NAPOLI. «Vediamo che ancora oggi esistono città del Mezzogiorno collegate con treni a un binario non elettrificata e che vanno a gasolio, invece abbiamo chi propone queste grandi opere pubbliche che ricevono il plauso dei grandi sistemi corruttivi delle mafie, che sono felicissime». Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commenta la proposta del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di riproporre il progetto del ponte sullo stretto di Messina, a margine delle celebrazioni per le Quattro Giornate, concluse a piazza Carità. «Vorrei - conclude de Magistris - che un giorno un presidente del Consiglio si cominciasse a occupare dei piccoli e grandi problemi del Mezzogiorno, fino ad ora abbiamo sentito solo chiacchiere. L' unica risposta è il ponte sullo stretto che dà 100 mila posti di lavoro? Noi meridionali siamo persone serie, ci stiamo riscattando con le mani pulite e senza un euro, con tanto orgoglio e vogliamo rispetto e attenzione da chi ha l'onore e l'onere di guidare il Paese».