NAPOLI. Scandita da suspense, divertimento e grandi emozioni al Joia di Sant’Antimo, ha preso forma colore e ritmo, la serata clou del Premio Facenight 2018 ideato dal giornalista Tommy Totaro in collaborazione con Antonello Fornaro. Un appuntamento imperdibile con gli Oscar della Notte, che da sette anni premiano professionisti impegnati nel mondo dei club e dell’intrattenimento campano e non solo. Guest d’eccezione dell’evento, presentato ancora una volta da Goldie Voice, è stato Kenny Carpenter, il leggendario dj, che partito dal mitico Studio 54 di New York ha poi conquistato le console più prestigiose del globo. A lui è andato uno dei premi speciali della serata: quello di Legendary dj. Gli altri sono stati assegnati a Michele Tarantino come Best Promoter ’90 e a Woo come Best Party. Ad Aniello Nocera è andato, invece, il Premio Xelyus come Best Sound Engineer. Gli altri premiati sono Best Security -  Massimiliano Nisticò;  Best Show Radio – Hub Dub (Radio Ibiza); Best Pr -Raffaele Ferrigno; Best Summer Club – Post (Napoli); Best Graphic Designer – Vincenzo Paccone; Best Bartenders – Enzu Pienzece Tu; Best Bar Wine Live – Tilt (Avellino); Best Dj nightlife -  Ciccio Merola; Best Italian Club : Cocorico’ (Riccione); Best Singer : Greg Rega; Best Promoter – Valerio Begonja; Best Dj Techno/Tech House – Jd; Best Club – Hbtoo (Napoli); Best Dancers – Dario Ronghi; Best Dj hip Hop/Urban/Trap – Dj Uncino; Best Art Director –Pier Luigi Scatola; Best Latin/Reggaeton – Don Rafaelo; Best Vocalist -  Christian Key; Best Dj House/Deep House – Genny G.