Giovedì 15 Novembre 2018 - 20:58

Controlli anti-roghi, sequestrate due aziende

Controlli a Napoli, Afragola, Nola, Carinaro, Castel Volturno, Marcianise e Mondragone

NAPOLI. Operazione di controllo straordinario del territorio dei comuni di Napoli, Afragola, Nola, Carinaro, Castel Volturno, Marcianise e Mondragone. In campo 38 equipaggi, per un totale di 92 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, al Commissariato di P.S. di Nola, al Reparto Territoriale dei Carabinieri di Nola, Casalnuovo e Aversa, alla Compagnia della Guardia di Finanza di Aversa e  Casalnuovo, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia Metropolitana e alla Polizia Provinciale di Caserta e ai  Comandi delle Polizie locali di Napoli, Castel Volturno e Mondragone, nonché dei Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco di Napoli e Caserta. Sono state controllate 8 attività imprenditoriali e commerciali operanti nel settore del recupero e stoccaggio dei rifiuti, dell’edilizia e della riparazione e manutenzione di veicoli di cui 2 sequestrate. 7 sono stati gli autoveicoli controllati, 2 dei quali sanzionati per trasporto illecito di rifiuti non pericolosi ed un terzo sequestrato. Sono state controllate 48 persone di cui  1 denunciata all’autorità giudiziaria e rinvenuti 7 nuovi siti di sversamento di rifiuti soldi urbani, di eternit e di materiale edile. Nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative per circa 21.000 euro. In particolare, una ditta dedita al recupero e allo stoccaggio di rifiuti è stata sequestrata per inosservanza delle autorizzazioni in materia di trattamento dei rifiuti; 11 addetti alla lavorazione sono stati controllati e sottoposti ad ulteriori verifiche in materia di tutela del lavoro; il titolare è stato denunciato. Presso un’azienda di recupero di materiale tessile, sanzionata per mancata tenuta dei registri di carico e scarico, sono stati individuati 20 dipendenti, 7 dei quali – fermati dai militari dopo un tentativo di fuga - sono risultati irregolari; l’azienda è stata sottoposta a provvedimento di chiusura. Una ditta che commerciava materiale di recupero, non in regola con i registri di carico e scarico, è stata sanzionata per violazione della normativa sulla prevenzione incendio e sicurezza del lavoro. I risultati, seppur ancora parziali in quanto l’attività di controllo è ancora in corso, sono il frutto della nuova modalità operativa di contrasto, promossa dall’Incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, Gerlando Iorio e approvata dai Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica di Napoli e Caserta, basata su azioni coordinate, alle quali concorrono l’ Esercito, le Forze dell’Ordine e le Polizie Locali, anche per il controllo delle aree della Terra dei Fuochi dove hanno sede siti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti.

16:03 20/07

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici