Lunedì 21 Maggio 2018 - 11:08

Vigilante aggredito e minacciato nella Circumflegrea, nei guai un 40enne e due 16enni

NAPOLI. Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Pianura hanno concluso una articolata indagine, relativa all’aggressione ed alle minacce rivolte ad una guardia giurata, nelle serate dell’11 e del 17 aprile, nelle stazioni della circumflegrea di “Trencia” e “Montesanto”. La sera dell’11 aprile, la guardia giurata ha visto un uomo di circa 40 anni, D.E., pregiudicato del ‘73, scavalcare il tornello di ingresso, incurante della sua presenza, lo ha seguito e non appena lo ha raggiunto, l’uomo si è infilato nell’ascensore, tentando di guadagnare l’uscita. Incontrando nuovamente la guardia giurata al piano terra l’uomo lo minacciava con frasi estremamente forti, uscendo dalla stazione. Poco dopo il vigilante si portava verso l’uscita e vedeva il soggetto che lo aveva minacciato riavvicinarsi, brandendo un coltello, affiancato da due giovani sedicenni, assoldati, presumibilmente, all’esterno della stazione. La guardia giurata riferiva, in denuncia, che il quarantenne avrebbe tentato di accoltellarlo e che solo il rifugiarsi all’interno del botteghino della stazione aveva evitato conseguenze peggiori. Il giorno 17 aprile lo stesso vigilante, mentre era in servizio presso la stazione di Montesanto, vedeva avvicinarsi con fare minaccioso la stessa persona che a Pianura qualche giorno prima, aveva tentato di accoltellarlo, che reiterava le minacce di morte e si dileguava tra la folla. Dall’acquisizione delle immagini della videosorveglianza e dalle successive attività investigative, si arrivava alla identificazione sia del soggetto che dei due minori che lo avevano affiancato la sera dell’11 aprile. I tre venivano denunciati per minacce aggravate, ed il quarantenne per porto di coltello.