Lunedì 25 Settembre 2017 - 3:01

Picchia la fidanzata, poi la fuga sul tetto: preso

Aveva sottratto il telefono alla donna per procurarsi i soldi per la droga

SANT'ANTONIO ABATE. I carabinieri di Sant’Antonio Abate hanno arrestato un 26enne del posto già noto alle forze dell'ordine resosi responsabile di estorsione e resistenza a un pubblico ufficiale. Pur di racimolare soldi per comprarsi la droga ha picchiato a calci e pugni la fidanzata e le ha sottrato il telefono cellulare chiedendole poi qualche decina di euro per vederlo restituito. Stavolta la vittima, all’ennesimo episodio del genere, ha preso coraggio chiedendo aiuto al 112. I militari sono arrivati sul posto e hanno bloccato il ragazzo sul tetto della propria abitazione, dove aveva tentato di scappare. per coprirsi la fuga ha persino scagliato pietre contro i militari. È stato ugualmente bloccato e arrestato. Ora è in attesa del rito direttissimo. La vittima è stata visitata da personale sanitario e le sono state medicate le contusioni, guaribili in pochi giorni.

13:38 17/05

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici