NAPOLI. Alcuni degli sfollati del Complesso monumentale Santa Maria del Popolo degli Incurabili di Napoli, fatti sgomberare dopo il crollo avvenuto alcune settimane fa all'interno della chiesa, hanno violato i sigilli occupando gli appartamenti interdetti per ragioni di sicurezza. Ne dà notizia Ciro Verdoliva, commissario straordinario della Asl Napoli 1 Centro, che parla di «gesto scriteriato che vanifica ogni sforzo fatto per garantire loro sicurezza e assistenza, per offrire sin da subito una soluzione abitativa provvisoria dignitosa».