Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

Sabato 9 maggio alle ore 21 al Teatro Summarte di Somma Vesuviana sarà di scena l’attore    Simone Schettino .  Schettino si è conquistato sul campo il ruolo di “fondamentalista napoletano”: forse perché è   bravo a commentare qualsiasi notizia che proviene dal mass-media e dalla carta stampata.   Naturalmente si ride tantissimo sui suoi monologhi, tutti irriverenti e simpatici, oramai famosi   quanto la sua carriera: ed è così che Simone tenta di farci tornare il buonumore nonostante la   condizione drammatica che attraversiamo. Scandali politici, recessione, la cronaca sempre più   nera le passa tutte Schettino e per ognuna ci da un accorgimento, una soluzione (ironica) per   sopravvivere alle difficoltà della vita di ogni giorno.  ‘Il fondamentalista napoletano’ dice sempre quello che si pensa, federe al suo ruolo di integralista.   La sua solita dissacrante ironia esorta lo spettatore a lasciare i pensieri fuori dal teatro e a ridere a   crepapelle. Diventato oramai famoso a livello nazionale Schettino deve molto alla televisione e   principalmente ai programmi Convenscion su Raidue e SuperCiro su Italia 1, dove è apparso molte   con i suoi esilaranti sketch. Simone è essenzialmente un cabarettista sempre pronto a prendere al   volo la situazione con le sue battute estemporanee, sferzanti, ironiche, a volte un po ciniche, e   sempre pronto a farle in pubblico durante gli spettacoli.  Questi sono sempre stati apprezzati dal pubblico come “I miei primi quattro anni”, o come la   prima volta del “Il Fondamentalista Napoletano”, che si è guadagnato oltre tre mesi di repliche per   i suoi show (da tutto esaurito) in tutta la Campania. Schettino è un cabarettista perché non ha   bisogno di trucchi, di travestimenti o di musiche per far ridere il suo pubblico. Basta lui, i testi che   scrive da solo, e naturalmente la sua mimica e il suo parlare in maniera aperta, con la sua grande   ironia che nasce dalla vita di tutti i giorni che lui osserva e riporta sulla scena. Per questo è amato e   seguito dal suo pubblico. 

TEATRO