NAPOLI. Parata di stelle partenopee dello spettacolo e della musica, ed eccellenze nella medicina e nell’imprenditoria, per la 15ª edizione del “Premio Malafemmena”, ideato dalla giornalista napoletana Barbara Carere (nella foto di Marco Sommella con i medici Paolo Del Rio e Alfredo Fucito e con Valentina Stella) e dal marito, l'ex calciatore della Juve Stabia Giuseppe Della Corte, con la direzione artistica di Alfredo Calfizzi. La kermesse è dedicata al “Principe della risata” Antonio de Curtis, in arte Totò, è riconosciuta ufficialmente dalla famiglia del grande artista del secolo scorso ed anche quest’anno si è rivelata un vero e proprio successo nella cornice di “Villa Doria” a Capodimonte. L’apertura è stata affidata al cantante Rosario Miraggio - accompagnato alla chitarra da Gianpaolo Ferrigno - che ha proposto “Malafemmena”, la canzone scritta proprio dal “Principe della risata”. Madrina dell’evento è stata la cantante Valentina Stella. La consegna dei premi - una statuina in argento raffigurante Totò con tanto di corno realizzata da Presta, e un Vesuvio stilizzato a firma degli artisti presepiali D'Auria - è stata intervallata da esibizioni live di Andrea Sannino, Anna Capasso, Audio 2, Cinzia Caserta, Emiliana Cantone e Milena Setola. Emozionante anche l’assolo del chitarrista Gianpaolo Ferrigno che omaggiato Pino Daniele suonando “Quando”. Siparietti con gag e battute di alcuni protagonisti di “Made in Sud”, “Gomorra”, “Un posto al sole” e “L'amica geniale”. La serata, presentata come sempre da Barbara Carere, affiancata da Francesco Mastandrea, ha riscontrato un enorme successo per la presenza di volti noti del mondo dello spettacolo. Tantissimi i premiati della serata e i riconoscimenti assegnati a personaggi del mondo dello sport, della musica, del giornalismo, e dello spettacolo che si sono distinti nell'anno. Tra questi, Ottavio Lucarelli, Diego Paura, Francesca Scognamiglio, Savio Passante ed Antonio Petrazzuolo, Ciro Florio, Ciro Prato, Vincenzo Sollo, Paolo Del Rio, Alfredo Fucito, Gianni Improta,  Marco Maddaloni, Pasquale Finizio, Alberto Esposito, Antonio Buonanno, Valentina Acca ed Elvis Esposito, Rosalia Porcaro ed Ernesto Lama, Patrizio Rispo e Mario Porfito, Marco Palmieri, Francesco Paolantoni, Lello Arena, Floriana De Martino, Luisa Esposito, Antonio D'Ausilio, Paolo Caiazzo, Peppe Laurato, Peppe Iodice e Frank Carpentieri, Nando Mormone e Mario Esposito. A fine premiazione è stata servita a tutti gli ospiti una raffinatissima cena di gala ed una maxi-torta. «Anno dopo anno - dichiarano gli organizzatori Carere e Della Corte - il “Premio Malafemmena” porta avanti con orgoglio la responsabilità di ricordare un grande artista come Antonio de Curtis e in suo onore tutti i napoletani che si distinguono nei rispettivi campi. Sono contenta di poter contribuire a valorizzare le nostre origini e una terra a volte ancora schiacciata dai luoghi comuni. Napoli e la napoletanità sono molto di più».