Domenica 28 Maggio 2017 - 12:25

Picchia la fidanzata, poi la fuga sul tetto: preso

Aveva sottratto il telefono alla donna per procurarsi i soldi per la droga

SANT'ANTONIO ABATE. I carabinieri di Sant’Antonio Abate hanno arrestato un 26enne del posto già noto alle forze dell'ordine resosi responsabile di estorsione e resistenza a un pubblico ufficiale. Pur di racimolare soldi per comprarsi la droga ha picchiato a calci e pugni la fidanzata e le ha sottrato il telefono cellulare chiedendole poi qualche decina di euro per vederlo restituito. Stavolta la vittima, all’ennesimo episodio del genere, ha preso coraggio chiedendo aiuto al 112. I militari sono arrivati sul posto e hanno bloccato il ragazzo sul tetto della propria abitazione, dove aveva tentato di scappare. per coprirsi la fuga ha persino scagliato pietre contro i militari. È stato ugualmente bloccato e arrestato. Ora è in attesa del rito direttissimo. La vittima è stata visitata da personale sanitario e le sono state medicate le contusioni, guaribili in pochi giorni.

13:38 17/05

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto