Martedì 11 Dicembre 2018 - 4:43

Musica, teatro e enogastronimia all'agriturismo “Il Giglio della Valle“

L’evento si è svolto in atmosfera gioiosa ed in una location rustica ed accogliente: l’Agriturismo “Il Giglio della Valle“ dei Signori Santoro. Il motivo principale è stato  la presentazione e diremo la riscoperta dell’Associazione culturale D’Aria un Associazione, non profit in cui la valorizzazione della cultura teatrale, della musica, del canto e della enogastronomia , rappresentano i cardini principali e gli obiettivi da raggiungere.

Gennaro D’Aria, ha realizzato questa sua Associazione nel lontano 1976 con rogito Notaio Sica. In tutti questi anni, l’ Associazione si è rivolta principalmente ai giovani, permettendo loro di mettere in mostra il loro talento e realizzare quanto possibile i loro sogni.. Teatro – musica – canto ed infine la enogastronomia, hanno fatto dell’Accademia D’Aria il punto di riferimento di tutti coloro che intendono cimentarsi nei vari campi.

La serata ha avuto il suo momento diciamo istituzionale con Rosario Lopa, portavoce Consulta Nazionale Agricoltura Dipartimento Agroalimentare Direzione generale per   le politiche agro alimentari, che si è detto felice dell’evento che porta ulteriore visibilità in un settore che valorizza i prodotti del territorio.

Protagonisti della serata, oltre alla Famiglia Santoro e il loro bellissimo Agriturismo che alla produzione di miele, ortaggi, verdure e l’allevamento di molte specie di animali, associa un servizio sociale, coinvolgendo scolaresche e familiari   nelle attività della fattoria, Rosario Giustiniano che ha fatto degustare varie pizze e l’ultima sua creazione “ BIANCO MIELE “ e lo Chef Alfonso De Filippo, di Bianco Baccalà, con il suo primo  piatto “ lo storico : Pasta con baccalà e tarallo “ e  gnocchetti freschi del Pastificio CACCIAPUOTI con pomodorini gialli e rossi della TORRENTE.

Il menù degustato della serata: Fritturine della casa- salumi della Ditta Fausto Saracino- Mozzarella di bufala del Caseificio Sab Catrese – Tortano napoletano di Raffaele e Vincenzo Giustiniani “ Pizzeria Capatosta “ – Presentazione dello storico piatto dello Chef Alfonso De Filippo “ Baccalà e tarallo “ – Gnocchetti freschi del Pastificio Caccapuoti, con pomodorini giallio e rossi del vesuvio  La Torrente. Pizze miste del maestro pizzaiolo Rosario Giustinianirealizzate con la farina del Molino Caputo : pizza “Bianca Miele “  con provola di Agerola IGP, mele – gorgonzola  e pistacchi –     Pizza “ Bianco Baccalà “  con fraina del Molino Caputo e pomodoro della Azienda Torrente,realizzata su ricetta dello Chef Alfonso De FFilippo del Ristorante” Bianco Baccalà “ di Arzano.con pomodorini gialli e rossi del Vesuvio  della Ditta Torrente. Torta realizzata dalla Signora Santoro..

Madrina della manifestazione, Teresa Iorio ,campionessa del mondo STG. Hanno allietato la serata, con applausi a scena aperta, il brillante duo Antonello D’Angiò ed Manuela D’Aria.

14:06 17/11

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)