Sabato 17 Novembre 2018 - 21:29

Grand Tour in Campania: archeologia di notte, gastronomia, musei e artigianato da maggio al 2016

Concerto dedicato a Caruso per inaugurare la proposta turistica campana di eventi-trasporto

 POMPEI. I turisti sono rimasti a bocca aperta. Nonostante la pioggia, anche oggi  il sito archeologico di Pompei era pieno e i gruppi di visitatori hanno avuto la fortuna di ascoltare un piccolo concerto tra le colonne antiche del quadriportico dove veniva presentato alla stampa il Grand Tour della Campania: itinerari turistici studiati al prezzo di 12 e 16 euro per visitare non solo gli Scavi, ma anche Musei e luoghi dell'artigianato prezioso di sete e coralli, ascoltare musica, visitare palazzi meravigliosi con la spettacolarizzazione di attori in costume d'epoca. Concerti notturni e degustazioni legate al progetto Expò negli Scavi di Pompei arricchiranno quest'anno il "Viaggio in Campania, sulle orme del Grand Tour" inaugurato con un "Omaggio a Caruso" del coro polifonico "CamPetSingers", assaggio della serie di proposte musicali programmate nei siti archeologici della Campania, coinvolti nel progetto di promozione turistica della società Scabec, in collaborazione con l'assessorato ai Beni culturali della Regione e la Soprintendenza speciale di Pompei, Stabia ed Ercolano. Dopo i nove itinerari della passata edizione, il Grand Tour di quest'anno si svilupperà su tutto il territorio, dalle aree interne alla costa, intorno a 5 eccellenze campane: musica, sapori-speciale Expo, vini, Campania di notte e Artigianato.
Alla presentazione del progetto hanno partecipato il soprintendente Massimo Osanna, il presidente della Scabec, Maurizio Di Stefano e l'assessore al Turismo della Regione Campania, Pasquale Sommese. ''La presentazione a Pompei del nuovo programma Grand Tour - ha spiegato Osanna - avviene qui perché ha rappresentato un luogo di formazione delle elite europee''.
Rispetto al 2014, il Grand Tour di quest'anno coinvolgerà tutte le aree di interesse turistico e siti Unesco della Campania: Napoli, l'area vesuviana, la Penisola sorrentina, Salerno, la Costiera amalfitana e il Cilento, Caserta e siti borbonici, Benevento e il Sannio, Avellino e l'Irpinia, da maggio ai primi mesi del 2016, con visite spettacolarizzate e itinerari museali. E ancora, l'Archeologico Nazionale di Napoli, la Reggia di Capodimonte, i templi di Paestum, il Belvedere di San Leucio. Inseriti anche il museo del Corallo di Torre del Greco, il Museo della Tarsia di Sorrento, il Parco Archeologico di Aeclanum, il Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi e altri. Per partecipazione agli eventi sarà possibile con l'acquisto delle Card, una per tema. La Grand Tour Card sarà acquistabile anche on line: 12 euro per la Card evento (musica, sapori, vino, artigianato, Notte Minori) e 16 euro per la Card evento Notte ad Ercolano e Paestum.

15:23 27/04

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale