ISCHIA. Si conclude domani, con la cerimonia di consegna degli ambiti ricoscimenti, la XXXIX edizione del Premio Ischia internazionale di giornalismo. La cerimonia sarà condotta da Elisa Isoardi e ad allietare la serata ci sarà anche l'esibizione di Ron con un omaggio speciale a Lucio Dalla e del trio Appassionante. Quanto ai premiati dell'edizione 2018, al sito slovacco Aktuality.sk è stato assegnato il Premio Internazionale per le inchieste del fotoreporter Ján Kuciak, ucciso a febbraio, per aver portato alla luce le attività della criminalità organizzata italiana in Slovacchia, rivelando i contatti del premier Fico, costretto poi alle dimissioni, con personaggi legati alla 'ndrangheta. Il Premio Ischia per il ''giornalismo dei diritti umani'' è stato assegnato a Zina Hamu, ragazza yazida di 18 anni, sfuggita alle persecuzioni all'Isis che partecipa al progetto Unicef per diventare fotoreporter.

Franca Leosini, conduttrice di ''Storie Maledette'' è la giornalista dell'anno per la televisione, Stefano Cappellini capo redattore di Repubblica è il vincitore per la carta stampata mentre a Bruno Pizzul è stato assegnato il premio per il giornalismo sportivo. Un riconoscimento speciale è stato andato a Paolo Borrometi, direttore del sito ''La Spia'' e giornalista dell'Agi, attualmente sotto scorta per le minacce ricevute dalla mafia in Sicilia. Simone Bemporad, direttore della comunicazione di Generali Spa si è aggiudicato il premio comunicatore dell'anno 2018 mentre un riconoscimento speciale è stato assegnato a Massimiliano Lanzi, manager del ''Centrostudi Giornalismo e Comunicazione''. 

Sempre in occasione del premio Ischia si terrà la prima edizione del premio Terna che è stato assegnato a Roberto Giovannini, per l'informazione ecosostenibile. Caporedattore de La Stampa, ha sempre seguito con grande entusiasmo i temi legati alla sostenibilità ambientale, industriale e all'energia, progettando e ideando ''Tuttogreen'', l'inserto mensile della Stampa dedicato al mondo della sostenibilità. Altri riconoscimenti speciali sono andati all'agenzia di stampa Italpress per i trent'anni di attività e a Canale 21 per l'informazione regionale della Campania. Il premio Databenc, in collaborazione con Cultura Italiae è stato vinto da Massimiliano Tonelli, direttore di Artribune, testata on line di contenuti e servizi dedicata all'arte e alla cultura contemporanea. Sabato 9 giugno ci saranno prima della cerimonia di premiazione, tre dibattiti, tutti nella sala Azzurra dell'Hotel Regina Isabella di Ischia. Si inizia alle 17 con il dibattito su Informazione e giustizia a cui parteciperanno: Giovanni Legnini, vice presidente del Consiglio Superiore Magistratura, Paola Balducci, componente Consiglio Superiore Magistratura e Stefano Cappellini, capo redattore ''La Repubblica''.