Sabato 18 Novembre 2017 - 13:29

Inferno di fuoco, bruciano
ancora Napoli e provincia

Fiamme sul Vesuvio, a Torre del Greco. Altri fronti si registrano a Sant'Anastasia, Barano d'Ischia, Conca dei Marini e nella zona degli Astroni. Drammatica la situazione a Pozzuoli. Incendi anche a Giugliano e Afragola. Il governatore Vincenzo De Luca segue le operazioni dalla sala della Protezione civile e poi si reca a Torre del Greco: «Dietro gli incendi un disegno eversivo».

Prosegue il lavoro della Protezione civile della Campania per il contrasto agli incendi boschivi ancora presenti nella regione. Dalle prime ore del giorno si è registrata la ripresa di un focolaio a Torre del Greco in zona Montedoro, traversa Garzilli. Le operazioni sono rese più complesse dalla presenza di venti settentrionali forti che, a tratti, hanno impedito agli elicotteri di alzarsi in volo. Sono quindi entrati in azione sul posto tre Canadair nazionali insieme a squadre da terra. Altri fronti si registrano a Sant'Anastasia, Barano d'Ischia, Conca dei Marini e a Napoli in zona Astroni dove, al momento, si sta intervenendo con due aerei. Le condizioni atmosferiche, sia in Costiera che in provincia di Napoli, rendono difficile l'intervento con gli elicotteri: è stata avanzata la richiesta di un nuovo mezzo nazionale. Incendi anche a Giugliano, nei pressi dell'Auchan e ad Afragola, vicino all'Ipercoop. Strade chiuse e disagi. Brucia anche Pozzuoli. Il sindaco Figliolia su Facebook: Pozzuoli è in ginocchio. Sono diversi gli incendi che stanno interessando la città, dall'Aeronautica a Monterusciello, fino a via Campana. Vigili del Fuoco, Forestale e Protezione Civile sono impegnati per domare le fiamme. Si sospetta la mano dei piromani dietro a questo assurdo e malvagio disegno. Ho chiesto alla Prefettura l'aumento dei soccorsi».  Intervento della Protezione civile del Comune di Trecase in via Cifelli, dove accanto ad un ristorante ha preso fuoco un cassonetto con materiale plastico: le fiamme sono state domate dagli operatori e dai dipendenti del locale. Il governatore Vincenzo De Luca ha seguito le operazioni dalla Sala della Protezione civile e si è recato a Torre del Greco: «C'è un disegno eversivo dietro tutto questo»

I VERDI. «Gli incendi in corso sulle colline dell’area Flegrea tra Pozzuoli, Agnano e Pianura, quelli che interessano il comune di Barano d’Ischia e il quartiere di Ponticelli a Napoli e la chiusura di alcune strade nel salernitano sempre a causa dei roghi, che fanno seguito ai disastri ambientali del Vesuvio e agli altri episodi registrati sul Taburno, nel Parco degli Astroni e in altre località costiere, ricordano molto la strategia utilizzata dalla criminalità organizzata per creare l’emergenza rifiuti nella nostra regione. Occorre indagare in tal senso per verificare se si tratti di semplici analogie o se un nuovo disegno criminale è in essere sul nostro territorio con l’obiettivo di creare l’emergenza per aprire la strada a speculazioni dei clan». Lo hanno dichiarato Francesco Borrelli consigliere regionale dei Verdi, Vincenzo Peretti, portavoce regionale dei Verdi e Palo Tozzi, consigliere Metropolitano del Sole che Ride assicurando che i rappresentanti istituzionali dei Verdi stanno seguendo da vicino le operazioni di spegnimento degli incendi.

 

18:28 16/07

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
TECNOLOGIA&INNOVAZIONE
di Michela Raiola
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica