Lunedì 19 Novembre 2018 - 9:07

"La realtà oltre il supporto", alla A01 la personale di Flavio Tringale

Venerdì alle 18,30 nella galleria d'arte di via Chiatamone il vernissage accompagnato dalla musica di Sonny Del Giudice

Venerdì 27 febbraio, alle 18,30 in via Chiatamone 19 , la A01 Fine Art Gallery aprirà il suo ciclo di mostre con la personale di Flavio Tringale, “la realtà oltre il supporto”.  L’opening della galleria e il vernissage della mostra sarà accompagnato dalla musica unplugged di Sonny Del Giudice.

Le opere di Flavio Tringale che ritorna con la propria arte e con la propria esperienza e consapevolezza in Italia dopo un importante esperienza londinese, saranno in esposizione dal 27 Febbraio fino al 13 Marzo presso la A01 Fine Art Gallery. L’esperienza come le origini hanno un fondamentale peso nella concretizzazione artistica di questi lavori, Antonio Tringale padre dell’artista e restauratore ha firmato il primo restauro del Teatro Bellini di Napoli negli anni 80 di questo giovane talento e da lì l’artista Falvio Tringale si è poi evoluto e formato all’estero. Da una forte crescita artistica, ma anche da un intenso backgruond, deriva la profonda concettualità e rottura degli schemi che caratterizza i suoi nuovi lavori. La visione delle opere si basa su una visione molto intimista ramificandosi poi su precise riflessioni che abbracciano anche tematiche più universali. Alcune fasi caratterizzano i lavori di questo giovane talento e i suoi inconfondibili quadri.Flavio Tringale illustra la sua visione e il suo concetto d'arte:

Si parte dalla FIGURA - “Ritrarre gente è il modo migliore che ho per avvicinarmi alla contemporaneità il miglior modo per capire dove in realtà siamo e dove stiamo andando”

LA SCOMPOSIZIONE/ROTTURA “Convinto che l’essere umano non sia in grado di avere una visione globale di ciò che ci circonda, sia nel macro che nel micro, propongo loro l’opera nel modo stesso in cui assorbono la vita: frammentata, separata. Vari pezzi di una o più immagini in modo tale da far legare naturalmente chi guarda ad un particolare, che sceglie il suo stesso istinto o sensibilità, in modo che più attenzione si dedica all’opera, più si ha una visione globale di essa.

Così l’artista racconta i suoi lavori. “L’istinto di distruggere per poi ricomporre nasce anche da una mia visione e considerazione della vita di un uomo e cioè dal naturale istinto distruttivo riconoscibile già nella prima fase di vita di un essere umano “

La A01 Fine Art Gallery nasce da un progetto di Giovanni Antignani (già curatore e collezionista) per operare nel campo del mercato dell'arte con gli artisti emergenti più importanti del panorama italiano ed internazionale; uno spazio atto alla valorizzazione ed alla vendita di opere d'arte. 

13:43 24/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale