Martedì 23 Gennaio 2018 - 19:25

Gigi Savoia al teatro Sannazaro con "I casi sono due": commedia dal ritmo fragoroso

È sempre un piacere assistere ad una commedia napoletana, ancor di più se sulla scena c’è un grande dello spettacolo e della tradizione comica napoletana come Gigi Savoia (foto Apns) che al teatro Sannazaro ha proposto “I casi sono due” di Armando Curcio. Interpretata egregiamente dallo stesso Savoia e da Gianni Parisi, la mise en scene ha visto inoltre la partecipazione straordinaria di Renato De Rienzo. 

UNA COMMEDIA DAL RITMO FRAGOROSO. La voce è un po’ più matura e la postura meditata rispetto a qualche anno fa, ma le movenze del comico, il brio e i ritmi di Savoia - necessari per interpretare questa commedia di Curcio - sono quelle di sempre, il plus valore: l’enorme esperienza che gli ha permesso di mettere ancora una volta in mostra un’interpretazione naturale e brillante. Una commedia dal ritmo fragoroso, leggera e a tratti malinconica che si basa sulla comicità dell’equivoco, esaltata dall’interpretazione di Gianni Parisi, ricca di tenacia attoriale, tempi comici e sfumature vivaci, che affonda le proprie radici nell’inesauribile tradizione del teatro comico napoletano. Da sottolineare ancora la prova di Savoia che nei panni del cuoco, ladruncolo, nonché figlio ritrovato del barone è un vero e proprio giullare dello spettacolo, dotato di un’irresistibile vis comica che, insieme a Parisi e De Rienzo, ha messo in piedi una serie di variopinte gag, tra giochi linguistici, deformazioni di parole e un bel dialetto partenopeo che ha catturato il pubblico e lo ha trascinato in piacevoli risate. 

TRA BATTUTE, MALINTESI ED EQUIVOCI. Anche gli altri attori del cast del resto si sono ben calati nelle loro parti e si sono mossi alla perfezione all’interno della scena, mantenendo elevato il ritmo della farsa con una catena di battute, malintesi, equivoci, freddure in dialetto e in rima, musica e scenette esilaranti. Per finire la scenografia estremamente essenziale è stata curata da Marco Comune, tutto ambientato all’interno di una bella sala da pranzo di una casa napoletana. Tutti questi elementi, assieme all’allegria che accompagna inevitabilmrnte le feste, hanno fatto si che lo spettacolo riuscisse bene facendo divertire lo spettatore in maniera limpida e spensierata.

11:27 12/12

di Teresa Mori

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)