Domenica 18 Novembre 2018 - 1:32

Comune moroso, tutte spente le telecamere del rione Sanità

Strada spianata ai killer dei clan. Mentre a Forcella proprio un impianto di videosorveglianza avrebbe ripreso gli autori della stesa

di Luigi Nicolosi

NAPOLI. Telecamere “oscurate” al rione Sanità, campo libero per i pistoleri della camorra. Anni di battaglie e spargimenti di sangue, su tutti quello dell’innocente Genny Cesarano, e adesso si scopre che gli impianti di videosorveglianza pubblica installati appena pochi mesi fa sono già stati spenti. Un colpo di scena tanto clamoroso quanto inquietante, dietro il quale ci sarebbe la morosità che il Comune di Napoli ha maturato nei confronti della ditta installatrice. Insomma, una banale - si fa per dire - questione di contratti non onorati. La vicenda non è passata però inosservata, tanto da essere stata, tra il 24 e il 29 agosto scorsi, oggetto di uno scambio di informative tra Questura, Prefettura e, in seconda battuta, enti locali.

CONTINUA A LEGGERE SUL ROMA IN EDICOLA O SUL GIORNALE ONLINE

 

12:34 6/09

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale