MOSCA. La Russia era pronta a mettere in allerta le forze nucleari del suo Paese quando la Crimea decise, un anno fa, di annettersi alla Federazione, se gli Stati Uniti ed i loro alleati fossero intervenuti. «Eravamo pronti a farlo», ha detto Putin ad una domanda in proposito nel documentario “Crimea: the Road to Motherland" trasmesso oggi dalla tv di Mosca, durante il quale ha rivelato di aver avvertito Stati Uniti ed Europa di non immischiarsi, accusandoli di aver orchestrato la destituzione dell'allora presidente ucraino Viktor Yanukovych.