Giovedì 15 Novembre 2018 - 3:54

“La Napoli di Maurizio" al Pan, scatti d'autore sugli anni '70

Da mercoledì la mostra sulla vita cittadina quando Valenzi era sindaco

di Armida Parisi

NAPOLI. Gli anni Settanta a Napoli attraverso gli scatti di dodici grandi fotografi. Mercoledì al Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, si inaugurala mostra fotografica “La Napoli di Maurizio. Fotografie ed eventi sugli anni Settanta”.
Cecilia Battimelli, Antonio Biasiucci, Francesco Paolo Cito, Fabio Donato, Luciano Ferrara, Gianni Fiorito, Gianluigi Gargiulo, Guido Giannini, Mimmo Jodice, Lucia Patalano e Sergio Riccio, Salvatore Sparavigna sono i fotografi che hanno prestato il loro sguardo alla realtà degli anni in cui Maurizio Valenzi è stato sindaco di Napoli. Come in una sorta di  “album di famiglia” della città, i cittadini potranno riconoscersi negli eventi di un periodo,  quello dell’amministrazione Valenzi (Nella foto), dal 1975 al 1983, caratterizzato da un ritrovato fervore, dalla voglia di fare e dalla speranza di poter ricominciare e ricostruire una città migliore nonostante i tanti problemi, tra la paura della camorra e del terrorismo, e il post terremoto.
La mostra, allestita per la prima volta nel 2009 in collaborazione con la Fondazione Premio Napoli,  è arricchita oggi dalle opere dei giovani fotografi under 35 selezionati attraverso il concorso fotografico Napoli Oggi. La giuria del concorso, composta da Vera Maone, Cecilia Battimelli e Lucia Patalano, ha scelto di premiare i lavori di: Benedetto Battipede, Gerardo Calia,  GiuliaCalvaruso, Sara Cerullo, Assunta D’Urzo, Luca Esposito, Ahtziri Lagarde, Emilio Morniroli,  Antonio Palladino, Santa Russo che saranno premiati nel corso dell’inaugurazione, mercoledì alle 17. 
Alla mostra è collegata la campagna di crowdfunding “Arapimmo ’o Cascione”, organizzata dall’associazione Amici di Maurizio Valenzi con la piattaforma Meridonare. L’obiettivo è raccogliere cinquemila euro per finanziare la ricerca di documenti video e audio di Napoli degli anni tra il 1975 e il 1983 in archivi pubblici e privati in modo darenderli accessibili alle nuove generazioni attraverso la loro digitalizzazione. I cittadini potranno partecipare alla campagna anche condividendo sui propri profili social con l’hashtag #arapimmocascione propri ricordi di quegli anni. Tutti i contenuti condivisi verranno poi raccolti dall’associazione Amici di Maurizio Valenzi in un unico album. 
Una serie di eventi fanno da corollario all’esposizione per ripercorrere quegli anni grazie alle testimonianze dei protagonisti di quell’epoca. 
Il 3 maggio a partire  dalle 17, nel corso dell’evento “Arapimmo ‘o cascione” si potranno incontrare i personaggi che con la loro azione caratterizzarono la vita partenopea del decennio compreso fra il 1975 e il 1985. Seguiranno, alla stessa ora, due seminari:  il 7 maggio su “I lunedì della fotografia. Un’esperienza innovativa sulla fotografia a Napoli”, e il 9 maggio su “Napoli tra pianificazione ed emergenza. Le politiche urbanistiche negli anni ’70 e ’80”. Si conclude  il 10 maggio, con “Facce da politica. Verso la terza repubblica” (powered by Perfetti (s)conosciuti - aperitivo networking)”. Durante l’incontro prevista visita guidata alla mostra. 

16:11 14/04

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici