Martedì 11 Dicembre 2018 - 4:34

Chef in strada a Scampia con il maestro Maddaloni

Chef in strada: quanto è buona la solidarietà
Scampia, 8 Novembre 2018 - ore 19:00 - Palestra Star Judo Club
Centro Sportivo Maddaloni, viale della Resistenza (Napoli)

NAPOLI. Si chiama "Chef in strada: quanto è buona la solidarietà" l'iniziativa organizzata dal Clan Maddaloni su proposta di Roberto Milani del distretto 108YA Lions e Leo di Napoli che avrà luogo a Scampia il prossimo 8 Novembre a partire dalle 19. Una notte bianca speciale che, coinvolgendo gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Vittorio Veneto” di Scampia, permetterà a tutti di degustare pietanze gourmet preparate per 200 persone nei locali della scuola messi a disposizione della dirigente Olimpia Pasolini, da 15 studenti di cucina su indicazioni di Chef stellati e poi serviti da 12 studenti di sala nella palestra Star Judo Club in Viale della Resistenza per la gente povera.

L’iniziativa fa parte di un progetto più ampio denominato “stelle in strada” nata oltre 16 anni proprio da Roberto Milani, quasi per caso, fuori dalla stazione ferroviaria di Napoli ed “esplosa” con la solidarietà di persone che hanno messo a disposizione il loro tempo ma anche generi alimentari che vengono distribuiti ai senza tetto ogni giovedì, come riportato dall’opuscolo Dove stampato dalla comunità di Sant’Egidio che è una guida per chi vive nel disagio, dove trovare i luoghi di conforto magari per fare una doccia oppure sottoporsi a visite mediche.

“Chef in strada: quanto è buona la solidarietà” è solo la punta di un iceberg di quello che il Clan Maddaloni fa per la gente bisognosa. Oltre a prodigarsi per insegnare la legalità e l’alternativa alla camorra ai ragazzi delle Vele di Scampia attraverso la sana pratica del Judo e comunque dello sport in generale, ogni venerdì distribuisce nei locali della palestra generi alimentari non deperibili di prima necessità (legumi, pasta, salsa, pelati, tonno…) donati dalla Caritas del Vomero composta da imprenditori che vogliono restare nell’anonimato e dal Banco Alimentare dell’area nord di Napoli. Da sempre il Maestro Gianni Maddaloni (cintura nera di Judo al VII DAN, maestro del settore cadetti, junior e senior) si prodiga per aiutare i deboli e soprattutto i giovani ad uscire dalla difficile situazione che si trova alle Vele di Scampia. Varie iniziative organizzate da lui e dalla sua famiglia "allargata". Il maestro Maddaloni è stato protagonista del libro di Luigi Garlando "o'Maé storie di Judo e camorra" pubblicato nel 2015 (Edizioni “il battello a Vapore”) ed alla sua storia e di suo figlio Pino, medaglia d’oro alle olimpiadi di Sidney del 2000, è ispirato il film della RAI “l’oro di Scampia” del 2013 con Beppe Fiorello diretto da Marco Pontecorvo.

Appuntamento quindi al Centro Sportivo Maddaloni con piatti gourmet che permetteranno, per una sera, a chi interpreta il cibo solo come forma di sostentamento, di godere la buona cucina napoletana con rivisitazione di piatti tipici e prodotti locali e magari evadere, momentaneamente, dalla situazione di disagio in cui si trova.
Le grandi firme stellate che dirigeranno questo concerto di sapori sono:
Chef Gianfranco Salatino (Mokit - Via Murelle, S.Giovanni a Teduccio - Napoli)
Fusillo con pomodorino giallo e provolone del monaco.
Chef Rosario Parisi (La Locanda dei borboni – Vico Lungo del Gelso - Napoli )
Genovese della tradizione.
Chef Marco de Martino (Leo Club Castellammare di Stabia terme E. Liguori Personal chef – Vico Equense NA)
Risotto al pomodoro San Marzano gambero crudo, salsa di basilico, crema di formaggio e limone sciroppato.
Chef Fabio Ometo (Villa Trabucco - Via Giacomo Leopardi, 3 - Torre del Greco, NA)
Mescafrancesca fagioli tondini, totani e salsa di scarola.
Chef Fabio Stefano Crispino (3 Bien bistrot – Via Florindo Ferro, 63/65 – Frattamaggiore, NA)
Mozzarella di bufala DOP con cuore di gambero blu della Nuova Caledonia e gambero rosso crudi su un pesto di noci atellana.
Chef Ciro Esposito (Vigliena - Via Ponte dei Granili, 25, S.Giov a Teduccio - Napoli)
Frittura mignon della tradizione napoletana (frittatina di pasta, panzarotto, arancino, scagnuozzo).
Chef Mario Cipolletta (La Padella - Piazzetta Arenella, 21 - Napoli)
Frittatina di maccheroni.
Maestro fornaio Domenico Fioretti (Via Casignano, 23 – Carinaro CE )
I suoi pani.
Maestro pasticciere Antonio Ferrieri (Cuori di sfogliatella - Corso Novara, 1 - Napoli)
Le sfogliatelle.
Azienda Perna: Vino Catalanesca di Somma Vesuviana NA, pomodorino giallo, pomodorino del piennolo e confettura di albicocca pellechiella.
Azienda IL CASOLARE DIVINO di Alvignano CE: Vino rosso Pallagrello nero Tralice 2016.

 

16:13 2/11

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)