ROMA. Per coprire l’utilizzo del tesoretto da 1,6 miliardi la strada di Palazzo Chigi è quella di “congelare” risorse già stanziate in bilancio. È quanto emerge dalla risoluzione di maggioranza sul Def di Montecitorio che è stata votata dalla Camera con 328 voti favorevoli e al Senato è passata con 165 sì. Il Governo - si legge nella risoluzione - si impegni «a conseguire i saldi di finanza pubblica in termini di indebitamento netto rispetto al PIL, nonché il rapporto programmatico debito/PIL, nei termini indicati nel quadro programmatico del Documento di economia e finanza.