Martedì 24 Aprile 2018 - 22:50

Luciano Sorbillo raddoppia al Vomero con “Pizz a’ Street”

Secondo locale nel cuore del Vomero per Luciano Sorbillo, esponente della terza generazione della celebre famiglia di pizzaioli napoletani. Dopo l’apertura del primo “Pizz a’ Street” in vico Acitillo, avvenuta nel settembre 2016, Luciano ha deciso di raddoppiare aprendo un nuovo locale in piena area pedonale vomerese in via Merliani 51. Proprio al civico di questo locale Sorbillo ha dedicato la nuovissima pizza che caratterizzerà il menu primaverile. Con la “Merliani 51” Sorbillo, attingendo a piene mani al ricco patrimonio agroalimentare del Regno delle due Sicilie, fa sì che fave saltate in padella, caciocavallo, pancetta croccante e spiziusa di mandorle siciliane si fondano in modo perfetto sul disco di pasta.

13:25 23/04

di Redazione

Commenta

Dai gladiatori ai partigiani: “Festa della Resistenza” all’Anfiteatro Campano

Aperta dallo storico Giovanni Brizzi con il suo ultimo libro dedicato alle rivolte nell’antica Roma nel segno di Spartaco la terza edizione del Festival della Letteratura nel segno del mito “La memoria degli Elefanti” si chiuderà mercoledì a partire dalle 18 con una grande “Festa della Resistenza”.

“Dai gladiatori ai partigiani: rivoluzioni e resistenze per la libertà” sarà il tema dell’incontro organizzato in occasione del Settantatreesimo anniversario della Liberazione, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Capua Vetere, il Polo Museale della Campania, l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, il Consorzio Arte’m, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia - Sezione di Caserta e numerose realtà associative del casertano (dall’ARCI ad Articolo 11 - Promotori di pace), anche per testimoniare l’importanza di un’alleanza culturale sistemica per la valorizzazione del territorio dell’Antica Capua.

Arte, storia, musica ed enogastronomia saranno gli ingredienti di un fitto programma che, come da consuetudine del Festival della Letteratura dedicato a Spartaco ed Annibale, prova a fondere la cultura con l’intrattenimento, guardando soprattutto al coinvolgimento dei giovani.

Lo start della manifestazione è alle 18 ma c’è la possibilità di arrivare sul posto anche molto prima per la visita all’intero circuito archeologico (aperto dalle 9 alle 18.50 - ultimo ingresso ore 17.50) con il Museo Archeologicodell’Antica Capua, il Museo dei Gladiatori, l’Anfiteatro Campano e il Mitreo.

Ad aprire il salotto letterario dell’Arena Spartcus, coordinato da Roberto Conte, project manager del Festival della Letteratura nel segno del mito “La memoria degli Elefanti”, ci saranno il Sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra, il Pro Rettore alla Cultura dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Rosanna Cioffi, il direttore del Circuito Archeologico dell’Antica Capua, Ida Gennarelli e il presidente di A.N.P.I. Caserta, Agostino Morgillo.

 

Le odissee partigiane in quattro libri sulla resistenza e il ricordo dell’eroe partigiano sammaritano Renato Florio

Sul tavolo della discussione alcuni dei volumi più significativi degli ultimi anni sui temi della memoria e dei valori della resistenza grazie agli interventi di Paolo Albano, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Isernia ed autore del libro “La strage di Caiazzo: 13 ottobre 1943. La caccia ai criminali nazisti nel racconto del pubblico ministero”(Mursia Editore), Giovanni Cerchia, docente di Storia contemporanea all’Università degli Studi del Molise ed autore del volume “La memoria tradita. La seconda guerra mondiale nel Mezzogiorno d'Italia” (Edizioni dell’Orso), Nicola Graziano, magistrato del Tribunale di Napoli, socio fondatore di “Articolo 11 - Promotori di Pace” ed autore del volume

“Un’odissea partigiana: dalla resistenza al manicomio” (Feltrinelli Editore) e Nico Pirozzi, scrittore, sociologo ed autore del volume “Una storia sbagliata. Azzariti, Badoglio, Biancheri, Hudal, Orlandi, Costermano. Un secolo di bugie e di mezze verità” (Edizioni dell’Ippogrifo).

La “Festa della Resistenza” all’Anfiteatro Campano sarà anche l’occasione per ricordare l’eroe partigiano sammaritano Renato Florio con gli interventi del sindaco di Agerola, Luca Mascolo, del consigliere comunale di Santa Maria Capua Vetere, Davide Fumante, e con le letture teatralizzate dal libro di Nicola Graziano “Un’odissea partigiana: dalla resistenza al manicomio” affidate a Francesco Paglino e Lucia Ferillo.

 

Il Concerto dell’Orchestra della NATO

Alle 19.45 il piatto forte della serata sarà il concerto dell’Orchestra internazionale della Nato diretta dal Capitano di Corvetta Charles WhiteFondata nel 1955 a Napoli la celebre “U.S. Naval Forces Europe/Allied Forces Band” è un Ensemble multi-nazionale che mette insieme 45 elementi di cui 6 italiani. Band ufficiale della marina americana in Europa, si esibisce in tutto il continente europeo, in tutta l’Africa e in Asia occidentale, avendo raggiunto soltanto negli ultimi dieci anni un pubblico complessivo (anche con le trasmissioni televisive delle esibizioni) di oltre 60 milioni di persone in più di 35 paesi, grazie alle centinaia di performances che svolge ogni anno. Spesso coinvolta negli sforzi per migliorare le relazioni internazionali tra i paesi partner la band miscela generi musicali che spaziano dalla musica classica-sinfonica al jazz, dal rock al pop, anche con una recente vocazione innovativa alla musica etnica delle varie culture che attraversano e raccontano il Mar Mediterraneo.

 

La Cena biologica con i menù tematici dedicati alla storia

Dopo il concerto il salotto letterario dell’Arena Spartacus tornerà ad essere la sala del primo ristorante biologico al mondo in un sito archeologico e come sempre in occasione del Festival della Letteratura ci saranno menù speciali tematici dedicati alle figure storiche del Festival, da Annibale a Spartaco.

13:18 23/04

di Redazione

Commenta

Il migliore di tutti, vince Francesca Fontanarosa di Marigliano. Boom di ascolti per la prima puntata

Prima puntata e subito boom di ascolti per "Il Migliore di tutti", il nuovo programma di "ltaliamia", condotto, ideato e prodotto da Monica Pignataro e Francesco Manno (entrambi nella foto). Spalti pieni per uno show che ha conquistato il grande pubblico campano, laziale e non solo. La trasmissione è stata trasmessa anche sul web, sulla pagina Facebook "M&F Production di Monica Pignataro e Francesco Manna". Ha vinto Francesca Fontanarosa. La giovane artista di Marigliano ha convinto la giuria conquistando il massimo dei voti con '"Almeno tu nell'universo”, celebre brano scritto da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio, portato al successo da Mia Martini. Particolarmente apprezzate sono state le esibizioni anche degli altri artisti in gara: Lorena Fernandez, Dance For Lif e, Sonia Romano, Cristian Diana, Andrew. I concorrenti in gara sono stati sottoposti al giudizio dei seguenti giurati: Raffaele Zanfardino (Social Media Manager), Pietro Nardiello (Scrittore), Cristiano Abruzzese (Giornalista e ballerino). Vincenzo Tolli ha interagito con il popolo Facebook, Nunzia Golino ha letto i tanti messaggi WhatsApp che sono arrivati dai telespettatori durante I diretta. Ospite della puntata il Direttore Artistico di ltaliamia Sport Live, Antonio Madonna. Monica Pignataro, inoltre, ha deliziato il pubblico in studio, e quello da casa, interpretando due brani di Pino Daniele: "Gente distratta" e "Qualcosa arriverà". Nella seconda puntata, in programma il prossimo 5 maggio, si sfideranno altri sei concorrenti. Monica Pignataro e Francesco Manno hanno voluto ringraziare così il pubblico: «Abbiamo ricevuto un numero di contatti impressionante. Vi invitiamo a non perdere la seconda puntata dello show. Abbiano in serbo per voi delle grandi sorpres. Non ci resta che attendere...

12:08 23/04

di Redazione

Commenta

Veronica Berti ed Andrea Bocelli ad Ischia ritireranno l'Humanitarian Award

NAPOLI. È stato assegnato alla “Andrea Bocelli Foundation” per suoi progetti di solidarietà in Italia e nel mondo, l’Ischia Humanitarian Award: il riconoscimento sarà consegnato al tenore toscano e a Veronica Berti (insieme nella foto), il 17 luglio nel corso della 16ª edizione del “Global Film & Music Fest” (15-22 luglio), consolidata manifestazione ideata e promossa da Pascal Vicedomini. «Siamo felici di premiare la straordinaria attività della “Andrea Bocelli Foundation” che dal 2011 promuove e sostiene progetti nazionali e internazionali contro la povertà, l’analfabetismo e disagio sociale ad Haiti ed in altri paesi in via di sviluppo, ma anche nelle regione italiane colpite dai terremoti e nel campo della assistenza medica e della ricerca scientifica», sottolinea Marina Cicogna annunciando il riconoscimento attribuito ai fondatori della “no profit”, e all’intera organizzazione, da parte dell’Accademia Internazionale Arte Ischia. «Andrea e io abbiamo creato la Fondazione per unire persone e risorse al fine di assistere le comunità e le nazioni bisognose e costruire insieme un mondo migliore, più sano e più produttivo», ha affermato Veronica Berti ringraziando l’Accademia. 

20:02 22/04

di Redazione

Commenta

Nasce “Occhio All’Artista Magazine”, sul web un nuovo spazio dedicato al mondo dello spettacolo e della cultura

NAPOLI. È online “Occhio All’Artista Magazine” (nel riquadro il logo del magazine), quotidiano online dedicato al mondo dello spettacolo, dell’arte e della cultura. «Riprende un po’ quello che per quasi 10 anni ho fatto con la mia rubrica televisiva “Occhio All'Artista” - dichiara il direttore Giuseppe Nappa - era giusto, a mio avviso, dargli un seguito. Questo sarà un seguito tutto nuovo, ho pensato così di dar vita ad un giornale online, regolarmente iscritto al Tribunale di Napoli Nord dall'8 gennaio scorso». Per sfogliare online il nuovo magazine basta digitare il link http://occhioallartistamagazine.it/

18:13 22/04

di Redazione

Commenta

La birra alla canapa è made in Campania

Una novità nelle birre artigianali campane che certamente stuzzicherà i giovani e non solo. Il birrificio sannita Alkimia lancia la “Cannabir“, una birra artigianale prodotta con l’aggiunta di fiori e foglie di canapa. Sia la birra che la canapa hanno una storia millenaria.
 
In particolare, la birra è la prima bevanda alcolica prodotta dall’uomo (se ne hanno tracce fin dagli assiro-babilonesi), mentre la canapa per molti secoli è stata utilizzata dall’uomo per produrre abiti, corde, mangime e persino carta (la Bibbia di Gutenberg, il primo libro stampato con la tecnica dei caratteri mobili, fu realizzata nel 1453 su carta di canapa importata appositamente dall’Italia).
 
La Campania è stata per molto tempo uno dei maggiori produttori di canapa di tutta Europa. Alkimia ha pensato di unire questi due elementi per realizzare un prodotto unico.
 
Ultima arrivata in casa Alkimia, la “Cannabir” è una tripel ad alta fermentazione, di colore ambrato, da 9° gradi alcolici, aromatizzata alla Cannabis Sativa, più comunemente nota come “canapa indiana” (priva del principio attivo THC e quindi legale).
 
Questa particolarissima birra presenta all’olfatto profumi di malto e sentori fruttati, con un leggero aroma di pesca sciroppata, equilibrato da un etilico piccante e pungente.
 
Il calore gustativo è evidente, ma ben bilanciato da una decisa secchezza che lascia la bocca pulita e pronta per un altro sorso. L’attacco al palato è un delicato fruttato di giuggiola e papaya. L’amaro del luppolo e della cannabis arriva subito dopo, non è troppo invadente e ha i decisi sentori di erbaceo tipici della canapa che la completano nel finale restando a lungo nella bocca. Va servita ad una temperatura tra i 7 e i 10 gradi.
 
Il birrificio Alkimia di Montesarchio produce, oltre alla “Cannabir“, sei tipologie di birra: una blanche al bergamotto e coriandolo,  chiamata “Stregabianca“; una più beverina golden ale, la “Abracadabra“; una più decisa strong ale, “Cagliostro“, birra ambrata da 7 gradi alcolici; la stout “Streganera“, con note mielate di caffé e cioccolato; la “Artemisia“, una particolarissima saison con scorza d’arancia e pepe nero; ed un’American Pale Ale, la “Cabala“, caratterizzata dai luppoli americani.
 
In cosa differisce la birra artigianale da quella industriale? Principalmente, le birre artigianali vengono realizzate con ingredienti di altissima qualità, esclusivamente con malti d’orzo e, in qualche caso, frumento o avenanon sono pastorizzate né filtrate e vengono rifermentate in bottiglia. 
 
Le birre Alkimia, che l’anno scorso furono scelte per girare alcune scene del film di Michela Andreozzi “Nove lune e mezza“, quest’anno sono entrate a far parte delle eccellenze italiane recensite dalla prestigiosa guida Slow Food alle birre artigianali.
Non vi resta che provare la loro “Cannabir“.

18:47 21/04

di Redazione

Commenta

Via alla mostra nazionale della Bufala italiana

SAN MARCO EVANGELISTA. Aperta oggi la Mostra Nazionale della Bufala Italiana a San Marco Evangelista in provincia di Caserta con circa 120 soggetti bufalini provenienti da tutta Italia. «Più degli ostacoli incontrati per realizzare questo bellissimo evento Nazionale, bisogna sottolineare la volontà e la tenacia degli allevatori bufalini a voler realizzare questo grande momento di confronto. I concorsi di “bellezza” e “funzionalità” di questi animali seguiranno da domani domenica 22 aprile fino ad arrivare alla giornata del 25 con la premiazione della bufala con maggiore indice profittabilità» dice Angelo Coletta, direttore della RIS Bufala. Continua la Presidente di RIS Bufala Emanuela Parlato «La nostra mission mette al centro dell’attenzione il benessere degli animali e nello specifico quello della Bufala Mediterranea Italiana e la dimostrazione che si possono allevare bufale di alto livello produttivo con tutti i confort che le nuove tecnologie mettono a disposizione con la sapienza e la lungimiranza degli allevatori. In questi 5 giorni ci sarà la possibilità di visitare il nostro padiglione e di veder sfilare bufale e bufale di ogni età. Tutto questo nell’ambito della XIII Edizione di Fiera Agricola a San Marco Evangelista viale delle industrie all’uscita dell’autostrada Caserta Sud».

17:33 21/04

di Redazione

Commenta

La rassegna “Sound of the City” si conclude con Ciccio Merolla

NAPOLI. Chiude in bellezza la rassegna “Sound of the City”, organizzata dalla “Jesce Sole” con il teatro Sannazaro, che ha portato la musica made in Naples nello storico teatro nel salotto di Napoli. L'ultimo appuntamento sarà con il talento di Ciccio Merolla (nella foto Ragucci), re del Groove che, giovedì 26 aprile, con le sue percussioni, le sue rime, il suo carisma, regalerà al pubblico uno spettacolo indimenticabile. Percussionista, cantante, autore, musicista carismatico dallo stile inconfondibile, uno dei più accreditati nel panorama musicale,Ciccio Merolla, ad un anno dal grande successo del suo one man show “Sonosolosuono”, ritorna nel teatro storico situato nel salotto di Napoli, questa volta con la sua band in formazione completa e tanti ospiti per ripercorrere insieme al pubblico le tappe salienti della sua carriera ventennale. Dalle atmosfere Medio Orientali, culla dei suoni del Mediterraneo, ai ritmi di Partenope, città natia del musicista, passando per la contemporaneità dell’etno rap, Ciccio Merolla offrirà uno spettacolo unico in cui i virtuosismi degli assoli di percussioni si alterneranno ai suoi brani di successo, passando per gli omaggi ai pilastri della canzone napoletana come Carosone, fino a proporre alcuni nuovi brani che faranno parte del prossimo progetto discografico, attualmente in lavorazione. Ci saranno inoltre intermezzi di body percussion in cui Ciccio Merolla darà prova di virtuosismo ed ironia. Un concerto inedito dunque, pensato ad hoc per una location teatrale come quella del Sannazaro: «Quando noi siamo accordati con l’universo, possiamo far uscire il suono giusto. Il teatro è il massimo della sonorità, supera ogni impianto acustico possibile, è un bozzolo che esalta la percezione», afferma Merolla, anticipando le sensazioni che solo un luogo magico come il teatro sono in grado di restituire all’ascoltatore che diventa un tutt’uno con i musicisti che si esibiscono sul palco, così vicini al pubblico da abbattere anche le ultime barriere fisiche, regalando una sintonia straordinaria. Insieme a Ciccio Merolla saliranno sul palco del teatro Sannazaro Giuseppe Spinelli (chitarre); Antonio Esposito (batteria), Paolo Sessa (piano e keyboards);Gianfranco Campagnoli (tromba), Dario Spinelli (basso), Andrea Oluwong Esposito( dubmaster); special guest: Brunella Selo, Speaker Cenzou, PeppOh.

20:10 19/04

di Redazione

Commenta

Tour internazionale per il best seller del personal trainer Daniele Esposito

Un successo straordinario quello del best seller "5 segreti per dimagrire e restare magri" la guida con migliaia di copie venute, ideata dal Personal Trainer Daniele Esposito, specializzato in dimagrimento veloce e fondatore de “Il Metodo” impegnato il mese scorso in un tour internazionale per presentare e consegnare il suo libro tradotto anche in lingua inglese, ai massimi esponenti ed influencer del fitness mondiale.

Un percorso iniziato in California, patria del sogno americano, con prima tappa a Los Angeles dove Daniele Esposito, ha consegnato di persona il libro a Arnold Schwarzenegger, uno dei suoi idoli, che purtroppo non ha potuto riceverlo di persona per una recente operazione al cuore, ma le sue guardie del corpo hanno ringraziato e ritirato il libro a nome suo, per poi recarsi a Santa Monica e San Francisco, per ultimare le riprese cinematografiche della sua nuova miniserie web sul fitness americano.

Tappa finale del tour, con ritorno in Europa, precisamente a Kölna (Colonia) in Germania, presso la FIBO, la più grande kermesse dedicata al fitness, al benessere e all’alimentazione sana. Una manifestazione che racchiude sotto lo stesso tetto le maggiori aziende dell’universo wellness e raduna 150.000 visitatori tra allenatori, sportivi, cultori del fisico, fisioterapisti, scuole e associazioni di categoria, dove Daniele Esposito è stato accompagnato e intervistato dal giornalista e anchorman Massimo Lucidi.

Durante la fiera ha incontrato notevoli personaggi di rilievo del mondo del fitness, a cui ha consegnato il suo libro, tra cui la pt Michelle Lewin con 13 milioni di followers su instagram, il personal trainer Simeon Panda, il pt e influencer Ulisses, con 5 milioni di followers su Instagram, il super pt canadese Tavi Castro e il pt e modello belga Erko Jun.

 

Con la guida "5 segreti per dimagrire e restare magri", l’autore allarga ancora di più la visuale sulla scienza dell'alimentazione, una delle discipline più controverse e maggiormente soggette all'evoluzione delle conoscenze, cercando di coniugare teoria e pratica, nella consapevolezza che l'una non può esistere senza l'altra. L’alimentazione, se associata all'attività fisica, ci consente di "plasmare" il nostro corpo, indirizzandolo verso la tonificazione, il dimagrimento, la massima efficienza e la salute.

 

In Italia sono davvero pochi quelli che forniscono una cultura del fitness, e per questa ragione spesso viene fornito un messaggio sbagliato sul suo utilizzo, ovvero quello di una serie di esercizi, magari coadiuvati dall’impiego di determinati attrezzi, per mettersi in forma generalmente solo per affrontare la prova costume con maggiore serenità, o perdere i chilogrammi in eccesso in maniera veloce, per poi riprenderne di più.

 

Bisogna comprendere che il fitness deve rientrare in un vero e proprio “stile di vita” – ha dichiarato Daniele Esposito - non solo perché garantisce il miglioramento della salute, ma anche e soprattutto perché porta anche ad un benessere psicologico. Da anni mi batto per far sì che le persone che si rivolgono a me e alla mia filosofia, raggiungano non solo traguardi di benessere fisico, perdendo peso, ma anche importanti risultati in ambito lavorativo, sociale e familiare. Nel libro si parla di semplici consigli alimentari, ma soprattutto di “movimento”, lo preferisco alla parola allenamento. Ed é proprio questa la mission di “5 Segreti per dimagrire e restare magri”- ha aggiunto Esposito- ovvero, aiutare  le persone a trovare il proprio stile e la propria dimensione nell’ambito del mondo del fitness, sia per quanto riguarda il tipo di disciplina sportiva più adatta (alle esigenze personali, eventuali patologie preesistenti, età e stato fisico) sia per trovare e acquisire un personalizzato regime alimentare salutare.

Un libro dal linguaggio semplice e scorrevole, si conferma un manuale adatto a tutti, da chi si approccia all'argomento per la prima volta e necessita di informazioni chiare ed esaustive, allo sportivo amatoriale attento alle ultime novità in materia, al professionista in cerca di nuovi stimoli o che vuole confrontarsi con nuove e vecchie tendenze di questo affascinante mondo “Healthy” in continua evoluzione. Il libro è acquistabile su www.trasformailtuocorpo.it e su www.danieleesposito.it

 

19:50 19/04

di Redazione

Commenta

Steven Spielberg esordisce nell'universo DC: sua la regia di "Blackhawk"

Sulla scia della loro collaborazione di successo con "Ready Player One", Steven Spielberg e la Amblin Entertainment tornano nuovamente a lavorare con la Warner Bros. Pictures per produrre l'avventura d'azione "Blackhawk", sotto l’occhio vigile alla regia di Spielberg. Basato sui classici dell’universo DC, il progetto segna la prima esperienza cinematografica del regista incentrata sui personaggi DC. L'annuncio è stato dato da Toby Emmerich, Presidente della Warner Bros. Pictures Group.

Nel fare l'annuncio, Emmerich ha dichiarato: "Siamo molto orgogliosi di essere lo studio dietro l'ultimo successo di Steven Spielberg, e siamo entusiasti di lavorare ancora con lui in questa nuova avventura d'azione. Non vediamo l'ora di conoscere quali novità presenterà al pubblico di tutto il mondo con Blackhawk".

La sceneggiatura di "Blackhawk" è stata scritta da David Koepp, che ha collaborato con Spielberg come autore dei film di successo "Jurassic Park", "Il mondo perduto: Jurassic Park", "La guerra dei mondi" e "Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo". Spielberg produrrà il film insieme a Kristie Macosko Krieger, per conto della Amblin Entertainment, mentre Sue Kroll sarà la produttrice esecutiva, con la sua Kroll & Co. Entertainment.

Spielberg ha osservato: "È stato meraviglioso lavorare con i membri del team della Warner Bros. per portare Ready Player One sullo schermo. Apportano un mix di passione e professionalità in tutto ciò che fanno, e vantano di una straordinaria storia in questo genere. Sono entusiasta di riunirmi a loro in Blackhawk".

I prossimi due film di Spielberg sono il quinto capitolo del franchise di Indiana Jones e "West Side Story".

"Blackhawk" sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures, una società della Warner Bros. Entertainment.

18:55 19/04

di Alessandro Savoia

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici