NAPOLI. L'associazione DemA non farà liste e «non darà indicazioni di voto» per le regionali in Campania di maggio 2015. Lo ha assicurato il sindaco di Napoli e presidente dell'associazione Luigi de Magistris. Tuttavia, il sindaco ha ammesso di essere «molto interessato» rispetto al voto di maggio perché - ha spiegato «in questi tre anni e mezzo alla guida del Comune ho avuto più ostacoli che sostegno da Palazzo Santa Lucia e, dunque, auspico ci possa essere un miglioramento». Un duello, quello tra il presidente uscente Stefano Caldoro e il vincitore delle primarie del Pd Vincenzo De Luca, in cui - ha affermato de Magistris - «non mi sento di sostenere né De Luca né Caldoro, pur essendo due candidature rispettabili». Poi ribadisce: «Nino Daniele non è il mio candidato ora né lo sarà se dovesse accettare la proposta di candidatura. È bello che ci siano partiti che hanno pensato a lui perché è un assessore della mia giunta che lo ha fortemente voluto».