Lunedì 20 Novembre 2017 - 5:09

Tragedia nel cratere della Solfatara: famiglia sterminata, oggi lutto cittadino a Pozzuoli

Perdono la vita padre, madre e figlio. In salvo un altro bimbo. Il figlio della coppia si sarebbe addentrato in una zona interdetta e i genitori sarebbero morti per salvarlo. Il sindaco: «Sono sconvolto». De Luca: «Subito commissione d'indagine»

POZZUOLI. Tragedia ieri mattina alla Solfatara di Pozzuoli. Tre turisti - padre, madre e figlio - originari di Torino ma che vivevano a Meolo in provincia di Venezia, sono caduti nel cratere perdendo la vita. A morire precipitando per tre metri, e finendo in fango e acqua ad alta temperatura, Massimiliano Carrer, 45 anni; Tiziana Zampella, 42 anni, la moglie; e il piccolo Lorenzo, 11 anni. La zona in cui si è aperto il crepaccio e' caratterizzata da forti esalazioni di zolfo e gas. Il bimbo di 11 anni avrebbe scavalcato la recinzione, seguito dal padre e poi dalla madre nel tentativo di fermarlo. Tutti e tre sono precipitati. Sul posto ci sono le ambulanze e i vigili del fuoco che hanno estratto i tre corpi. Dalle prime notizie sembra che il figlio della coppia si sia addentrato in una zona interdetta al pubblico e che i genitori siano morti nel tentativo di salvarlo. 
«Sono sconvolto per quanto accaduto all'interno del vulcano Solfatara. Dolore profondo per l'immane tragedia che vede coinvolti tre turisti. Esprimo la piena vicinanza dalla comunità di Pozzuoli alla famiglia delle vittime», afferma il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia. D'accordo con la giunta comunale, Figliolia ha proclamato per oggi una giornata di lutto cittadino in segno di cordoglio per le vittime della tragedia della Solfatara e di vicinanza ai familiari e alla comunità di Meolo.

«La tragedia che si è verificata alla Solfatara ci ha profondamente colpiti. Una famiglia distrutta in maniera terribile, siamo sbigottiti. Sentiamo anche per questo il dovere, con sentimenti di grande vicinanza al bambino superstite, di impegnarci per garantirgli tutta l'assistenza necessaria e per accompagnarlo nel suo percorso di vita. Così come appare necessario che tutti facciano la propria parte per cercare di evitare tragedie come queste». A parlare è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca il quale aggiunge che «Come Regione Campania istituiremo una commissione d'indagine che possa ispezionare e verificare le condizioni di sicurezza nei luoghi anche privati che sono aperti al pubblico».

 

13:49 12/09

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
TECNOLOGIA&INNOVAZIONE
di Michela Raiola
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica