Giovedì 15 Novembre 2018 - 3:55

Mondragone, una coop sociale per ricordare Federico Del Prete

Il leader del Sindacato nazionale ambulanti ucciso tredici anni fa dalla camorra a Casal di Principe per avere denunciato un racket sulle buste di plastica che portò all’arresto di un vigile urbano a Mondragone

CASERTA. Una cooperativa sociale in ricordo di Federico Del Prete. È quella che sorgerà in un bene confiscato alla camorra a Mondragone. Un modo per ricordare il leader del Sindacato nazionale ambulanti ucciso tredici anni fa dalla camorra a Casal di Principe per avere denunciato un racket sulle buste di plastica che portò all’arresto di un vigile urbano a Mondragone. E proprio quelle buste saranno il simbolo delle riaffermazione della legalità. Saranno prodotte da una cooperativa sociale  che le distribuirà in tutta la Campania: saranno fatte di materiale biodegradabile e compostabile. L’attività sarà portata avanti dai figli di Del Prete, Gennaro, e di Domenico Noviello, Massimiliano, l’imprenditore ucciso dal gruppo di Giuseppe Setola nel 2008 perché “colpevole” di avere fatto arrestare e poi condannare alcuni emissari del clan dei Casalesi. A supportare il progetto ci sarà anche Antonio Diana, presidente dell’azienda speciale della Camera di Commercio di Caserta e e figlio di Mario, altra vittima innocente della ferocia del clan del Casalesi.

16:06 18/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici