Giovedì 24 Gennaio 2019 - 2:05

Lungomare, restyling da 13 milioni

Approvata la gara per il progetto: asfalto sostituito da pietra lavica, marciapiedi più larghi e nuova illuminazione

di Dario De Martino

NAPOLI. Il lungomare liberato si rifà il volto. Dopo tante discussioni il restyling annunciato è ora più vicino. È stata infatti assegnata la gara per la riqualificazione del tratto compreso tra piazza Vittoria e il Molosiglio. Il progetto, al termine dell’iter amministrativo per l’affidamento della gara, è stato assegnato alla ditta “RTP Studio Discetti/TecnoInn Spa”. Un piano da 13 milioni che cambierà il volto del lungomare così siamo abituati a conoscerlo. 

I LAVORI. Cosa si farà con questi 13 milioni? Gli interventi sono numerosi. In primis, come prescritto dalla Soprintendeza, si procederà alla sostiuzione della pavimentazione in asfalto con una nuova in pietra lavica. Saranno poi ampliati i marciapiedi sul lato degli edifici per aumentare lo spazio pubblico per la sosta dei pedoni e regolamentando quello destinato alle occupazioni di bar e ristoranti. Inoltre, anche se il tratto di lungomare è stato già da tempo “liberato” dalle automobili, ci passano ancora i mezzi di soccorso e quelli delle forze dell’ordine. Per questo sarà razionalizzato l’utilizzo della strada con due corsie veicolari e sarà realizzato un nuovo spazio da destinare all’uso ciclabile, oltre alla previsione di aree pubbliche di sosta per i pedoni e di aree da destinare all’occupazione da parte di bar, ristoranti e alberghi. Inoltre è prevista la rifunzionalizzazione del sistema di raccolta delle acque di piattaforma e degli impianti fognari, risolvendo le attuali criticità oltre che l’adeguamento e l’implementazione dell’impianto di pubblica illuminazione, attraverso sistemi sostenibili e di risparmio energetico.   

LA GARA. Proprio ieri è arrivato l’affidamento dei lavori alla “RTP Studio Discetti/TecnoInn Spa” che ha vinto la gara a cui avevano partecipato altri tre studi internazionali. Le proposte sono state giudicate e valutate oltre che da tecnici del Comune di Napoli, anche dal Direttore della Soprintendenza Luciano Garella. Successivamente alla sottoscrizione del contratto,  i progettisti avranno a disposizione 30 giorni naturali e consecutivi per redigere il rilievo e il progetto esecutivo. Seguirà, poi, il bando di gara per la realizzazione dei lavori, così come previsto dalla normativa in materia.    

«LUNGOMARE SEMPRE PIÚ LIBERO». «Proseguono le azioni dell’Amministrazione comunale - dichiarano l’assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo e quello alla Mobilità Mario Calabrese - per consolidare le scelte che hanno consentito, dal 2012 ad oggi, di trasformare il Lungomare di Napoli in un luogo di incontro, di passeggio, di tempo libero, di godimento delle bellezze naturali e degli eventi sportivi.  Gli interventi previsti dal progetto – continuano gli Assessori - principalmente a favore della pedonalità, della ciclabilità, della fruizione del paesaggio, danno forma fisica a quanto, con l’introduzione della Ztl, è già diventato realtà: restituire ai cittadini, pedoni, ciclisti e runners, uno spazio pubblico vivibile, attraversabile e aperto alla fruizione di tutti».

18:27 12/01

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale