Martedì 13 Novembre 2018 - 22:27

Roberto Spada: «Sono stato provocato»

L'uomo si è giustificato così davanti al gip per l'aggressione al giornalista

ROMA. “Sono stato provocato”. Così Roberto Spada nel corso dell’interrogatorio davanti al gip che si è svolto questa mattina nel carcere di Regina Coeli. Spada, accusato di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso e dai futili motivi per l’aggressione alla troupe della trasmissione ‘Nemo’, ha risposto alle domande del gip ammettendo i fatti.

Il gip Anna Maria Fattori si è riservata di decidere sulla convalida del fermo e sull’eventuale emissione di una misura cautelare. Il gip ha ora 48 per decidere, I pm della Dda, Giovanni Musarò e Ilaria Calò, presenti all’atto istruttorio, hanno lasciato fa il carcere di Regina Coeli.

 

A Spada, fermato giovedi’ pomeriggio dai carabinieri, vengono contestate le accuse di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso e dai futili motivi.

15:58 11/11

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici