SALERNO. Ora non solo è sindaco decaduto, ma è anche sospeso in base alla legge Severino. I legali di Vincenzo De Luca, infatti, hanno rinunciato all'udienza al Tar Salerno fissata in giornata per la discussione nel merito sul ricorso presentato il 26 gennaio scorso contro il provvedimento della prefettura di Salerno di applicazione della legge Severino dopo la condanna di De Luca in primo grado per abuso di ufficio del 21 gennaio scorso per la nomina indebita di un project manager del termovalorizzatore in località Cupa Siglia.