Giovedì 20 Settembre 2018 - 15:31

Ferragosto all’hotel Le Agavi di Positano: tre giorni di festa tra musica, cibo e fuochi d’artificio

È consuetudine per l’hotel Le Agavi (via G. Marconi, 169 - www.leagavi.it) festeggiare il Ferragosto positanese tra musica, la cucina tradizionale partenopea e i fuochi d’artificio. Quest’anno da lunedì 13 a mercoledì 15 agosto tante iniziative coinvolgeranno tutta la struttura a partire dal ristorante “La Serra”, alla terrazza Hall, fino ad arrivare al ristorante “Remmese” sulla spiaggia.

Tre serate speciali a partire da lunedì 13 agosto con lo show “Nuttata ‘e sentimento”, serenate al chiaro di luna con le più belle melodie italiane e internazionali per una serata intima e raffinata alla “Serra”. Martedì 14 in occasione della processione a mare con i fuochi sparati dall’albergo in onore della “Madonna Nera”, al ristorante Remmese è in programma lo spettacolo “La tarantella” dove tradizione, danze e costumi si mescolano in un evento magico.

Gran chiusura mercoledì 15 agosto con una delle tradizioni più radicate in Costiera Amalfitana: i fuochi a mare in onore di Santa Maria Assunta. Lo spettacolo, che inizierà dopo lo scoccare della mezzanotte, può essere ammirato dalla posizione privilegiata dalla spiaggia del ristorante Remmese oppure dalla terrazza del ristorante “La Serra” 1 stella Michelin con la cena a cura dello chef resident Luigi Tramontano. Allieteranno la serata le note dell’Italian Ensamble in un viaggio nella musica a 360 gradi tra ironia e delicatezza.

 

Menù di Ferragosto

RISTORANTE LA SERRA:

-       Ostrica con burrata e lampone

-       Il profumo di mare

-       Ravioli di grano arso con cacio e pepe di Timut, scampi e gel di Juzu

-       Dentice in succo di pomodoro ed infuso di alghe

-       Sorbetto di anguria con spuma di cioccolato bianco e lime

-       Sfera di melanzane al cioccolato con gelato alla cannella

 

Prenotazione obbligatoria: telefono: 089811890 | email: laserra@agavi.itremmese@agavi.it  | WhatsApp: +3933172 32960

16:02 13/08

di Redazione

Commenta

«D’estate meglio una pillola, ecco perché»

L’ideale sarebbe mandare in vacanza anche i farmaci. Ma necessariamente occorre portarli con sé il più delle volte. Ecco che torna utile rispolverare alcune regole e sfatare dei miti ricorrenti. Qualche assaggio di chimica e il buonsenso possono prevenire danni dall’assunzione di farmaci alterati. 
“Occhio a consistenza, sapore, odore ed efficacia del principio attivo che puó essere neutralizzata al di sopra dei 25 gradi” mette in guardia il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli Vincenzo Santagada. A subire il caldo non solo i medicinali, ma anche integratori, soluzioni liquide, preparati in crema. Persino i solari che dovrebbero proteggere proprio dal sole.
“Il caldo altera la composizione degli unguenti spalmabili e si puó andare incontro a macchie della pelle. Moderare prima di stendersi al sole anche l’ assunzione di antistaminici, antibiotici, sulfamidici, contraccettivi orali e antinfiammatori non steroidei (fans), cerotti o gel a base di ketoprofene, tutti fotosensibilizzanti. I colliri poi è buona norma non lasciarli in borsa e custodirli sempre in confezione: il cartone e la protezione in alluminio garantiscono un minore contatto con la sorgente di calore” spiega Santagada. Occorre anche scardinare l’abitudine di conservare i farmaci in bagno o in cucina “dove l’umidità puó alterarli. Così come non si puó ritenere efficace un farmaco che si presenta visivamente inalterato d’estate. L’unica è seguire le regole di conservazione fin dal momento dell’ acquisto”. Attenzione, quindi, a non lasciare i medicinali in auto o nei cofanetti della moto, soprattutto se i principi attivi sono fotosensibili o termolabili. Nella fasi di transizione, come durante viaggi o trasporti dalla farmacia, è utile lasciare i farmaci nell’abitacolo con l’aria condizionata o, se presente, nel vano sul tettuccio dell’ auto. A minacciare i medicinali non è solo il clima caldo ma anche la luce e l’umidità come nelle giornate di pioggia o durante passeggiate in riva al mare o in campagna quando è presente la rugiada. “Sarebbe opportuno in questi casi dotarsi di specifici contenitori isolanti soprattutto se si tratta di farmaci a contenuto ormonale. In generale meglio una pillola quando ci si trova fuori casa:  le forme solide che sono più resistenti alle variazioni climatiche” conclude Santagada.

12:12 13/08

di Redazione

Commenta

Festa della cipolla di Vatolla, tutti gli appuntamenti

Il Cilento è terra di cultura e di longevità. Infatti, oltre alle primizie culinarie e agli splendidi paesaggi, è uno dei luoghi da sempre studiati per la forte concentrazione di anziani ultracentenari. Già qualche anno fa, per capire quale fosse il segreto dell’elisir di lunga vita, un team internazionale di scienziati ha analizzato la popolazione cilentana nell’ambito di uno studio pilota intitolato CIAO (Cilento on Aging Outcomes Study) condotto dall’Università La Sapienza di Roma e dall’Università di San Diego in California. 

Quali sono le caratteristiche che hanno reso questa zona “terra di salute e longevità”? Se ne parlerà nel penultimo finesettimana della Festa della cipolla di Vatolla (foto di Antonella Pecori). Gli appuntamenti da ricordare sono sabato 11 e domenica 12 agosto nell’ antico borgo di Vatolla, comune di Perdifumo (Salerno).

Si inizia, quindi, con il racconto “Un viaggio esperienziale nel cuore del Cilento: “Isolati genetici”, Dieta mediterranea e longevità della popolazione cilentana” con Giovanni Sgroi, biologo e nutrizionista dell’Università di Napoli Federico II. A seguire, la musica itinerante dei Sunarìa.

Mentre, domenica 12 agosto, Giuseppe Ferrazzano, esperto di scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio, parlerà di: “Identità culturale e paesaggio: storie di terra, di tradizione, di produttori ….la Cipolla di Vatolla “ attraverso un video-racconto sui contadini del terzo millennio. Accompagnerà il convegno, la musica popolare itinerante dei Sibbenga Sunamo.

16:38 11/08

di Redazione

Commenta

“Ferragosto con l'arte" al Museo del Tesoro di San Gennaro

Ferragosto con l’arte, al Museo del Tesoro di San Gennaro mercoledì 15 agosto dalle 9,30 alle 17,30.

Le prime due visite - quella delle 9.30 e l’altra delle 10.30 - sono condotte dal marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, unico rappresentante di quelle famiglie napolitane che firmarono nel 1527 il voto che impegnava la città per la costruzione della cappella del Tesoro; grazie a lui si potrà conoscere la storia di San Gennaro effettuando una visita guidata proprio all’interno della storica Cappella, per poi proseguire per il museo. 

Giunta alla XV edizione, Ferragosto con l’arte è ormai una consolidata tradizione che fu ideata e promossa proprio dal marchese Sanfelice, componente della Deputazione della Cappella di San Gennaro, e che si ripete ogni 15 agosto, dal 2004, per offrire ai napoletani e ai turisti la possibilità di ammirare, il giorno dell’Assunta, uno dei patrimoni artistici più importanti al mondo.  Per l’intera giornata si terranno, poi, visite guidate gratuite condotte anche dal direttore Paolo Jorio nel Museo del tesoro di San Gennaro. 

Nuove esposizioni, un allestimento completamente rinnovato, tutti i gioielli esposti in un percorso emozionale sarà l’itinerario impareggiabile che i visitatori potranno ammirare per conoscere più approfonditamente, opere uniche al mondo. La leggendaria mitra gemmata ricca di 3964 pietre preziose, il collare di San Gennaro in diamanti, gemme e gioie realizzato in 250 anni con i doni dei più importanti regnanti europei, il calice di oro, rubini, smeraldi e diamanti donato da re Ferdinando IV, la croce in diamanti e smeraldi regalata da re Umberto I, la pisside gemmata di re Ferdinando II e tanti altri gioielli e i capolavori d’argento rappresentano non solo la straordinaria storia di fede di un popolo verso il proprio santo Protettore, ma anche l’essenza della grande cultura e della antica civiltà napoletana. 

L’iniziativa del giorno di Ferragosto, che tanto successo ha avuto nelle passate edizioni, è diventato infatti un immancabile “appuntamento con l’arte” nonché un'importante ed efficace operazione di promozione turistica da offrire ai napoletani e ai numerosissimi ospiti nel capoluogo campano. Il programma, realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

Per informazioni, 081-294980. Museo: via Duomo 149, Napoli (ingresso laterale al Duomo). Il Museo del Tesoro di San Gennaro ad agosto sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 17,30.

17:26 10/08

di Redazione

Commenta

Zoo by night con “Una notte da leoni"

NAPOLI. Continuano gli eventi della Animal Summer 2018, la stagione di appuntamenti speciali estivi, dello Zoo di Napoli. Il 15 Agosto, per la prima volta nella sua storia: Zoo by night- Una notte da leoni, il giardino zoologico della città apre le porte al pubblico per un’imperdibile visita sotto le stelle. Dalle 20 sarà infatti possibile accedere al parco per camminare alla luce della luna e “scoprire di nuovo” un’oasi nel cuore di Napoli. L’idea è vivere il parco appieno, anche nelle ore più insolite, con attività fino ad ora inesplorate. Esperienza unica, che rende lo Zoo ancora più accattivante, anche per chi fino ad ora non ha avuto l’occasione di visitare il parco, nella sua nuova veste, e ammirare la bellezza di un giardino botanico curatissimo e rigoglioso. Così, dopo un cocktail di benvenuto, inizieranno le visite guidate. Insieme alle guide dello Zoo, si partirà alla scoperta degli animali preferiti per scoprirne i segreti più nascosti, fino a raggiungere l’exhibit dei leoni, dove una sorpresa attende i visitatori. Chiude il tour uno spettacolo nel piazzale d’ingresso. Il Programma della serata nei dettagli prevede: Ore 19.00 – chiusura abituale del parco. Ore 20.00 – ingresso alla serata Una notte da Leoni, e cocktail di benvenuto. Ore 21.00 – visite guidateOre 22.00 – spettacolo di chiusura con artisti di strada. Il costo del biglietto per l’evento è di 10 euro, ed è su prenotazione; per assicurarsi l’ingresso scrivere a info@lozoodinapoli.it.

16:50 9/08

di Redazione

Commenta

I Jalisse a Castrocaro: il video di "Ora" è un successo virale sul web

Dopo il grande successo del programma televisivo su Rai 1, Ora o mai più, condotto da Amadeus e dopo l’uscita del fortunatissimo singolo Ora, i Jalisse rientrano con grande carica sulle scene mediatiche con grandi progetti per il futuro.

Il video ufficiale di Ora, girato in Olanda da Marko Carbone, è già un successo virale sul web (https://www.youtube.com/watch?v=ERqx3Ri5reI&start_radio=1&list=RDERqx3Ri5reI).

Fabio e Alessandra, autori del brano, lanciano un nuovo stile rock, dai contenuti vicini alla gente, con un’immagine rinnovata ed un’energia musicale di forte impatto.

Oltre agli appuntamenti del tour estivo, dopo aver ricevuto il premio Massimo Troisi al MareFestival di Salina, i Jalisse saranno ospiti…e non solo alla finale del Festival di Castrocaro che andrà in onda su Rai 1 il 10 agosto.

Al festival di Castrocaro, vedremo una Alessandra Drusian inedita, fortemente richiesta dall’organizzazione in veste di giurata, per decretare, al fianco di protagonisti come Gatto Panceri, Katia Ricciarelli e Fio Zanotti il vincitore dell’edizione 2018.

Forte dell’umiltà e della genuinità che la contraddistingue, Alessandra dichiara: “Ho sempre portato rispetto per gli artisti-colleghi e questa per me è l’occasione per poter sostenere in modo positivo e costruttivo il loro percorso artistico; auguro a ognuno di loro di intraprendere la strada del successo con la pazienza e l’umiltà necessarie che sono da sempre le virtù necessarie. Il tutto e subito non è sicuramente il presupposto che aiuta la crescita”.

Gianni Errera, nelle vesti di direttore artistico del progetto e arrangiatore, in pieno sostegno alle parole di Alessandra replica: “Proprio in un’occasione come questa Ora rappresenta l’attesa, l’ottimismo, la determinazione e la speranza per ciò in cui si crede, che fa parte integrante del lavoro artistico e della sofferenza necessaria affinché si completi l’artista stesso”.

Stanno nascendo in tutta Italia le #jalissetribu: gruppi spontanei di fan, giovanissimi e non che con affetto accompagnano sul web le loro attività artistiche facendo da campana di risonanza per tutte le iniziative.

Nel frattempo si pensa e si lavora al prossimo album.

 

13:58 9/08

di Redazione

Commenta

“Summer Network Meeting”: musica, danza, arte e premi al Suor Orsola Benincasa

Musica, danza, arte e premi al merito: un concept in perfetto american style il “Summer Network Meeting” dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ideato da ALSOB, l’Associazione Laureati “Suor Orsola Benincasa”, presieduta da Lucilla Gatt, professore di diritto civile della Facoltà di Giurisprudenza.

Location d’eccezione di un evento che rappresenta la reunion estiva annuale dei laureati ALSOB in una prospettiva di continuo networking con docenti e realtà professionali, le terrazze della sede centrale del Suor Orsola, quelle ai piedi del Colle Sant’Elmo, affiancate alla vigna di San Martino edaffacciate sul Golfo di Napoli. Uno spettacolo artistico mozzafiato prossimo al riconoscimento UNESCO come “paesaggio e patrimonio culturale che conserva un ruolo sociale attivo nella società contemporanea”.

In apertura di serata la riflessione sul tema “Il valore della laurea nel futuro delle giovani generazioni” con il Rettore Lucio d’Alessandroil delegato ai grandi eventi, Margherita Musello, l’Assessore regionale all’Innovazione e all’Internazionalizzazione, Valeria Fascione, il presidente della Apple Academy, Giorgio Ventre, il consigliere municipale Paola del Giudice in rappresentanza dei laureati ALSOB e Giancarlo Ragozini, responsabile del progetto regionale sull’Osservatorio occupazionale giovanile.

Al centro della terrazza, ai piedi del campetto di calcio con erba di nuova generazione, che è uno dei gioielli del campus universitario di Suor Orsola, l’allestimento di numerosi stand, curato da ALSOB con il coordinamento di Gina Carannante, con l’obiettivo di presentare nuove opportunità formative e professionali per i laureati del Suor Orsola. Presenti, tra gli altri, l’Associazione Giovani Campani nel mondo, l’Associazione Jus Factory e la Scuola di Lingue “Clarence House Academy”.

Molti i progetti innovativi presentati nel corso della serata, coordinata da Ilaria Amelia Caggiano, docente alla Facoltà di Giurisprudenza di Diritto delle nuove tecnologie che sarà tra gli insegnamenti portanti del nuovo indirizzo per giuristi delle nuove tecnologie che partirà ad ottobre per il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza del Suor Orsola (il 13 Settembre alle ore 15 la presentazione in Ateneo). Tra i progetti ALSOB per il nuovo anno accademico quello per la formazione imprenditoriale dei laureati per la creazione di nuove Start Up curato da Michele Affinito, il Master sul design del gioiello organizzato in collaborazione con il Corso di Laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali, sotto la supervisione dei docenti Daria Catello, Paola Villani e Margherita Musello e della socia Alsob designer internazionale Rosalba Balsamo e una serie di progetti di didattica innovativa all’interno della Facoltà di Giurisprudenza (dal biodiritto al diritto degli animali) curati dall’area privatistica in collaborazione con LAV, CIRB, Polo del Biodiritto e Centro di Bioetica di Genova.

Grandi protagonisti della parte ludica della serata la danza con lo spettacolo della Scuola SWINGin’Napoli e la musica con il dj set curato da Quirino Picone, socio ALSOB e coordinatore didattico del Master sulla comunicazione multimediale dell’Enogastronomia che il Suor Orsola organizza ormai da anni con il Gambero Rosso. In pista studenti e laureati insieme ai loro docenti. Tra gli altri il Pro Rettore Mariavaleria Del Tufo, il manager didattico Natascia Villani, la restauratriceDaria Catello, lo storico Michele Affinito e il notaio Stefano Cimmino, docente di Tecniche di redazione degli atti giuridici alla Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola, insieme con laureati e docenti anche di altre Atenei campani.

Spazio artistico con il concorso “The Best Flower Artist” a cui sono stati chiamati a partecipare i miglioridesigner floreali della città. La commissione presieduta da Margherita Musello con la curatrice d’arte contemporanea ambientale, Tiziana de Tora e la storica dell’arte Pamela Palomba in rappresentanza di ALSOB ha assegnato il primo posto a “L’angolo fiorito” per una composizione di sfere multicolore sovrapposte e sospese nell’aria e il premio qualità ad “Oltre il giardino”.

A fine serata la celebrazione dei laureati eccellenti dell’Università Suor Orsola Benincasa. Terna eccellente 2018 con la PhD candidate Maria Cristina Gaeta per la Facoltà di Giurisprudenza, il manager Simone Ambrò per la Facoltà di Scienze della Formazione e della Comunicazione e la restauratrice Alessia Zaccaria per la Facoltà di Lettere.

Poi spazio ad un brindisi all’estate, preludio ad una breve vacanza perché al Suor Orsola si riparte già ai primi di settembre con gli esami autunnali e con i testi d’ingresso per le future matricole.

12:25 9/08

di Redazione

Commenta

“Stelle e dolcezze” con lo chef pasticcere Pietro Macellaro all’Hotel Le Agavi di Postiano

Appuntamento goloso all’Hotel Le Agavi di Positano (via G. Marconi, 169 - www.leagavi.it - 089 81 19 80) con lo chef pasticcere Pietro Macellaro per l’evento “Stelle e dolcezze” in programma venerdì 10 agosto alle ore 22. Il maestro, 3 Torte Gambero Rosso e Medaglia d'Oro 2017/2018 agli International Chocolate Awards, proporrà le ghiotte creazioni della sua Pasticceria Agricola Cilentana sulla “Terrazza Alma” nella notte delle stelle cadenti.

Sarà possibile assaggiare la sua Perlanera che gli ha consentito di vincere la Medaglia d’oro al Concorso Nazionale Italiano, realizzata con ricotta di Bufala con arancio candito, gocce di cioccolato 70% dark e vaniglia naturale del Madagascar, ricoperta con glassa a specchio e foglia d’oro. Poi laSinfonia tropicale fatta da otto strati in 4 cm di maracuja, lime, mango naturale e crumble al fior di sale di Trapani, ancora la mousse di nocciole di Giffoni con crumble pralinato e salato e infine il panettone a tre lievitazioni con limone della Costiera Amalfitana e origano selvatico del Monte Cervati.

La chiusura è affidata all’Executive Chef dell’hotel, lo stellato Luigi Tramontano che propone un semifreddo al limone con cuore di cagliata al limone, una mousse di pesca con pepe di Sechuan e un eclair con ganache montata al caffè.

L’Hotel Le Agavi ha inoltre in programma prossimamente il Ferragosto positanese tra musica, cucina tipica e fuochi d’artificio. Tre giorni che coinvolgeranno tutta la struttura. Serate speciali da lunedì 13 agosto con lo show “Nuttata ‘e sentimento”, serenate al chiaro di luna con le più belle melodie italiane ed internazionali. Martedì 14 agosto al ristorante “Remmese” è in programma lo spettacolo “L’eleganza dei gesti” dove tradizione, danze e costumi si mescolano in un evento magico. Mercoledì 15 agosto si festeggia con una delle tradizioni più radicate in Costiera Amalfitana: i fuochi a mare in onore di Santa Maria Assunta. Lo spettacolo, che inizierà allo scoccare della mezzanotte, può essere ammirato dalla posizione privilegiata delle “Agavi” dalla spiaggia del ristorante “Remmese” oppure dalla terrazza del ristorante “La Serra” con la cena a cura dell’executivechef Luigi Tramontano. Allieteranno la serata le note dell’Italian Ensamble in un viaggio musicale tra ironia e delicatezza.

Tra i prossimi appuntamenti quello del 7 settembre, immersi in un’atmosfera accogliente è prevista la “Cena Bordo Piscina”, sulla terrazza a strapiombo sul mare, che accoglierà soltanto 12 privilegiati ospiti e il terzo incontro della rassegna “Positano Gourmet” giovedì 13 settembre con lo chef Michelino Gioia de “Il Pellicano”. La chiusura sarà affidata allo chef Nino Di Costanzo, due stelle Michelin, lunedì 8 ottobre, del ristorante “Da Nì Maison” di Ischia.

Prenotazione obbligatoria: telefono: 089811890 | email: laserra@agavi.itremmese@agavi.it  | WhatsApp: +3933172 32960

16:13 7/08

di Redazione

Commenta

Arriva al cinema “Cattivi e cattivi” di Stefano Calvagna

Distribuito da Lake Film, arriva nelle sale cinematografiche il 9 Agosto 2018 Cattivi e cattivi, il nuovo thriller metropolitano diretto dal cineasta romano Stefano Calvagna, autore de L’uomo spezzato e Non escludo il ritorno.

Spacci, corruzione, violenza e prepotenza fanno da contorno ad una Roma natalizia, decorata di delinquenza, nella quale nessuno, nemmeno la polizia, sembra riuscire a fermare la lotta fra due bande criminali.

Lo stesso Calvagna fa parte del cast insieme a Massimo Bonetti (Il lupo), Claudio Vanni (La fuga), Ines Nobili (L’ultimo bacio), Emanuele Cerman (In nomine Satan), Andrea Autullo (Hyde’s secret nightmare), David Capoccetti e i lottatori di MMA Michele Verginelli e Fabio Russo.

Con la partecipazione di Enzo Salvi.

15:57 7/08

di Redazione

Commenta

AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO “LEONARDO DA VINCI”, istruzioni per l'uso

SCOPRI COME PIANIFICARE AL MEGLIO IL TUO VIAGGIO E QUALI SONO I SERVIZI CHE OFFRE L’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO

L’aeroporto intercontinentale di Roma Fiumicino si trova a circa 32 km dal centro storico della capitale romana e, con gli oltre 40 milioni di passeggeri l’anno, è sicuramente il più importante scalo aeroportuale nazionale, nonché uno dei più grandi d’Europa.

Negli ultimi anni, secondo le classifiche di ACI Europe (Airport Council International), l’aerostazione ha scalato le classifiche continentali sul fronte della qualità dei servizi erogati al passeggero. Il Leonardo da Vinci si attesta primo hub europeo, diventando l'aeroporto UE più gradito dai viaggiatori!

Sono infatti attivi numerosi servizi utili per i viaggiatori come il wi-fi gratuito, cambio valuta, banche, ufficio postale, lavanderia, farmacia; ma anche molti negozi per lo shopping o bar e ristoranti dove potrete gustare deliziosi piatti della gastronomia italiana e non.

Vediamo insieme alcune delle soluzioni più pratiche per raggiungerlo!

Arrivare all’aeroporto di Fiumicino con i mezzi pubblici è estremamente comodo, infatti, dalla stazione centrale di Roma Termini si raggiunge in poco più di mezz'ora in treno o in autobus ad una cifra molto ragionevole.

TRENI PER AEROPORTO FIUMICINO

Una tra le possibilità più economiche e veloci è quella di scegliere una delle due linee ferroviarie che portano direttamente alla stazione ubicata all’interno dell’aeroporto. La principale è la linea Leonardo Express che impiega 32 minuti per percorrere l’intero tragitto senza effettuare alcuna sosta intermedia e, cosa importante, il servizio è garantito anche in caso di sciopero. Il prezzo a tratta è di 14 euro e parte dalla stazione di Roma Termini con una frequenza di 15 minuti, tranne nelle fasce orarie meno trafficate in cui la frequenza è ogni 30 minuti. La più economica linea ferroviaria FL1, invece, collega la stazione con l’aeroporto di Roma fiumicino con un tempo di percorrenza di 45 minuti al prezzo di 8 euro a tratta con alcune fermate nelle stazioni intermedie (come Trastevere, Ostiense e Tuscolana).

BUS PER AEROPORTO FIUMICINO

Raggiungere l’aeroporto di Roma Fiumicino in bus è più economico rispetto al treno ma bisogna considerare l’incognita del traffico che potrebbe causare ritardi. Dalla stazione di Roma termini è possibile usufruire dei servizi offerti da diverse compagnie come: Sit Bus Shuttle, T.A.M. bus, Terravision, Atral-Schiaffini. In generale i costi del biglietto variano tra i cinque e i sei euro a tratta e i tempi di percorrenza media sono di 45 minuti, ma possono arrivare a 90 minuti nelle ore di punta.

RAGGIUNGERE L’AEROPORTO IN AUTO

Sono sempre più numerosi i viaggiatori che, per non dipendere dagli orari e dai possibili ritardi dei mezzi pubblici scelgono di arrivare in aeroporto con la propria auto. Il vantaggio in questo caso è anche economico, soprattutto se si viaggia in compagnia di amici o di tutta la famiglia. Dall’uscita 30 del Grande Raccordo Anulare (GRA), basta percorrere l’autostrada A91 Roma-Fiumicino. Da Civitavecchia è invece possibile prendere l'autostrada per Roma e seguire le indicazioni per i terminal nazionali, internazionali e intercontinentali dell’aeroporto.

PARCHEGGIO FIUMICINO

Andare in macchina è decisamente più comodo rispetto ai mezzi pubblici ma non è sempre facile trovare un parcheggio servito. È consigliabile quindi localizzare e prenotare un posto auto prima del giorno della partenza, soprattutto nel periodo estivo. Varie opzioni di parcheggio sono offerte dal parcheggio ufficiale dell'aeroporto a due passi dai Terminal. In alternativa, potrete rivolgervi a Parkos, il servizio di confronto e prenotazione di parcheggi che offre tariffe decisamente vantaggiose! Vi basterà entrare nella pagina online dedicata al parcheggio a Fiumicino, dove potrete trovare un elenco di tutti i parcheggi alternativi low cost scegliendo tra i diversi servizi offerti. Prenotando con Parkos dovrete guidare fino al parcheggio da voi scelto e non fino all'aeroporto. Una volta arrivati, una navetta messa gratuitamente a disposizione dal parcheggio vi porterà al vostro terminal 10 minuti circa e al ritorno dal vostro viaggio sarà ad aspettarvi all'aeroporto per riportarvi al parcheggio. Tutto ciò vi garantisce il massimo comfort nella massima sicurezza. I parcheggi sono periodicamente sottoposti a controlli garantendo così la qualità dei propri servizi nel tempo. Altri servizi messi a disposizione e di cui potrete usufruire presso il parcheggio da voi scelto sono il car valet, il servizio di lavaggio auto e la possibilità di prenotare un posto auto coperto o scoperto.

10:17 6/08

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno