di Bruno Pavone

NAPOLI. L’Ospedale del Mare, gli appalti, il racket dei parcheggi. C’è tutto ciò che è appetibile per camorra dietro alla grande opera che svetta nella zona orientale di Napoli, nel cuore di Ponticelli. Ieri la denuncia di un possibile sabotaggio alla struttura ospedaliera e la possibilità che possa trattarsi di un atto organizzato dalla camorra. Sono gli stessi vertici ospedalieri che lo ritengono possibile e in realtà non è una ipotesi peregrina. Ci sono più clan che si contendono sia la zona che tutti gli affari criminali di quell’area. Fino a meno di sei-sette anni fa c’erano sono i Sarno comandati da Ciro detto il sindaco. Era lui che gestiva ogni tipo di affare criminale che ruotava attorno la zona di Ponticelli. 

CONTINUA A LEGGERE SUL ROMA IN EDICOLA O SUL GIORNALE ONLINE