Lunedì 18 Febbraio 2019 - 14:38

Grazie a "QuiCon" il Vulcano Buono è il centro servizi più tecnologico d'Italia

NAPOLI. Il maestoso Centro Servizi di Nola che confonde il suo profilo con quello della natura diventerà ancor più innovativo. Il Vulcano Buono infatti, grazie all’accordo con “QuiCon”, renderà ancora più piacevole la permanenza dei clienti intenti allo shopping offrendogli una esperienza tutta nuova. In questo modo la struttura realizzata da Renzo Piano diventerà la più tecnologica d’Italia.

COS’È QUICON?

Grazie all’app “QuiCon”, installata sullo smartphone (scaricabile gratuitamente su App Store e Play Store), l’utente non appena entrerà nel polo commerciale riceverà una serie di informazioni che arricchiranno il momento dell’acquisto e non solo.

SCONTI, PROMOZIONI, OFFERTE

Passando nelle prossimità di un negozio, arriverà una notifica che gli permetterà di venire a conoscenza di offerte, iniziative, sconti presenti tra quegli scaffali. L’utente così potrà agevolmente scegliere il prodotto che intende acquistare orientandosi al meglio nel labirinto delle vetrine. Tramite l’app sarà inoltre possibile creare la propria lista dei desideri e scoprire le offerte grazie ad una mappa del centro servizi.

All’interno dello store, il cliente potrà essere motivato, attraverso specifiche call to action, ad aggirarsi tra gli scaffali alla scoperta di coupon, punti fedeltà che potrà sfruttare al momento dell’acquisto.

“QuiCon”, inoltre, è in grado di “comunicare” con gli smartwhatch e con schermi dedicati all’interno delle strutture, che si attivano proprio al passaggio del cliente.

GAMIFICATION & EVENTI

Dotandosi dell’app “QuiCon”, il Vulcano Buono diventerà un vero e proprio parco giochi virtuale invitando il cliente a cimentarsi in quiz, curiosità e giochi di abilità.

Inoltre i clienti potranno sempre restare aggiornati sulle iniziative del Vulcano Buono come concerti, presentazioni, spettacoli facilmente consultabili su un calendario presente nell’app. Cliccando “parteciperò” su un evento gli utenti resteranno informati ricevendo notifiche push anche da casa (con aggiornamenti, curiosità, informazioni), invitare i propri amici (tramite Facebook e Whatsapp), sapere chi ne prenderà parte e condividerlo su Facebook.

SOCIAL & CONTEST

Una vera e propria rivoluzione dell’esperienza d’acquisto, una proximity experience che non poteva prescindere da un link diretto con i social network. I clienti infatti, verranno invogliati a postare i propri acquisti, le loro foto più divertenti, attraverso dei contest dedicati che invoglieranno la condivisione tramite Facebook, Twitter e Instagram. Inoltre potranno ingaggiare una sfida con i propri amici pubblicando la classifica Vulcano Buono.

QUALI VANTAGGI?

Tale tecnologia permette di sfondare il muro che divide il mondo digitale da quello fisico permettendo di arricchire l’esperienza d’acquisto. Sono già noti i dati che parlano di 90% di utenti che utilizza uno smartphone per approcciare agli acquisti. La tendenza di stare sempre incollati allo schermo del proprio mobile, anche quando si entra in un negozio così come nei poli commerciali, si riflette nel fatto che oramai gli utenti scelgono di interfacciarsi con il proprio device piuttosto che farsi aiutare dai commessi.

Fotografare e googlare i prodotti è l’attività principale di colui il quale voglia conoscere informazioni, prestazioni, prezzi dell’oggetto che si trova davanti. Ed è per questo che si rende necessario per sviluppare nuove strategie di marketing l’utilizzo sempre più invasivo di app dedicate come “QuiCon”.

“QuiCon”, infatti, fornisce un pannello di amministrazione al retail che permette di personalizzare ciascuna notifica, offerta, informazione e, soprattutto, offre una dettagliata reportistica utile a “settare” le strategie commerciali.

“QuiCon” e Vulcano Buono, l’innovazione al servizio dello shopping!

11:26 29/04

di Redazione

Commenta

Al "Totò" va in scena "Ci vediamo poco fa" di e con Peppe Barra

Giovedì 30 aprile (e fino al 10 maggio) al Teatro Totò di via Frediano Cavara ultimo spettacolo per la stagione 2014/2015.

In scena Peppe Barra con lo spettacolo "Ci vediamo poco fa". Un recitar cantando giocando di continuo con il pubblico: si può definire così il nuovo spettacolo che Peppe Barra porta in scena. La voce straordinaria e il talento unico di Peppe Barra attraggono lo spettatore nel suo mondo artistico fatto di follia, poesia, malinconia, ironia graffiante, estro e divertimento, per farci scoprire le canzoni degli autori che più ha amato.

12:13 28/04

di Redazione

Commenta

Giancarlo Giannini dà la voce a "Un uomo migliore" di Niccolò Moriconi

È online Uomo Migliore, il nuovo singolo scritto e composto da Niccolò Moriconi, un brano che segna la maturazione artistica del giovane cantautore romano.

La canzone si avvale di una partecipazione di prestigio, quella del celebre attore italiano Giancarlo Giannini, che per la prima volta nella sua carriera artistica, presta l’inconfondibile voce per un brano pop.

In questo nuovo lavoro Niccolò prende spunto dai casi più discussi e controversi della giustizia italiana per compiere un viaggio nella propria interiorità, e spronare infine ognuno a credere fortemente nella sua identità, rifiutando ogni omologazione. 

“Ho scritto questo brano senza alcun intento polemico – dichiara Niccolò – ma sentendolo piuttosto come un’esortazione a ignorare i giudizi gratuiti e le ‘condanne’ del prossimo, scoprire noi stessi e sentirci i soli artefici del nostro domani”.

Il brano, in apertura e chiusura, vede un vero e proprio scambio di battute tra Niccolò e il maestro Giannini: “Che la speranza non possa morire per chi vive in un modo diverso; che la forza rimanga per sempre per chi non vuol mischiarsi nel coro (…), in un’Italia che piange e che muore...ma che sorride a un uomo migliore”.

Inoltre è possibile ascoltare il brano inedito sulle piattaforme I Tunes.

Nonostante la giovane età, Niccolò vanta già alcuni riconoscimenti importanti.

Nel 2013, infatti, con il brano “Regalami un sorriso”, vince la terza edizione del concorso Una Voce per il Sud, presenti tra i membri della giuria tecnica Adriano Pennino e Marco Masini. Il brano è stato scelto poi come colonna sonora di un cortometraggio intitolato Le Ali dell’Angelo presentato al Festival del Cinema di Roma.

I precedenti inediti di Niccolò Moriconi, come Amo te, Una Canzone che Sogna e Diamante nel Cielo hanno riscosso un grande successo radiofonico e sono stati trasmessi su oltre 100 emittenti radiofoniche e network.

11:47 28/04

di Redazione

Commenta

Per la “Luisa Miller” un grande successo a Budapest

BUDAPEST. «Standing ovation per la “Luisa Miller” a Budapest ma soprattutto un grande successo per il teatro San Carlo che ancora una volta all’estero mette in scena l’eccellenza delle maestranze tutte, degli artisti e conferma l’ottimo lavoro del Soprintendente per il rilancio del nostro Massimo». Lo ha affermato il vicepresidente della Fondazione Teatro San Carlo, Maurizio Maddaloni, che ha guidato la breve missione nella capitale ungherese: «È stata un’iniziativa veloce ed intesa ma con risultati davvero entusiasmanti, dinanzi ad un pubblico competente e raffinato. Questa formula di rappresentazione all’estero è sicuramente un modulo vincente – ha aggiunto Maddaloni – che va replicata con altre produzioni perché permette di esportare e di trasmettere immediatamente su scala internazionale, il valore della nostra più grande eccellenza culturale cittadina». Per il vicepresidente del Massimo e numero uno dell’ente camerale partenopeo, la due giorni nella capitale ungherese è stata anche l’occasione per incontrare l’ambasciatore italiano, Maria Assunta Accili, con la quale sono state poste le basi per il rafforzamento della collaborazione tra il sistema imprenditoriale magiaro e quello napoletano, grazie anche all’interessamento della Camera di Commercio italiana a Budapest. «Abbiamo posto le basi per la creazione di un nuovo canale di comunicazione per le nostre imprese dell’export – ha sottolineato Maddaloni – con particolare riferimento ai settori dell’agroalimentare e del turismo in entrata nella nostra regione e nell’area metropolitana di Napoli in particolare».

18:23 27/04

di Redazione

Commenta

Grande successo per La Spagna a Napoli: oltre 14 mila visitatori

Record di visitatori per l’iniziativa dell’Ufficio spagnolo del Turismo in Italia: il capoluogo partenopeo ha registrato un afflusso di partecipanti superiore a quello delle città che hanno ospitato le edizioni precedenti. 

A Napoli sono stati circa 4 mila al giorno i curiosi che hanno affollato gli stand di Turespaña, per un totale di circa 14 mila persone. Le istituzioni presenti -Catalogna, Comunità Valenciana, Valencia, Andalusia, Gran Canaria e Madrid- hanno soddisfatto tutte le richieste degli appassionati della penisola iberica  proponendo pacchetti turistici, guide, materiale informativo sugli itinerari più insoliti.

A chiudere la kermesse il concerto piano e tromba di Lorenzo Hengeller e Gianfranco Campagnoli, che hanno scaldato l’atmosfera a ritmo di jazz e sonorità spagnole.

Anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha visitato gli stand mostrando apprezzamento non solo per l’iniziativa ma più in generale per la cultura spagnola: “Il legame tra Napoli e la Spagna è storicamente molto forte. Con alcune città c’è un particolare feeling, penso a Barcellona, all’Andalusia, a Madrid. Sono comunità vive piene di passione e di energia e Napoli è una città che ha voglia di scoprire, di contaminarsi, di incontrare. Sono contento come sindaco che ci sia questo legame forte che anche il trasporto aereo si possa consolidare sempre più. A me non meraviglia che ci sia stata questa risposta così grande, mi fa piacere perché tra l’altro lavoro sempre di più perché Napoli possa scoprire la sua vocazione internazionale.  Così come le città spagnole, Napoli deve mostrare le sue bellezze, verità e contraddizioni per combattere i pregiudizi mediatici che accomunano gli altri sud del mondo”.

Soddisfazione anche da parte del Direttore dell’Ufficio spagnolo del Turismo e Consigliere di Turismo dell’Ambasciata di Spagna in Italia,  Carlos Hernandez, che ha sottolineato come si sia rivelata vincente l’idea di fare tappa a Napoli.  “È stato naturale per noi puntare su questa città. La sua identità culturale, la storia, il brio, la gioia di vivere: sono tutte caratteristiche che ci accomunano” ha dichiarato Hernandez.

15:23 27/04

di Redazione

Commenta

“Amici”, la squadra di Elisa perde anche Paola Marotta

ROMA. Elisa batte Emma nella sfida tra coach che ha animato la prima prova della terza puntata del serale di "Amici 14", ma la squadra Blu perde Paola Marotta. La cantante siciliana è la terza eliminata del talent condotto da Maria De Filippi (nella foto), condannata ad abbandonare il programma dopo aver perso la sfida finale con Valentina. Super ospiti della serata Nek e Gianna Nannini, mentre il quarto giudice è stato Kekko dei Modà.

21:28 26/04

di Redazione

Commenta

Sergio Assisi e Bianca Guaccero sul palco del “Diana”

NAPOLI. Da mercoledì alle ore 21, e fino al 17 maggio, Sergio Assisi e Bianca Guaccero (insieme nella foto) al teatro Diana saranno i protagonisti della commedia “Oggi sto da Dio”. Con loro, a dividere la scena, anche Fabrizio Sabatucci e Giancarlo Ratti. La regia dello spettacolo è affidata a Mauro Mandolini.

18:59 26/04

di Redazione

Commenta

"Incentivi alle imprese", l’Assessore Nappi accoglie la proposta dei Giovani Professionisti

Si è svolto lo scorso 22 aprile, al cinema Filangieri, il convegno organizzato dal Comitato Unitario delle Professioni di Napoli e Campania dal titolo "Giovani professionisti - incentivi alle imprese".

L’incontro è servito per approfondire le opportunità e le criticità del bando regionale, realizzato dall’Assessore Severino Nappi, dal titolo "Incentivi al ricorso a giovani professionisti da parte delle imprese campane". Al dibattito sono intervenuti Riccardo Izzo, segretario del Cup, il Presidente e la Consigliera delegata al Cup dell’Ordine Commercialisti, Vincenzo Moretta e Carmen Padula, il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Ottavio Lucarelli, il Segretario del Collegio dei Geometri, Carlo Talarico, i rappresentanti delle componenti giovanili degli ordini professionali dei commercialisti, ingegneri, avvocati, farmacisti, notai, giornalisti, architetti e delle associazioni imprenditoriali, Confindustria, ACEN, Confcommercio, Confapi e il direttore del settore formazione della Regione Campania, Prospero Volpe.

Nel corso del convegno l’Assessore Nappi ha accolto la proposta dei giovani di eliminare la data di scadenza del bando, inizialmente prevista per il 30 aprile, lasciando così la possibilità alle aziende di presentare le domande fino a esaurimento del fondo stanziato, pari a 15 milioni di euro.

12:44 26/04

di Redazione

Commenta

Scultura, le opere di Saverio Gatto e Lelio Gelli a San Domenico Maggiore

Un’occasione straordinaria per ammirare altre sculture del primo Novecento sarà offerta al grande pubblico giovedì 30 aprile alle ore 19 nello splendido scenario del Convento di San Domenico Maggiore. Saranno presentate per la prima volta due eccezionali sculture di Saverio Gatto (1877-1959) e diciassette opere di Lelio Gelli (1902-1975), artista fiorentino che, traferitosi a Napoli, formò un gran numero di giovani scultori partenopei.

L’esposizione delle opere di Saverio Gatto e Lelio Gelli, due artisti italiani, napoletani d’adozione, aggiungono ancora un importante tassello alle iniziative promosse da Databenc (Distretto ad Alta TecnologiA per i BENi Culturali) per la riscoperta della scultura napoletana del secondo Ottocento e del primo Novecento nell’ambito della mostra “Il Bello o il Vero”, ospitata a San Domenico Maggiore fino al 6 giugno.

Le mostre, a cura di Isabella Valente dell’Università di Napoli Federico II, sono realizzate in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Saverio Gatto è fra le personalità più affascinanti del panorama artistico dell’800. Nato a Reggio Calabria il 15 agosto del 1877, nell’arco della sua lunga carriera approda a stili e soggetti differenti, aggiornandosi rispetto al verismo di base e attingendo a temi mitologici, futuristici ed espressionistici, fino alla collisione con le tematiche del Novecento. Trasferitosi a Napoli nel 1898 si iscrisse al Real Istituto di Belle Arti, dove seguì i corsi dello scultore Achille d’Orsi e del pittore Michele Cammarano, integrando la poetica dal vero appresa dai maestri con l’approfondimento della scultura classica a lungo studiata presso il Museo Archeologico di Napoli. Accostandosi alla cultura rinascimentale venne indotto a una trattazione dei temi mitologici, che divennero per lui nuovo simbolo della condizione umana. Zio del poeta Alfonso Gatto, affrontò la pittura e volse la propria attenzione alle novità del panorama internazionale.

Espose per ben cinque volte al Salon des Beaux Arts di Parigi (1906, 1907, 1908, 1909, 1911) e poi in molte città italiane ed europee: Barcellona, Lione, Monaco, Milano, Roma, Firenze, Torino, Napoli, Catanzaro, Reggio Calabria. Nel 1910 fu presente, con l’opera Offesa, “che designa un felice temperamento di scultore” (A. Lancellotti) alla Biennale di Venezia, alla quale partecipò per altre sette edizioni.

Lelio Gelli nasce a Firenze il 23 dicembre 1902. Allievo di Libero Andreotti, e suo assistente dal 1927, insegna nell'Istituto d'Arte fiorentino fino al 1938, per poi approdare, come titolare di scultura, all'Istituto d'Arte di Napoli, città dove resterà fino alla scomparsa, avvenuta, il 27 gennaio 1975. Espone nelle rassegne regionali toscane fin dal 1927 e nel 1929 esordisce in sede nazionale a Milano. Nel 1930 partecipa per la prima volta alla XVII Biennale di Venezia; sarà presente alle successive edizioni fino al 1942.

Gelli è già insegnante a Napoli quando, nel 1939, la III Quadriennale di Roma gli riserva uno spazio personale per sei opere (quattro marmi, una pietra e un bronzo), con lusinghieri giudizi della critica e due acquisti pubblici. Finita la guerra, sarà sempre più impegnato nel suo magistero presso l'Istituto d'Arte di Napoli e molte generazioni di allievi ne serberanno l'impronta e il devoto ricordo. Continuerà al tempo stesso, con tenace coerenza, la propria ricerca plastica, proponendosi con discrezione e assiduità al pubblico degli estimatori, fin dalla personale con Eugenio Viti alla Galleria Forti nel 1946 e poi via via partecipando ad appuntamenti nazionali e a rassegne cittadine.

A Napoli è possibile ammirare una sua importante opera del 1953 nella chiesa di Santa Chiara: un grande bassorilievo in pietra serena posto sull'altare della prima cappella a sinistra dedicata ai Caduti.

12:35 26/04

di Redazione

Commenta

Un party per presentare la nuova Jaguar XE

Si terrà nei saloni della concessionaria Autorally di Napoli, mercoledi prossimo, 29 aprile 2015, la presentazione della nuova Jaguar XE: bella, sportiva, compatta, “welcome to the new aluminium era”. Tra un cocktail di benvenuto e un assaggio, si potrà scoprire ogni dettaglio dell'ultimo capolavoro di casa Jaguar: la rivoluzionaria XE. Sponsor dell’Evento la prestigiosa boutique “Caramanna”che per l’occasione metterà in palio due gioielli: l’estrazione avverrà nel corso del cocktail. Si può partecipare  all’estrazione stessa registrandosi al sito www.autorally.it/feelxe. Madrina dell’Evento la splendida Ilenia Lazzarin. Evento organizzato in collaborazione con la PL MANAGEMENT di Fabio Ummarino Per ulteriori informazioni eventi@plmanagement.eu 

12:27 26/04

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno