Domenica 22 Aprile 2018 - 7:02

Crollo nella chiesa di San Paolo Maggiore, operai feriti

A venire giù il chiostro di una parte del convento in fase di ristrutturazione. Il racconto del vigile eroeQui il video dei soccorsi

NAPOLI. Un crollo di parti murarie e ponteggi si è verificato nella chiesa e nel convento di San Paolo Maggiore nel centro di Napoli. Lo rendono noto i Vigili del Fuoco. Sarebbero 4 gli operai coinvolti, di cui due feriti, uno in modo grave. Sono in corso le operazioni di soccorso da parte delle squadre dei Vigili del Fuoco. Il crollo sarebbe avvenuto intorno alle ore 9. A venire giù il chiostro di una parte del convento in fase di ristrutturazione. Le indagini sono affidate alla polizia. Sul posto anche carabinieri e polizia locale.

SEQUESTRATA L'AREA.  Posta sotto sequestro l'area del monastero San Paolo interessata dal crollo. La zona non era abitata visto che c'erano in corso dei lavori di ristrutturazione. Accertamenti e rilievi dei Vigili del fuoco sono in corso per fare in modo che la parte confinante, dove vivono religiosi e dove alcune stanze vengono anche affittate agli studenti, continui ad essere utilizzata.

LE CONDIZIONI DEI FERITI. I feriti sono ricoverati all'ospedale Cardarelli. Si tratta di Antimo Verde, 45 anni di Sant'Antimo, e Giuseppe Pensavecchia, 33 anni, napoletano. Sono entrambi dipendenti regolari della ditta Cfc di Napoli. Regolari anche autorizzazioni e rispetto delle norme di sicurezza. Sono ricoverati in prognosi riservata all'ospedale Cardarelli dove sono stati trasportati dal 118 in codice rosso. L'ospedale ha diffuso il primo bollettino medico secondo il quale uno ha riportato un trauma da caduta e una contusione polmonare senza fratture e risulta emodinamicamente stabile, pur restando in osservazione. L'altro ha riportato un trauma da schiacciamento e una vasta ferita lacerocontusa del cuoio capelluto, oltre a fratture vertebrali e la frattura del femore, della tibia e del perone. Resta in osservazione intensiva. Entrambi restano in prognosi riservata, fa sapere il direttore sanitario Franco Paradiso.  

I SOCCORSI. "Minuti interminabili" quelli necessari a trarre in salvo l'unico operaio rimasto sotto le macerie. A raccontarlo Domenico Caputo, vicedirigente dei Vigili del Fuoco di Napoli. Per estrarlo dalle macerie si è scavato a mano "perché - spiega Caputo - c'erano ancora parti pericolanti sopra e utilizzare mezzi meccanici avrebbero comportato il rischio di vibrazioni che potevano causare ulteriori distacchi".

IL VICESINDACO DAI FERITI. Il vicesindaco di Napoli, Raffaele Del Giudice, si è recato all'ospedale Cardarelli per sincerarsi delle condizioni di salute di due operai rimasti feriti a seguito del crollo avvenuto stamattina nel complesso di San Paolo Maggiore. A darne notizia è il sindaco Luigi de Magistris, che spiega: "Stiamo seguendo dal primo momento l'evolversi della situazione. Stiamo monitorando tutto, comprese le condizioni dei feriti".

 

10:13 16/03

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno