Martedì 18 Dicembre 2018 - 23:24

Pensione da 280 euro, l'Inps gliene toglie 65

Sussidio di invalidità tolto per otto mesi, poi restituito ma ridotto. Salvatore vive solo di solidarietà, su Fb via alla colletta

NAPOLI. Dai vicoli poveri del centro, al palco dei Rolling Stones, per poi tornare in quei bassi "nire, affummecate, addò 'a stagione nun se rispira p' 'o calore pecché 'a gente è assaie, e 'a vvierno 'o friddo fa sbattere 'e diente...", così come li descriveva Filumena Marturano. Dalle stalle, ad un passo dalle stelle, e poi di nuovo giù. È l'incredibile percorso di vita di Salvatore, 61enne con una storia piena di emozione e travagli, tutti segnati sul suo corpo. Oggi vive con una pensione di invalidità di 285 euro, da cui l'Inps sta trattenendo pure 65euro al mese perchè Salvatore dovrebbe all'ente previdenziale 10mila euro. Perchè? Pare proprio per un errore della stessa Inps. In realtà Salvatore vive grazie alla solidarietà di amici e conoscenti e in particolare di Daniela Agozzino. Lei non gli è parente, nemmeno alla lontana, eppure se l'è portato fino in casa, quando «l'Inps gli ha tolto qualsiasi forma di sostegno» dice Daniela. Dieci giorni fa, attraverso Facebook partita una una colletta per dargli una mano. La storia di Salvatore la raccontata proprio Daniela, che l'ha conosciuto in ospedale durante uno dei tanti ricoveri del 61enne appassionato rocker. Nella primavera dell'anno scorso, la vicenda di Salvatore diventa ancora più intricata, quando racconta a Daniela che gli è stata bloccata la pensione, dopo che aveva chiesto all'Inps un aggravamento visto che le sue condizioni di salute erano peggiorate. Daniela indaga e scopre che «invece che l'aggravamento, l'ente previdenziale aveva ridotto l'invalidità al 60%» spiega la donna. Così a Salvatore viene tolta la pensione e la possibilità di pagare il fitto per il piccolo e malridotto basso in cui viveva. Daniela decide di portarlo a casa con lei. Una piccola pensione e uno stipendio sono a disposizione in famiglia, ma un piatto in più si mette a tavola. Nel frattempo Daniela paga un avvocato per restituire la legittima pensione a Salvatore. Passano i mesi, 6 quelli in cui Salvatore vive in casa di Daniela. Lì l'uomo gli racconta il suo passato, della famiglia povera del centro storico in cui è nato e della fuga all'estero. Salvatore inizia a girare il mondo, monta i palchi per i concerti rock. Ancora oggi conserva ancora gli articoli dei giornali dei concerti più importanti per cui ha lavorato, ci sono le sue foto con gente come Mick Jagger. Non porta quasi null'altro con sè. Poi arrivano i primi acciacchi e montare i palchi, se il fisico non ti sostiene, è impossibile. È costretto, così, a rientrare a Napoli. Solo e senza un soldo. Trova posto nei dormitori, passa il tempo e ottiene per le sue malattie la pensione di invalidità che spende tutta per tornare a vivere in quei bassi "nire, affummecate", da cui tutto era iniziato. Poi la pensione revocata e l'ospitalità nella casa di Daniela. Oggi la sfida ottenere quella pensione minima per la dignità. «L'errore dell'Inps viene certificato da loro stessi – spiega Daniela - perchè di fronte alla richiesta di sbloccarli la pensione, riconosce non soltanto lo sblocco, ma pure l'aggravamento al 90%». Peccato che, però, secondo l'Inps, racconta ancora la donna «dal 2011 in poi Salvatore ha ricevuto 10mila euro in più rispetto a quanto doveva (il suo reddito era di 285 euro) ed ora dovrebbe togliere altri 65 euro». Così, senza sapere più cosa fare e dopo aver speso soli per ridare un nuovo tetto (in centro con poco più di 200 euro, è poco meglio di un tugurio), Daniela ha avviato una raccolta fondi su Facebook (qui il link). Circa 1300 euro sono stati raccolti in poco più di dieci giorni, ma vorrebbe mettere da parte un gruzzoletto per spese legali (ricorso contro i 65 euro tolti e nuove richieste di aggravamento) e per il quotidiano sostentamento di Salvatore. Per consentirgli di conservare quella dignitià che, nonostante tutto, non ha mai perso.

14:29 14/03

di Dario De Martino


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano