Martedì 13 Novembre 2018 - 9:04

“L'odio e la follia", la strage di Utoya nel libro di Emanuele Mingione

Lo psicolo e giornalista analizza la figura dello spietato assassino

 

CASERTA. Domani, giovedì 19 febbraio, alle ore 16.30, presso il Polo Culturale della Provincia di Caserta a “Villa Vitrone”, in Via F. Renella 98 a , si terrà la presentazione del libro “L’Odio e la Follia – Il caso di Anders B. Breivik” scritto da Emanuele Mingione (nella foto ad Oslo, di fronte all'isola di Utoya), psicologo-psicoterapeuta e giornalista-pubblicista. L’autore casertano nel suo lavoro, pubblicato dalla casa editrice EIFFEL Edizioni, racconta le crudeli, quanto tragiche e sanguinose, stragi avvenute in Norvegia il 21 luglio 2011, in cui morirono in tutto settantasette persone.

I due attentati terroristici, compiuti prima mediante una bomba artigianale fatta esplodere nel cuore  della città di Oslo, seguita poche ore dopo da una macabra esecuzione a colpi di armi da fuoco di un alto numero di adolescenti, adunati ad un campo estivo, sull’isola di Utøya, furono eseguiti da un’unica mente criminale, quella di Anders B. Breivik, un giovane norvegese di poco più di trent’anni, fanatico di estrema destra e fondamentalista cristiano. 

Lo scrittore, sulla base della sua decennale esperienza nel campo psicologico, propone una sua attenta e precisa analisi a tuttotondo della personalità e del pensiero dello spietato stragista. Nel testo, infatti, viene esaminato non solo il “Manifesto”, scritto e spedito dal Breivik a poche ore dalle sue azioni a vari gruppi ultranazionalistici ed antislamici presenti in diverse nazioni europee per rivendicare le ragioni del suo gesto, ma anche il suo comportamento durante gli attacchi e durante il suo successivo arresto e processo. In più, Mingione, in quanto specializzato da diversi anni in psicoterapia familiare e di coppia, offre una puntuale lettura dell’infanzia e delle dinamiche familiari e relazionali dell’attentatore, al fine di fornire una panoramica più ampia della vita del terrorista. La narrazione, inoltre, è arricchita dalle testimonianze raccolte in Norvegia dallo stesso psicoterapeuta casertano, avendo personalmente visitato i luoghi delle stragi ed ascoltato i pareri delle persone del posto sulla delittuosa vicenda. Ancora oggi i fatti norvegesi del 21 luglio 2011 sono gli attentati terroristici più violenti dal secondo dopoguerra in Europa, in nome di ideali politico-religiosi.

“L’Odio e la Follia”, dunque, è un libro scritto con straordinaria maestria, con finezza di particolari e con parole che coinvolgono ed arrivano dritte all’animo dei lettori. 

 Oltre ad Emanuele Mingione, all’evento di domani, saranno presenti per i saluti, Domenico Zinzi, presidente della Provincia di Caserta, Gabriella D’Ambrosio, assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione della Provincia di Caserta e Gennaro Liguori, editore e direttore Editoriale EIFFEL Edizioni, mentre relazioneranno, con un proprio intervento sulle tematiche del testo, numerosi esperti di vari settori come Giuseppe Provitera, magistrato – presidente della X Sezione del Tribunale del Riesame di Napoli, Annamaria Rufino, docente di Sociologia giuridica della devianza e mutamento sociale presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, Ciro Pizzo docente e ricercatore in Sociologia ed analisi dei fenomeni collettivi presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e Luca Di Majo, dottorando di Ricerca in Diritto Costituzionale presso l’Università degli Studi di Bologna. Il libro è acquistabile online sui siti www.edizionieiffel.com o www.amazon.it

 

19:04 18/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici