Domenica 23 Settembre 2018 - 9:37

Qui parcheggi ma solo se reciti un'Ave Maria

SAN LORENZO DI ROVETTA (BERGAMO). Questo posto esiste davvero. A San Lorenzo di Rovetta, nel Bergamasco, il parroco ha deciso di offrire ai propri conciddatini il parcheggio di proprietà della parrocchia. Ma Don Guido Rottigni, non intende speculare sul parcheggio. Anzi: il suo generoso gesto è grandioso. non vuole soldi, tuttavia chiede a quanti intendono parcheggiare di saldare il loro debito recitando un'Ave Maria. Un cartello davanti alla Chiesa è ben chiaro sul modo di "pagare" la sosta . Beh, sembra che il parroco stia riscuotendo un certo successo. È possibile, quindi, che si farà più ardito, rimodulando le "tariffe".  “In effetti per i furgoni più grandi - afferma don Guido - le Ave Marie dovrebbero essere almeno due…”.

23:36 20/02

di Redazione

Commenta

Sta per pronunciare il sì. Ma poi la sposa sceglie un altro

INDIA. Stavano per sposarsi. Poi, però, lui ha avuto un attacco epilettico ed è ricorso alle cure mediche. Ma la sposa, che fino a quel momento ignorava la malattia del futuro marito, ha deciso di andare a nozze con uno degli invitati, per sottrarsi a quel matrimonio non gradito. Lei 23enne, Indira, e lui 25enne, Jugal Kishore, sono i due protagonisti di un matrimonio indiano non consumato. Jugal ha tentato di dissuadere la sua promessa sposa dall'unirsi a un altro uomo. Non c'è stato verso. Durante la celebrazione con il nuovo marito c’è stata anche una rissa tra alcuni invitati, che sono stati arrestati dalla polizia. Poi le denunce, come risulta dai verbali della polizia locale, sono state ritirate da entrambe le famiglie che hanno risolto la questione tra loro.

23:24 20/02

di Redazione

Commenta

Chi possiede più oro al mondo? Scoprilo

La Banca Federale statunitense, la Fed, detiene la più grossa riserva ufficiale di oro al mondo (8.133,5 tonnellate). Seguono la Germania (3.387,1 tonnellate), il Fondo Monetario Internazionale (l'FMI, con 2.851,8 tonnellate), l'Italia (2.451,8 tonnellate) e la Francia (2.435,4 tonnellate). La Cina si trova al settimo posto della graduatoria nonostante sia il primo Paese produttore e importatore d'oro al mondo.

23:16 20/02

di Redazione

Commenta

Photoshop compie 25 anni, le magìe dei ritocchi

WASHINGTON. Photoshop compie 25 anni. Il software prodotto da Adobe Systems Incorporated dedicato alle fotografie ha raggiunto un quarto di secolo. «Da un quarto di secolo - si legge su sito di Adobe - il mondo usa Photoshop per rendere possibile l’impossibile, spingendo la propria creatività verso luoghi che mai ci saremmo sognati di raggiungere. Grazie». Il paradosso del Washington Pos: «Dopo il lancio di Photoshop, si preferirebbe una realtà manipolata alla realtà stessa». Intanto proprio ieri Facebook ha annunciato l’introduzione di una nuova funzionalità che permette di aggiungere sticker alle proprie foto prima di postarle sulla piattaforma, direttamente dall’app Facebook dello smartphone. Un’idea che punta a riconquistare il pubblico dei giovanissimi, sempre più attirati da altre piattaforme social focalizzate sull’utilizzo delle immagini. Al momento del caricamento di un’immagine all’interno dell’app Facebook sarà disponibile una nuova icona, proprio dedicata a questa funzione, che permetterà di aggiungere in modo sticker (adesivi) alle foto.

19:15 20/02

di Redazione

Commenta

L'autista non è abile, la Regina Elisabetta lo manda via

LONDRA. La regina Elisabetta è alla ricerca di un nuovo autista che sia in grado di restare «calmo sotto pressione». Sì perché di fronte al traffico sempre più massiccio di Londra la sovrana ha bisogno di qualcuno esperto che la faccia arrivare in tempo agli appuntamenti ufficiali. Giovedì Elisabetta si è trovata imbottigliata nel tragitto verso una cerimonia a Trafalgar Square.

 

18:49 20/02

di Redazione

Commenta

Les Paul, la chitarra venduta per 335mila dollari

NEW YORK. L'originale Gibson "Black Beauty" del 1954 appartenuta a Les Paul, creatore della celebre sei corde che porta il suo stesso nome, è stata venduta all'asta per 335.500 dollari. Nera e con le meccaniche placcate in oro, la Black Beauty ha stabilito lo standard per tutte le altre chitarre Gibson "Les Paul". Lo statunitense Lester William Polfuss, meglio conosciuto come Les Paul, è stato inventore e musicista jazz, country e blues; è morto nel 2009. Il record d'asta per una chitarra appartiene della Fender Stratocaster suonata da Bob Dylan al Folk festival di Newport nel 1965, venduta per 965mila dollari nel 2013.

16:07 20/02

di Redazione

Commenta

30 anni di storia del vino italiano negli Usa

Il Gala Italia, organizzato dall’Italian Wine & Food Institute ha festeggiato ieri con un grande evento i suoi 30 anni di attività, con un’asta di prestigiosi e ormai rari vini del 1985. Consegnato a Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, il Grand Awards of Merit, per il contributo dato con Vinitaly alla promozione e al successo del vino italiano nel mondo.

Trent’anni in un giorno. Il Gala Italia, creato ed organizzato da Lucio Caputo presidente dell’Italian Wine & Food Institute, ieri, nella Grand Ballroom del Pierre Hotel di New York, ha raccontato insieme al gotha dei produttori italiani lo straordinario successo del vino tricolore che ha visto le proprie esportazioni passare in più di tre decenni da 44 milioni di dollari a oltre un miliardo e trecento milioni nel 2014.

A questo avvenimento, patrocinato dalla Fiera di Verona, era presente Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, organizzatore del Vinitaly, la più importante rassegna al mondo per la promozione commerciale e culturale del vino che dal 1967 si svolge a Verona (e durante l’anno in molti continenti) e che rappresenterà il vino italiano all'Expo 2015. Con lui, il Sindaco di Verona Flavio Tosi.

Per sottolineare l'unità nazionale nel campo del vino, Vinitaly ha portato al Gala Italia alcune bottiglie dello speciale ed ormai raro vino realizzato appositamente, con uve provenienti da ogni regione, per celebrare il 150º anniversario dell'Unità d'Italia. Vino che era stato presentato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano proprio a New York nel marzo del 2011, in occasione della sua visita di Stato.

Durante il Gala Italia, l’Italian Wine & Food Institute ha assegnato a Veronafiere il Grand Awards of Merit, per il contributo dato con Vinitaly al successo del vino italiano a livello internazionale.

«La promozione del vino italiano nel mondo fa parte della mission di Vinitaly – afferma Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –, quindi il riconoscimento ricevuto è il risultato del lavoro fatto in quasi 50 anni di impegno e iniziative realizzate durante il salone di Verona e in giro per il mondo da Vinitaly International. Con quest’ultimo siamo negli Stati Uniti dal 2002, con più appuntamenti durante l’anno e in varie città. I risultati sono tangibili, con oltre 28.000 operatori provenienti dal Nord America in visita a Vinitaly 2014, pari al 18,4% del totale dei visitatori». «Il vino – dichiara il presidente di Veronafiere Ettore Riello – rappresenta un vero e proprio patrimonio per l’Italia, riconosciuto universalmente per tipicità e qualità, espressione della più grande biodiversità grazie a 540 vitigni, un terzo di tutti quelli presenti sulla terra. Non meraviglia quindi che il settore enologico costituisca il 22% dell’export agroalimentare del Belpaese. È questa ricchezza che la Fiera di Verona sostiene concretamente da oltre 100 anni, supportando con Vinitaly e la sua rete di eventi globali l’internazionalizzazione dell’eccellenza enologica Made in Italy, a fianco delle tante storiche aziende presenti a New York».
L’importanza economica del vino per l’export italiano è evidenziata anche da Flavio Tosi: «Verona – commenta il sindaco di Verona – non è solo la città conosciuta in tutto il mondo per Romeo e Giulietta, l’opera lirica o le bellezze architettoniche e paesaggistiche dichiarate dall’Unesco patrimonio dell’umanità. La sua storia, da oltre due millenni, è legata indissolubilmente al vino, alla sua coltivazione e produzione, tanto che le doc veronesi sono tra le più esportate e apprezzate all’estero. Veronafiere, dal 1898, costituisce un asset economico strategico per la città, contribuendo attivamente a far conoscere con le sue manifestazioni internazionali quel territorio di cui è espressione».

Stelle dell’evento alcuni oramai rari vini del 1985, anno del primo Gala Italia. «Le bottiglie dell'annata 1985 esposte con un particolare allestimento in una apposita area della Grand Ballroom per essere fotografate e filmate, successivamente sono state offerte in un'asta di beneficenza – evidenzia Lucio Caputo, Presidente dell’IWFI –. Si tratta di bottiglie di grandissimi vini, ormai difficilmente reperibili, in speciali confezioni in legno, che tutte insieme hanno creato un evento nell'evento, eccezionale e difficilmente ripetibile che solo il trentesimo anniversario del Gala Italia poteva creare».

Fra queste: il Brunello di Montalcino DOCG Riserva, 1985, di Biondi Santi; il Brunello di Montalcino DOCG, Riserva del Fiore, 1985, di Barbi; l’Amarone della Valpollicella DOC, 1985, della Bolla; il Baglio Florio, Marsala Superiore Soleras, 1985, delle Cantine Florio; il Marsala Superiore Riserva, 1985, delle Cantine Pellegrino; il Brunello di Montalcino DOCG 1985, di Castelgiocondo; il Brunello di Montalcino DOCG, 1985, di Castello Banfi; il Chianti Classico DOCG Riserva, 1985, del Castello d’Albola di Zonin; il La Corte IGT Toscana, 1985, del Castello di Querceto; l’Arele,Vino Santo Trentino DOC 1985, della Cavit; lo Spargolo, 1985, di Cecchi, il Brunello di Montalcino, DOCG Riserva,1985, di Col d’Orcia; il Rosso del Conte, 1985, dei Conti Tasca d’Almerita; un rarissimo Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 1985 prelevato dalla riserva privata della famiglia, di Ferrari; il Barolo DOCG Riserva, 1985, di Fontanafredda; il Marmoreto, Predicato di Biturica 1985, di Frescobaldi; il Rubesco Vigna Monticchio, Torgiano DOCG Riserva, 1985, di Lungarotti; il Tignanello, 1985, dei Marchesi Antinori; il Rotari Brut Gran Spumante Trento DOC, 1985, di Mezzacorona; il Barolo DOCG Riserva, 1985, di Pio Cesare; il Barolo DOCG, 1985 ed il Barbaresco DOCG, 1985, di Prunotto; il Chianti Classico DOCG Riserva, 1985, di Rocca delle Macie; ed il Chianti Classico DOCG, Riserva Ducale 1985, della Ruffino.

Con loro tanti altri produttori di vini di grandissima qualità, quali Bertani, Ca’ Bolani, Castello del Poggio, Castello di Fonterutoli, Castello di Gabbiano, Cavit, Col d’Orcia, Corte di Valle, Fantini, Farnese, Feudi di San Gregorio, Feudo Principi di Butera, Fontanafredda, Mazzei, Moschioni-Stella, Planeta, Rocca delle Macie, Rocca di Montemassi, Sella & Mosca, Terra di Seta, Terre di Bruca, Vigne Sannite, Vigneti del Vulture, Vigneti di Zabù e, guardando al futuro, anche alcune giovani produttrici, quali Giovanna Prandini della casa Perla del Garda e Giulia Alleva della Tenuta Santa Caterina. In tutto 100 grandi vini di ogni parte d'Italia, tra i più prestigiosi del panorama enologico.

Alla celebrazione hanno partecipato, da parte americana, oltre 700 selezionati operatori del settore (importatori, grossisti, dettaglianti), moltissimi ristoratori, i più influenti Wine & Food Editors, i media e personalità di spicco degli Stati della Costa Atlantica degli USA, che da anni intervengono a quello che costituisce il più importante appuntamento vinicolo italiano negli USA.

DATI IWFI EXPORT VINO ITALIANO NEGLI USA
Secondo le stime dell'IWFI, le importazioni vinicole USA dall'Italia hanno superato nel 2014 i due milioni e quattrocentomila ettolitri per un valore complessivo di oltre 1,3 MLD di dollari facendo chiudere l'anno ai vini italiani con una rispettabile quota di mercato rispettivamente del 28% e del 34% sul totale delle importazioni vinicole americane. La posizione dell'Italia acquista ancora maggiore rilevanza se si considera che il totale delle esportazioni italiane è superiore di circa un milione di ettolitri e di oltre 950 milioni di dollari al totale delle esportazioni dell'Australia, secondo paese esportatore verso il mercato USA, che in passato aveva insidiato la leadership italiana.

L’Italia ha inoltre superato quest’anno di transizione meglio degli altri paesi concorrenti, sostanzialmente mantenendo il volume delle sue esportazioni e contenendo l’aumento dei prezzi. Cosa che non è invece accaduta per i suoi principali concorrenti che hanno invece fatto registrare notevoli contrazioni oscillanti fra l’8% ed il 14% sia in valore che in quantità.
GALA ITALIA 30 è organizzato dall’Italian Wine & Food Institute, sotto l’Alto patronato dell’Ambasciatore Italiano a Washington con il patrocinio dell’Italian Trade Commission e di Veronafiere - Vinitaly.

15:23 20/02

di Redazione

Commenta

10 consigli per vendere su eBay

Grazie ai servizi di social network, Google e altri piccole strategie, potete aumentare in modo significativo le vendite dei vostri oggetti su eBay. Ecco 10 consigli utili:

1) Prima di cominciare a vendere, acquistate 5-6 oggetti, in modo da avere qualche feedback positivo che garantisca la vostra affidabilità.

2) Se desiderate che i vostri amici su Facebook visualizzino i vostri annunci, utilizzate Facebook Apps Ebay Auctions. Installatelo e inserite i dati relativi al vostro account eBay per visualizzare sul vostro profilo gli oggetti in vendita. 

3) Preparate alcune immagini da inviare ai vostri acquirenti in caso si richiesta. 

4) In caso di mancato pagamento, prima di segnarlo su eBay, contattate l’acquirente. Se avete Paypal e avete già spedito l’oggetto, preparate subito le pratiche per il rimborso. 

5) Se pensate di spedire molti oggetti, invece di acquistare bollettini di spedizione ogni volta, acquistatene un blocchetto da 10, in modo da risparmiare sui costi di spedizione. 

6) Se vendete oggetti ancora in garanzia, inserite nel pacco lo scontrino o la scheda di garanzia in modo da coprire il vostro acquirente dalle condizioni di garanzia. 

7) Imballate sempre per bene i pacchi da spedire, in modo da non renderli facilmente apribili e assicuratevi che il vostro nome sia presente sia sulla carta sia sul nastro adesivo. 

8) Cercate in tutti i modi di non ricevere feedback negativi, create una buona comunicazione con gli acquirenti in modo da risolvere eventuali problemi e non sporcare il vostro profilo con lamentele dannose.

9) Sfruttate i social network per spargere i link delle vostre inserzioni. È probabile che le persone che vi conoscono siano più propense ad acquistare i vostri oggetti in vendita. 

10) Non concludete mai transazioni al di fuori di eBay, in quanto potreste rischiare di subire il blocco del vostro account e perdere tutti i vostri preziosi feedback.

Fonte: http://www.bobomarketing.net/

15:13 20/02

di Redazione

Commenta

Un crowdfounding per le lettere di Giuseppe Verdi

Bolaffi sostiene la prima iniziativa di crowdfounding culturale in Italia riguardante il grande genio della musica Giuseppe Verdi. È il progetto di raccolta fondi promossa dalla Casa Verdi di Milano in collaborazione con Smartika spa, per l'acquisizione da parte dell'ente del più ampio carteggio verdiano mai posto in vendita, un corpus di 82 lettere - per un totale di 223 pagine - tra il compositore Giuseppe Verdi e l'amico, il conte Opprandino Arrivabene, passato all'asta Bolaffi di libri antichi e autografi lo scorso maggio a Milano ma rimasto senza acquirente dopo il processo di notifica avviato dalla Soprintendenza.

L'obiettivo della raccolta, che inizia lunedì 23 febbraio e si concluderà il 15 giugno, (www.fundingcarteggioverdi.it), è di raccogliere la cifra di 120 mila euro necessaria all'acquisto da parte della Fondazione Casa Verdi. La casa d'aste Bolaffi ha appoggiato l'iniziativa di raccolta fondi rinunciando alle proprie commissioni sull'acquisto del carteggio, ed è intervenuta nella mediazione per abbassarne il prezzo di vendita (la base d'asta iniziale era di 150 mila euro) nella speranza che l'importante testimonianza verdiana della storia della musica e della cultura italiana sia adeguatamente conservata e valorizzata.

L'intento dei promotori è di mettere il carteggio a disposizione del pubblico e degli studiosi, di valorizzarlo con adeguate esposizioni, convegni e iniziative che possano contribuire a rafforzare la conoscenza e l'immagine di Giuseppe Verdi in Italia e nel mondo.

Per informazioni: www.fundingcarteggioverdi.it

13:13 20/02

di Redazione

Commenta

Metrocab, a Londra il primo taxi ad emissioni zero

Metrocab è diventato il primo taxi a emissioni zero-grado ad essere autorizzato dal Transport for London ad operare su base sperimentale come mezzo di trasporto a pagmaneto. I primi Metrocabs sono già per le strade di Londra e trasportano clienti paganti intorno alla capitale per la prima volta.

18:26 19/02

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli