QUALIANO. I carabinieri della stazione di Qualiano, diretti dal maresciallo Pasquale Bilancio, hanno arrestato 4 giovani appena 20enni, per possesso di hashish ai fini di spaccio. L’OPERAZIONE. L'operazione è scattata mercoledì sera, dopo alcune ore di appostamento. I militari dell'Arma, sapevano che tra via De Gasperi e via Campana era in corso una frenetica attività di spaccio, così verso le 18 del pomeriggio, si sono appostati nella zona, osservando i movimenti di alcuni giovani in sosta nel quartiere a ridosso del centro storico qualianese. PUSHER INCASTRATI DAI CLIENTI. L'intervento dei militari è scattato intorno alle 21, quando è stato fermato un acquirente. Interrogato dai militari, ha permesso l'identificazione di 4 giovani: Salvatore Leone, Vincenzo Cella, Fabio Perez e Antonio Palmieri, tutti 20enni. LA PERQUISIZIONE. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti, addosso a Leone e Cella, circa 20 grammi di hashish, mentre Perez e Palmieri sono stati sorpresi con 330 euro in contanti, ritenuto il provento dell'attività illecita e sono stati tradotti tutti e quattro in prigione. 
LA SCARCERAZIONE. Ieri mattina, però, il giudice monocratico del tribunale di Napoli Nord D'Angiolella, dopo aver vagliato la situazione, ha accolto la richiesta di scarcerazione avanzata dall'avvocato Anna Savanelli e dalla dottoressa Teresa Chianese, difensori dei quattro arrestati, ritenendo gli indizi a carico dei 4 giovani, non sufficienti per la custodia cautelare. Potranno quindi attendere a piede libero, l'udienza con il rito abbreviato, a loro carico, che si terrà il 19 febbraio prossimo, al tribunale di Napoli Nord.