Venerdì 14 Dicembre 2018 - 19:01

Frigoriferi Americani guida all'acquisto

Siamo abituati a vedere i frigoriferi americani nei film di oltreoceano, ma da qualche tempo hanno iniziato a prendere piede anche nel mercato nostrano e, col tempo, a sostituirsi come scelta di acquisto ai modelli tradizionali che comunemente vengono prodotti e venduti dai brand a noi più familiari. 

I frigoriferi americani si distinguono per caratteristiche, tecnologia di raffreddamento e design. Ci sono, inoltre, alcune funzioni che mediamente i tradizionali frigoriferi non hanno, come la macchina per il ghiaccio. Ancora più importanti sono le caratteristiche tecniche e particolari funzionalità che non siamo abituati a vedere nei frigoriferi comuni, Google ci dice qual’è la tendenza degli ultimi 12 mes.

Frigoriferi americani: entriamo nel merito e vediamo tipologie e caratteristiche dei frigoriferi americani. 

Primo: potenza e tecnologia di raffreddamento.

Un frigorifero americano si distingue per potenza e tecnologia di raffreddamento. Per quanto riguarda la potenza, il dato non è espresso in Watt, ma viene indicato dalla capacità di raffreddamento e dalla gestione intelligente della stessa. La capacità di raffreddamento o di congelamento viene espressa in kg di ghiaccio per ora. 

Chiaramente c'è una proporzione tra potenza di raffreddamento e capacità di spazio del frigorifero, ossia la quantità massima di prodotti che possiamo o dovremmo stoccare nel nostro frigorifero perché possa garantire le prestazioni indicate dal produttore.  La tecnologia usata per il raffreddamento è di tipo ventilato. Questo vuol dire niente più formazione di ghiaccio dentro il vostro frigorifero.

Mediamente un frigorifero americano sviluppa una potenza nominale di 13 litri di ghiaccio per giorno; il 400% in più di un normale frigorifero. Potenza regolabile a seconda del rapporto pieno/vuoto.

Secondo: capacità di stoccaggio. 

La capacità media di stoccaggio di un frigorifero americano è tre volte quella di un frigorifero comune. La capacità è espressa in litri e, sia nel congelatore che per quanto riguarda la parte di refrigerazione, è mediamente di 300 litri. 

I frigoriferi americano hanno mediamente tre comparti: la parte refrigerante impostabile secondo tre macro zone climatiche (neutrale, tropicale e ultra tropicale); il congelatore e infine una terza parte dedicata all'ultra freddo, per la conservazione di alimenti sensibili come carne e pesce. 

Terzo: ingombro e predisposizioni.

Facciamo attenzione agli ingombri: i frigoriferi americani hanno dimensioni maggiori e sono mediamente fuori dagli standard definiti dai produttori di frigoriferi che operano nel nostro territorio.  Se avete una cucina progettata secondo questi standard, è un dettaglio da considerare se state pensando di acquistare un frigorifero americano. 

Un altro fattore da considerare, se volete apprezzare a pieno le potenzialità di un frigorifero americano, sarà la predisposizione della vostra cucina alla fornitura di acqua all'elettrodomestico, senza la quale non potrete usufruire della macchina del ghiaccio. Importantissimo è sapere che le macchine del giacchio necessitano di una pressione dell'acqua di 147 kPa e che la lunghezza del tubo che garantisce l'approvvigionamento dell'acqua non deve superare gli 8 metri. Se la pressione dell'acqua non raggiunge i 147 kPa dovrai installare una piccola pompa di pressione. Questi non sono dettagli. 

Una domanda: l'acqua delle rete pubblica dove vivete è potabile? Il ghiaccio verrà fatto con quell'acqua e neanche questo è un dettaglio. 

Una raccomandazione: verificate che il modello che vorreste acquistare abbia una presa di alimentazione compatibile alla vostra rete elettrica; non tutti i modelli sono predisposti secondo gli standard europei. Inoltre, i prodotti progettati per essere distribuiti sul mercato americano funzionano con tensioni di corrente diversa (più bassa) da quella europea/italiana. Il problema è facilmente risolvibile da un tecnico, ma è bene saperlo prima di ritrovarsi con un frigorifero americano in casa e non poterlo usare. 

Quarto: classe energetica.

Tutti i frigoriferi americani sono costruiti a partire dalla classe energetica minima A, sino ad arrivare alla A+ e A++. Questo significa che la garanzia di risparmio energetico è del 40% rispetto ad un comune frigorifero, a parità di prestazioni.

Quinto: il prezzo.

Quanto costa un frigorifero americano? Dipende chiaramente dal brand di riferimento, dal modello e dalle caratteristiche, sul sito prezzoforte.it abbiamo trovato una vasta scelta

Possiamo individuare un range di prezzo che oscilla da un minimo di € 550 sino a un massimo di € 1.300, per un frigorifero americano a due ante da 400 litri compreso il congelatore di classe A+.  I prezzi sono assolutamente orientativi e variano in base al brand. Bisogna considerare che oggi molti marchi producono sul territorio italiano o europeo e non sono più da considerarsi prodotti di importazione. Questo influisce molto sul prezzo e sopratutto sulla compatibilità agli standard vigenti in Europa. 

Facendo la somma delle caratteristiche principali di un frigorifero americano e comparandole con quelle di un frigorifero tradizionale, il paragone non regge: maggiore capacità di stoccaggio, differenza abissale per quanto riguarda la tecnologia di raffreddamento e quindi la qualità di come i nostri prodotti vengono conservati, funzioni extra - come controllo digitale delle funzioni primarie e accessori come la macchina del ghiaccio, inesistenti in un frigorifero tradizionale -, risparmio energetico a parità di prestazioni rispetto a un frigorifero tradizionale. Questo se si vogliono considerare i pro. 

I contro sono: le dimensioni fuori standard, la necessità di alimentazione di acqua potabile a una determinata pressione. Non tutti i prodotti che i brand offrono sono pensati per un mercato europeo, quindi vi sono possibili problemi di incompatibilità con la nostra rete elettrica e conseguenti spese extra per l'adattamento dell'elettrodomestico; in conclusione il prezzo minimo da pagare per avere in casa un frigorifero americano può non essere alla portata di tutti.

15:04 13/11

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno