciò a un passo dal mare, tra buffet e balli, con l’imperativo: dimenticare le difficoltà dell’ultimo periodo, anche se dalla capitale arrivano i primi segnali delle nuove manovre fiscali del governo Conte.

19:07 14/07

di Redazione

Commenta

Concerto del Gruppo Mandolinisti Napoletani a San Domenico Maggiore

NAPOLI. «Il valore della musica come fattore di coesione è noto, ma il ruolo socializzante del mandolino va, forse, riscoperto. Avvicinare i giovani al nostro strumento significa metterli nella condizione di esprimere e condividere le proprie emozioni in quella che nel napoletano rappresenta una lingua madre: la voce del mandolino». Con queste parole, il maestro Mauro Squillante (nella foto) del Gruppo Mandolinisti Napoletani presenta il concerto che si terrà il prossimo martedì 24 luglio 2018, a partire dalle 20:30, presso il Convento di San Domenico Maggiore, nell’ambito della rassegna “Estate a Napoli 2018 - Estate bambina - ’A voce d’e’ creature”, realizzata a cura dell’Amministrazione Comunale di Napoli – Assessorato al Turismo e alla Cultura. Questo intrigante momento musicale, organizzato in collaborazione con la “xeventi&communications”, proporrà un viaggio sulle corde di varie testimonianze musicali, dal tango alla tarantella, dalle colonne sonore di celebri film a Pino Daniele, fino al Va’ pensiero, ed avrà fini di solidarietà.

 

18:00 14/07

di Redazione

Commenta

Ecco "Laila", il chatbot intelligente dal cuore umano nato da una start up campana

Super intelligente ed empatico. Queste le due caratteristiche che descrivono Laila, il chatbot, l’agente conversazionale, ideato da Mazer, startup campana, che è in grado di conversare con le persone in modo fluido e di comprendere le loro emozioni.  

Laila punta a superare i limiti dei chabot attuali nell’interazione con gli esseri umani e consentire alle aziende di risparmiare soldi e competere meglio sui mercati: «Secondo studi di IBM, i chatbot ridurranno circa il 30% dei costi che le aziende sostengono per il servizio clienti.Questa è una rivoluzione straordinaria: il risparmio consentirà di investire in altre aree del business, migliorare i servizi e assumere personale», dichiara Carmine Pappagallo, imprenditore e Ceo di Laila.

Sul mercato oggi esistono due tipi di chatbot: alcuni sono software che seguono un semplice modello di domanda e risposta, altri usano l’intelligenza artificiale e imparano in automatico dal comportamento degli utenti. «Abbiamo abbandonato entrambi gli approcci per ripartire dalla simulazione del funzionamento del cervello umano, aprendo una terza via ancora inedita», spiega Gianfranco Fedele, ricercatore informatico ed esperto di marketing automation, è cofounder della startup.

 

LAILA CAPISCE LE EMOZIONI DELLE PERSONE

Unendo i due linguaggi di programmazione in uso oggi per i chatbot (AIML e NPL) Laila diventa una novità nel panorama. Migliora l’interazione con gli utenti attraverso emoji e gif e con la “sentiment analysis” comprende e si adatta alle emozioni dell’interlocutore.

Gli utilizzi di Laila sono molteplici: «Laila non solo supporta le operazioni di customer care, sa anche guidare gli utenti negli acquisti, offre consigli, sconti e promozioni. È una soluzione per automatizzare i processi di lead generation e remarketing, che oggi vengono realizzati dalle aziende con una grande quantità di sprechi», spiega Pappagallo.

 

FINANZIAMENTO DI 400MILA EURO DA INVITALIA

Laila nasce Caserta come idea di Mazer Srl che ha dato vita al chatbot che già ha attirato l’interesse degli investitori: si è guadagnata la fiducia di Invitalia che, tramite il bando Smart&Start, la ha finanziata per un importo di 400 mila euro.

«Siamo partiti dalle competenze del territorio. La Campania ha centri di innovazione straordinari, come l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, con cui stiamo collaborano per creare Laila, e studiare nuove strade per la realizzazione di software con l’intelligenza artificiale», spiega Carmine Pappagallo.

 

PARTENZA SPRINT PER LA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING

È attiva la campagna di crowdfunding su 200crowd con la soglia di 40mila euro (38.500) raggiunta in poche ore dal lancio (https://200crowd.com/V2/IT/Campaign/details/laila-automation-with-a-human-touch).

L’obiettivo è di raccogliere 80mila euro: «Laila non vuole essere un servizio, ma una vera e propria innovazione che vogliamo esportare nel mondo, proprio partendo da Caserta», concludono i fondatori.

18:25 13/07

di Redazione

Commenta

Il Rosso e il Rosa accendono la notte di Cetara

Successo strepitoso, anche oltre le aspettative, ieri sera a Cetara per la manifestazione le Rosse in Rosa organizzata da Fashion Week Milano Moda dove venti modelli di Ferrari hanno riempito l'aria di roboanti suoni, in un'armonia di accordi , di musica dolce, di ritmi divertenti, di atmosfere d’incanto.
Luci spente, solo musica e le barche illuminate dal faro e cullate dalle onde.
Per introdurre uno spettacolo sorprendente in cui il connubio tra super Car,  alta moda di sartoria d'eccellenza come le creazioni della stilista pompeiana Maria Rosaria Boccia e di Luciano Fiore, vincitore del concorso Ago d’Oro, alternate alla maison d'alta classe Blumarine ha rivelato esiti di notevole interesse e suggestione.
Protagonista la donna. 
Fresca, giovane, solare, semplice. 
O grintosa, sofisticata, elegante e volitiva nei corti da giorno della Boccia o nei neri lunghi paiettati di Fiore o ancora sposa della natura col corpo nudo dipinto di un affresco tema mare realizzato dalla pittrice Orsola Supino.
Eccezionale esibizione del gruppo VaBeneCosì che con grande maestria hanno accompagnato tutta la serata coinvolgendo completamente il pubblico che si è ritrovato a ballare in strada al ritmo delle loro canzoni rock.
E anche il mare ha giocato un ruolo consueto e sempre dolcissimo di cornice spettacolare . 
Location piena di folklore Cetara. 
A luci spente solo gli atri illuminano l'attesa e d'improvviso un gioco di candele che il pubblico accorso numerosissimo,  ha acceso per dare vita a una festa scintillante e magica.
Degna di nota la presenza del maestro Antonella Ferraioli che con suo violino elettrico dal porto sino alla chiesa sottolineando le passerelle, ha regalato brani di lirica e della canzone classica napoletana, repertorio perfetto per una notte vissuta nella bella cittadina campana.
Tutto perfetto dunque, grazie alla collaborazione simultanea di grandi professionisti e del comune che nelle persone degli assessori Angela Speranza e Marco Marano, ha supportato pienamente ,in ogni tappa dell'organizzazione, lo staff che l'ha curata.
Sulle note di Hallelujah, dopo trenta secondi a luci spente, un lungo scrosciante applauso ha preceduto i ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso reale questo progetto ambizioso fatto di sogni, bellezza e allegria nel segno della solidarietà e della parità tra i popoli.           

17:31 13/07

di Redazione

Commenta

"Terra bruciata!", all'Ischia Global il film sulla resistenza in Campania

Arriva a Ischia in occasione dell’edizione 2018 di “Ischia Film & Music Global Fest”, e nel 75mo dell’armistizio dell’8 settembre ‘43, Terra bruciata!, il film documentario di Luca Gianfrancesco che propone una pagina inedita del racconto resistenziale e dell’invasione nazista del Paese, una pagina pochissimo frequentata dalla storiografia e dall’attenzione politica: il dramma delle violenze naziste perpetrate all’indomani dell’8 settembre nella Campania centro-settentrionale e degli episodi di resistenza e ribellione all’esercito tedesco da parte delle popolazioni locali. Ovvero dei primissimi episodi italiani - nell’autunno 1943 - di risposta all’escalation di violenza nazi-fascista seguita all’armistizio, alla fuga del re e alla disfatta dell’esercito.  Un racconto che allarga significativamente la narrazione della Resistenza anche al Mezzogiorno d’Italia, spesso sottratto alla considerazione generale della nostra Liberazione, e arricchisce preziosamente la storia dell’occupazione nazi-fascista in Italia con una geografia nuova, nuovi episodi e nuovi elementi di analisi. In Terra bruciata! La ribellione alla macchina di morte nazista diventa un fattore unitario del nostro Paese, più di quanto siamo stati abituati a ritenere.

Prodotto da Mediacontents Production, il film è distribuito da Istituto Luce Cinecittà, che - con il supporto dell’ANPI e di Emergency - ha portato il film nelle città italiane in un lungo tour partito da Roma, il 19 aprile e che naturalmente ha toccato Napoli, Caserta, la Campania, per poi arrivare a Milano, Torino, Bologna, Firenze, Campobasso e diversi altri centri per un totale di circa 30 città. A testimoniare che questo racconto del territorio è rivolto al pubblico e alla memoria di tutto il Paese.

Terra bruciata! conta sul contributo storico di Itabc CNR e del contributo di una numerosa rete di comuni campani; fondamentale la consulenza storica di Giuseppe Angelone, un lavoro di tre anni sistematico sulle dinamiche della violenza nazista nel casertano, quelle che nel sottotitolo il regista Luca Gianfrancesco a ragione definisce come ‘il laboratorio italiano della ferocia nazista’. Un lungo e commovente lavoro di raccolta delle ultime testimonianze: donne e uomini anziani che da anni non aspettavano altro che poter raccontare ciò che hanno visto e vissuto. Con Angelone si segnala la consulenza scientifica di Giovanni Cerchia, Felicio Corvese e Isabella Insolvibile, che nelle interviste, affiancati dagli storici Gabriella Gribaudi e Carlo Gentile, contribuiscono ad analizzare, a diversi livelli e oltre le formule retoriche, questa pagina significativa della storia del nostro Paese.

Il film si presenta con immagini di repertorio e d’epoca suggestive e preziose, che descrivono il dramma dell’avanzamento del fronte, la devastazione di tutto un territorio, lo stato fisico ed emotivo della popolazione. Un elemento di risalto è senz’altro l’intreccio di queste immagini con sequenze di ricostruzione in chiave fiction – un contrappunto emozionale del documento storico – affidate a interpreti familiari al pubblico tv e di cinema, come Lucianna De Falco, Antonio Pennarella, Paola Lavini, Mino Sferra, Arturo Sepe e Antonello Cossia. Più commosse di tutto, le testimonianze di chi c’era, a cominciare da quella di Graziella di Gasparro, la bambina del racconto fiction, personaggio chiave del film, oggi una donna che ha lottato per decenni perché la strage di Conca della Campania del 1 Novembre ’43 potesse essere narrata e riconosciuta come gli altri eccidi avvenuti nel nostro paese. Oppure la testimonianza di Ziva Modiano, memore della solidarietà del piccolo centro di Tora, dove l’eroico silenzio della cittadinanza coprì la presenza di 53 concittadini ebrei. Immagini di memoria, racconto originale, interviste a esperti e testimonianze dei protagonisti, per narrare come l’autunno nella Campania del ’43 fu la prima apparizione della violenza sistematica dei nazisti in Italia, un laboratorio dove si esperirono dinamiche che sarebbero esplose a Nord; e fu il tempo e il luogo dove episodi come la solidarietà per gli ebrei di Tora, la rivolta di Riardo, e le Quattro Giornate di Napoli, rappresentarono un esempio, una scintilla di rivolta e difesa dall’occupante. I segnali, anche nel meridione, di quella risalita che avrebbe portato alla nascita dell’Italia democratica. Una memoria necessaria quindi, che arricchisce una storia cardine della nostra identità, e si estende anche a quel Sud troppe volte non compreso nelle dinamiche unitarie del nostro Paese.

13:58 13/07

di Redazione

Commenta

Gran Galà con le stelle al Punta Molino per l’Ischia Global Fest

Un menù ispirato ai vip della dolcevita ischitana, cinema e glamour: martedì 17 luglio al Rangio Fellone, lo storico locale che si affaccia sulla Baia del Grand Hotel Punta Molino le star di Hollywood protagoniste dell’Ischia Global Fest partecipano alla cena di Gala organizzata da Eugenio Ossani. “Una grande festa con attori, attrici, registi, musicisti condita da alta cucina e mondanità - spiega Ossani - che si anima nella mitica rotonda sul mare cantata da Fred Bongusto e durante la quale saranno serviti piatti speciali dedicati ai grandi personaggi che erano di casa al Rangio Fellone”. Nel menù delle star: antipasto “Richard Burton” con tartare di gambero rosso marinata all’arancia, arachidi tostate e burrata. Primo “Elizabeth Taylor” con chicche di patate in bouillabaisse di gallinella e fiori di zucca. Secondo “Luchino Visconti” con filetto di branzino in beccafico con rucola in guazzetto mediterraneo. Dolce “Sofia Loren” con capriccio ischitano in croccante sfogliato. 

Tutti re e regine per una lunga notte, come avveniva negli anni ’50 e '60, quando O’ Rangio Fellone e l’isola verde erano famosi in tutto il mondo. Qui i grandi attori e registi dell’epoca, gli intellettuali, erano di casa. E ancora oggi importanti personalità soggiornano al Punta Molino, non ultimi i Ministri degli Interni riuniti in occasione del G7. Al Gran Galá sono attesi tanti ospiti italiani e internazionali, per rendere omaggio all’isola verde, allo scrittore americano Truman Capote e al regista recentemente scomparso Carlo Vanzina, a cui è dedicata la sedicesima edizione del Global Fest. E C’è grande attesa per il Galá al Rangio Fellone, davanti al Castello Aragonese, durante il quale si svolgerà la premiazione. Protagonisti: Quincy Jones (Premio William Walton Music Legend Award per i 60 anni di carriera). Andrea Bocelli con la moglie Veronica Berti con l’Humanitarian Award per i suoi progetti di solidarietà, Renato Zero (Ischia Music Legend Award) che presenta il suo film Zerowskij-Solo per amore. L’attore Karl Urban con il regista Bobby Moresco riceve il premio alla memoria di Bud Spencer, Matteo Garron ee Marcello Fonte premiati per Dogman. Lorenza Izzo, Gary Dourdan, i registi Terry Gilliam e Bille August, Michael Radford e ai Manetti Bros l’Ischia Film & Music award per Ammore e malavita.  Martedì 17 è in programma l’anteprima europea di Welcome Home di George Ratliff con Aaron Paul, Emily Ratajkowski, Riccardo Scamarcio: la storia di una giovane coppia e del loro travagliato soggiorno italiano. Negli anni passati al Galá del Punta Molino hanno partecipato Antonio Banderas, Armand Assante Jeremy Irons, Tim Robbins, Scamarcio, Clementino e tante altre celebrità. 

13:55 13/07

di Redazione

Commenta

Ischia Global, grandi ospiti e super anteprime per l'edizione 2018

Dal 15 al 22 luglio 2018 si rinnova l’appuntamento con Ischia Global Film & Music Festival, l’attesa kermesse internazionale dell’industria del cinema e dell’audiovisivo e soprattutto dei giovani talenti che sin dal 2003, nel cuore dell’estate, coinvolge sull’Isola Verde e nell’intero Golfo di Napoli il gotha del grande schermo e dello showbiz. Quest'anno il festival è dedicato alla memoria di Carlo Vanzina, maestro della commedia e Legend Award, con l'istituzione del “Premio Carlo Vanzina - Prince of Comedy” assegnato a Pio e Amedeo. Il riconoscimento è destinato a giovani artisti distintisi nel corso della stagione che “sappiano raccontare la società, il costume, i vizi e le virtù degli italiani con leggerezza e intelligenza”. 

La 16esima edizione del festival è presieduta da Cheryl Boone Isaacs e dal produttore Andrea Leone (che insieme a Raffaella Leone e ai dirigenti di 01 Distribution, presenteranno in anteprima italiana “Sicario: Day of The Soldado” di Stefano Sollima, film d’apertura). La manifestazione, fondata e prodotta da Pascal Vicedomini in associazione con l’Accademia Internazionale Arte Ischia presieduta da Giancarlo Carriero, è promossa con il Mibact-Dg Cinema e la Regione Campania.

Oltre 120 le personalità che parteciperanno all'evento dell'estate, per i suoi temi al centro dell'interesse dei media globali. Attori, musicisti, 'fashion icons' insieme a una squadra di grandi produttori delle cinematografie del mondo discuteranno delle nuove sfide poste dal mercato dell’audiovisivo contemporaneo. L'appuntamento è sempre più atteso tra i players internazionali che insieme ai soci onorari dell’Ischia Academy, Andrea Iervolino e Lady Monika Bacardi, tornano annualmente nel Golfo a cominciare dagli americani Mark e Dorothy Canton, Patrick Wachsberger, Heidi Jo Markel, gli inglesi Jeremy Thomas Alison Owen, il rumeno Bobby Paunescu, l’israeliano Avi Lerner, il francese Nicolas Chartier. "Un Festival diverso dai soliti circuiti competitivi - sottolinea Marina Cicogna, co-fondatrice della kermesse - Noi non prevediamo gare, ma la celebrazione dei talenti e le riflessioni sull’industria e sui diritti umani".

 

Tra gli ospiti Quincy Jones (Premio William Walton Music Legend Award per i 60 anni di carriera), leggendario musicista, talent scout e produttore americano a cui è dedicata una mostra fotografica a Villa Arbusto (Lacco Ameno), Hayma Washington, presidente degli Emmy Awards (Ischia Humanitarian Award to US Tv Academy), Andrea Bocelli premiato con la moglie Veronica Berti con l’Humanitarian Award per i suoi progetti di solidarietà, Renato Zero (Ischia Music Legend Award) che presenterà il suo film “Zerowskij-Solo per amore” nei vari comuni dell'isola, la stilista britannica Vivienne Westwood (Ischia Excellence Award). Con loro gli attori Karl Urban (che accompagnerà l’anteprima “Bent” con il regista Bobby Moresco e riceverà il premio Ischia Global Art Award dedicato a Bud Spencer), Paolo Genovese (Ischia World Script Award per la sceneggiatura), Edoardo De Angelis (Ischia Film-maker dell’anno), Matteo Garrone (regista dell’anno per “Dogman”, premiato come miglior film) e Marcello Fonte (attore dell’anno per “Dogman” che  presenterà a Ischia anche il suo primo film “Asino vola”), Vincenzo Salemme Carlo Buccirosso (premiati con l’Italian King of Comedy Award). E poi l’argentina Lorenza Izzo (Ischia Breakout Actress Award), l’afro-americano Gary Dourdan (con l’anteprima “All She Wrote” del regista Niki Iliev che lo introdurrà), i registi Terry Gilliam (con l’anteprima di “The man who killed Don Quixote”), Bille August (con l'anteprima di “55 steps”), Polly Draper (Ischia Family Award, sull’isola con l’anteprima di “Stella’s Last Weekend” insieme ai figli Nat e Alex Wolff, il duo pop rock al centro del film premiati con l’Ischia Breakout Actor Award). Premiati anche Michael Radford (Chiavi di Ischia), Manetti Bros. (Ischia Film & Music Award per “Ammore e malavita”), Duccio Giordano (che ritirerà il premio Ischia Docu Award per “Indifesa”), Alessio Lapice (Ischia Breackout Actor Award), Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz (Ischia Musical dell’anno per “Mamma mia!”),Mirko Trovato Brando Pacitto (Ischia Breakout Actor Award), Mauro Masi (Ischia Excellence Award), Carlo Cresto-Dina (Ischia Art Award), Franco Rapa (Ischia, Napoli nel mondo Award).

Tra gli altri protagonisti dell’evento: Ezio Greggio Gianni Nunnari (Ischia Italian Worldwide Award), Damiano Fabio D'Innocenzo (Ischia Cult Movie Award per “La terra dell'abbastanza”), Corrado Nuzzo Maria Di Biase (Ischia Breakout Award), Pappi Corsicato (Ischia Docu Award per il ritratto su Julian Schnabel prodotto da Valeria Golino), Veronica Ferres (Ischia Global Art Award), Sveva Alviti Pina Turco (Ischia Breakout Actress Award), Teereza Srbova (Ischia Short Cut Award), Mara Venier (Chiavi di Ischia), Fausto Leali ed Edoardo Vianello (Ischia Music Award alla carriera), Raiz Luisa Corna (Ischia Music Award), i produttori Luciano Stella e Maria Corolina Terzi (Ischia Animation of the Year Award), e gli scrittori Maurizio de Giovanni Donato Carrisi (Ischia Truman Capote Award) e Valerio Massimo Manfredi.

In arrivo sull’isola anche Barry Morrow (Premio Oscar per la sceneggiatura), Gianni Quaranta, Alex de la Iglesia, Nathalie Emmanuel, Toby Sebastian, Enrico Lucherini, Sebastiano Somma, Alessandro Genovesi, Anna Falchi, Denny Mendez, gli ArtetecaEleonora e Veronica Gaggero (Eleonora presenterà il suo libro “Se è con te per sempre”), Luca Gianfrancesco, Lucianna De Falco.  Per la musica, attesi il grande flautista Andrea Griminelli, Nina Zilli, Enzo GragnanielloFranco Ricciardi, Ivan Granatino, Nelson, Clementino, Cuna Reload, Umberto Smaila, Agostino Penna, Lino Patriota Band.

13:46 13/07

di Redazione

Commenta

"La Valigia di…", Serena Rossi protagonista alla Reggia Outlet

I cinque Centri italiani McArthurGlen si animano con laboratori creativi, scenografie a tema estivo e ospiti di eccezione che raccontano la loro valigia dell’estate: la showgirl Elena Santarelli (Serravalle, 16 luglio), le attrici Serena Rossi (La Reggia Designer Outlet, 29 luglio) e Chiara Francini (Barberino, 17 luglio), l’attore e regista Edoardo Leo (Noventa di Piave, 21 luglio) e il cantante Luca Barbarossa (Castel Romano, 21 luglio).

A La Reggia Designer Outlet, domenica 29 luglio, alle 18.00, a La Reggia Designer Outlet di Marcianise (CE), Serena Rossi racconterà la sua valigia per le vacanze estive. Attrice, cantante e conduttrice televisiva, Serena Rossi, nel 2017, torna a lavorare con i Manetti Bros. e Morelli nel film “Ammore e malavita”, presentato alla 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. A ottobre dello stesso anno è la protagonista dello show del sabato sera “Celebration” di Rai 1 accanto a Neri Marcorè. Nel 2018 è scelta da Renzo Rubino per duettare nel brano “Custodire” al Festival di Sanremo; nello stesso anno segue la conduzione di “Da qui a un anno” su Real Time, e il commento italiano della finale dell'Eurovision Song Contest su Rai 1.

“‘La Valigia di…’ è un format che abbiamo lanciato la scorsa stagione ed è stato molto apprezzato dal pubblico – afferma Clara Petrone, Regional Marketing Operations Manager –. Si tratta una chiacchierata che prende spunto dalla preparazione della valigia per l’estate per iniziare un racconto in prima persona su progetti, desideri, ricordi, curiosità di ogni personaggio. McArthurGlen, da sempre, vuole offrire un’esperienza unica ai suoi visitatori che, oltre ad acquistare, durante l’estate possono intrattenersi presso i nostri Centri e godere della compagnia di alcuni tra i protagonisti più amati del cinema e della TV”.

A La Reggia Outletper i primi quattro week-end di saldi sarà attivata una navetta che collegherà gratuitamente il parcheggio del Centro Commerciale Campania con il Designer Outlet McArthurGlen per offrire ulteriori opportunità di posto auto.

L’offerta di shopping si arricchisce ulteriormente per questa stagione con l’arrivo di nuove aperture: per i più piccoli lo store di Sarabanda con i suoi capi dalla vestibilità confortevole ispirati alle tendenze del momento.

Sarà inoltre possibile immergersi nelle atmosfere del sud Italia e della Divina Costiera nel temporary store di Antica Sartoria Positano, con i suoi capi dai tessuti freschi e dai colori vivaci.

13:40 13/07

di Redazione

Commenta

Miss Italia, la finale regionale a Cava de Tirreni

Sabato 14 luglio a Cava dei Tirreni in piazza Abbro alle ore 21 sarà eletta Miss Rocchetta Bellezza Campania che rappresenterà la nostra regione alle prefinali nazionali di Jesolo. Lo spettacolo sarà condotto da Erennio De Vita e vedrà la partecipazione delle aspiranti miss dai 18 ai 30 anni che hanno superato le 
selezioni provinciali in tutta la regione. La piazza cavese, grazie ad Arturo Buono, da svariati anni ripropone una selezione regionale di Miss Italia, inserendola nel suo evento di più giorni che va sotto il nome di Fashion Art show, patrocinata dall’amministrazione comunale del sindaco Vincenzo Servalli.

L’organizzazione di Miss Italia curata dall’agente esclusivista Antonio Contaldo ha l’obiettivo di celebrare la bellezza italiana e la storia di un sogno che diventa realtà. Saranno almeno 30 ragazze a prendere parte alla 
selezione e cullare il sogno di indossare la corona di Miluna e la fascia con il titolo di Miss Rocchetta Bellezza. Rocchetta è un'acqua minerale naturale, oligominerale, pura e leggera, che stimola la diuresi e aiuta a eliminare scorie e tossine dall'organismo. La bassa concentrazione di soluti aiuta a normalizzare il processo di ricambio idro-salino eliminando l'eccesso di sodio dai connettivi, contribuendo a combattere le adiposità localizzate. Per queste ragioni è anche raccomandata per le diete povere di sodio. Ecco perché Rocchetta è l'acqua della bellezza. Durante lo spettacolo si alterneranno momenti canori con Pasquale Tedesco e sfilate di moda.

13:27 13/07

di Redazione

Commenta

"La bulla in mostra", vincono “I 5 elementi della natura” di Cipriano Magliulo

Sono “I 5 elementi della natura” di Cipriano Magliulo i gioielli vincitori della 1^ edizione del Premio “La Bulla in mostra” esposizione delle opere degli allievi e degli ex allievi della scuola orafa, svoltasi presso la terrazza del palazzo de La Bulla in via Duca San Donato al Borgo Orefici di Napoli. Secondi classificati ex equo Carlo Porrini, Rosapia Teofrasto e Augusta De Lucia; terzi classificati invece si sono posizionati Claudio Apuzzo e Arianna D’Amato.

Ai tre vincitori sarà data la possibilità di poter vendere ed esporre le proprie creazioni nelle aziende e vetrine di attività dell’Antico Borgo Orefici. Anche per gli altri allievi che hanno preso parte alla kermesse ci sarà la possibilità da settembre di poter essere ospitati in alcune realtà orafe del territorio.

La serata presentata da Laura Bufano ha visto una giuria di esperti guidati da Mario Zaccaria giudicare i manufatti. A valutare i 15 ragazzi in gara Angelo Cerulo responsabile della sede Regionale dell’Ansa; Chiara Marciani, Assessore alla Formazione della Regione Campania;  Alessandra Clemente, Assessore alle politiche giovanili del Comune di Napoli; Mario Massa, Direttore della Fondazione di Comunità del Centro Storico;  Patrizia Gargiulo, Presidente dell’Associazione Donna per il Sociale;  Michele Lettieri, Presidente dell’Accademia della Moda;  Marina Lebro, Docente dell’ Accademia della Moda e Accademia delle belle arti, Artista;  Antonio Canzano,  Maestro Orafo Incastonatore;  Cosimo Caruso, Gioielliere perito Orafo;  Gerardo Marchetiello, gioielliere perito Orafo.

 “Questo premio è stato pensato e organizzato non per creare competizione tra gli allievi- sottolinea Roberto De Laurentiis presidente del Consorzio Antico Borgo Orefici- ma per stimolarli nella futura attività orafa. I partecipanti esporranno sulla terrazza della scuola gli elaborati, espressione della loro creatività e potenzialità artistica. Questa manifestazione mette in luce anche il valore della aziende del  Consorzio Antico Borgo Orefici, che fortemente vogliono fare in modo che venga preservato e custodito il valore di questo antico mestiere che affonda le sue radici e tradizioni in un passato lontano ma glorioso. Basti pensare che proprio al Borgo Orefici fu realizzata la preziosa e inestimabile mitra di San Gennaro del maestro Treglia”.

IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=EEsYi1Ifh-c&feature=youtu.be

 

13:19 13/07

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale