Mercoledì 13 Dicembre 2017 - 12:15

Si pente il boss Pasquale Pesce e' Bianchina e fa scoprire i resti di un uomo ucciso

Si tratterebbe di una vittima della guerra di camorra di Pianura tra i Pesce-Marfella e i Mele. Altri particolari sul ROMA in edicola sabato 12 agosto

NAPOLI. Nell’ambito di una articolata indagine sulle organizzazioni criminali operanti nel quartiere Pianura, gli agenti della Squadra Mobile di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica, in collaborazione con la Polizia Scientifica e grazie al prezioso contributo del personale dei Vigili del Fuoco, stamane, hanno rinvenuto i resti di un cadavere. Il ritrovamento è avvenuto, stamane,  in un appezzamento di terreno boschivo in Via Vicinale Palminetto, sotterrato e quindi coperto da una fitta vegetazione. Non si esclude che i resti ritrovati possano appartenere ad una delle vittime della faida tra i clan che, da anni, si contendono il quartiere Pianura. Il ritrovamento sarebbe conseguenza del recente pentimento del ras Pasquale Pesce "e' Bianchina" di 41 anni, capoclan passato dalla parte dello Stato    

15:14 11/08

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici