NAPOLI. Un’intimidazione a Salvatore De Martino detto “Tore a’ caciotta”, ras emergente di Forcella secondo gli investigatori: ecco  la pista più battuta in queste ore per risalire agli autori del raid di via Vicaria Vecchia. Abita nei dintorni del palazzo alla cui altezza l’altro ieri sera un pistolero in scooter ha sparato in aria durante una classica “stesa” da “Gomorra”, centrando alle gambe per errore Anna Celentano. Ma non era lei l’obiettivo, concordano gli uomini dell’antimafia napoletana, e così l’ipotesi maggiormente presa in considerazione conduce alla fibrillazione camorristica in atto da qualche mese. Sull’altro fronte ci sarebbero i Vicorito, altro gruppo storico del quartiere, e la contesa sarebbe tra giovani e non tra i boss più avanti con gli anni. Tutti comunque di scuola Giuliano.