NAPOLI. Oggi circa 70 abitanti del quartiere Vasto, insieme agli attivisti del Movimento Migranti e Rifugiati di Napoli dell’Ex-Opg Je so’ pazzo, membri delle associazioni del settore e solidali, si sono incontrati a Piazza Principe Umberto per iniziare la riqualificazione della zona. «Partendo da Piazza principe Umberto, abbiamo pulito e sistemato le strade e le aiuole, procedendo su via Milano, via Firenze, la zona di Piazza Garibaldi e via Mancini. - fanno sapere gli attivisti - Di fronte a una situazione di totale abbandono e assenza di servizi oggi si è deciso di lanciare un messaggio di speranza e un messaggio di riscatto popolare in un quartiere totalmente abbandonato. In tal modo si intende anche rispondere a improbabili comitati elettorali che sfruttano il disagio sociale cavalcando l’ondata mediatica che sta attraversando il paese. La zona del Vasto attraversa, di fatto, molteplici problemi: manca un intervento efficace e specifico per quanto riguarda la questione dei rifiuti, restano aperti molti cantieri che arrecano anche disagi al traffico e alla viabilità e resta il problema dell’apertura di Centri di Accoglienza straordinaria spesso in collusione con la criminalità. La giornata di oggi è stata l’occasione per parlare anche con molti negozianti e abitanti del quartiere, per diffondere messaggi diversi da quelli costruiti sull’odio verso il diverso e la paura».