Mercoledì 21 Novembre 2018 - 16:05

Benji & Fede pronti per il Noisy Fest

Domani all'Arena Flegrea il duo che ha raggiunto il disco di platino con il nuovo album

di Ivano Avolio

NAPOLI. Dopo aver raggiungo il disco di platino per il loro nuovo album “Siamo Solo Noise” che ha esordito al n.1 della classifica di vendita Benji & Fede portano le loro nuove canzoni a Napoli domani, scegliendo la suggestiva location dell’Etes Arena Flegrea e il Noisy Naples Fest 2018 per la data inaugurale del loro tour. Il duo fenomeno della musica pop si esibirà in alcuni dei suoi successi tra cui il singolo estivo “Moscow Mule” che sta conquistando il web, è nella Top 10 della classifica di Shazam, vanta quasi 3 milioni di streaming, nella top 40 di Spotify, mentre il video è diventato virale con più di 7 milioni di visualizzazioni e grazie a più di 600 videostorie simpatiche e spontanee che da meno di 15 giorni ritraggono la gente che balla sulle note dell'hit dell'estate.
Con Cristina D’Avena era obbligatorio che voi cantaste Holly e Benji...
«Quando ce l’ha chiesto abbiamo scelto questa canzone – racconta Benji – ci è sembrata subito una bella idea ed è stato molto divertente».
La vostra traduzione di noise…
«Ci sono varie accezioni, rumore, rumore di fondo. Per quelli che ascoltano un nostro brano in radio o tv senza seguirci senza conoscerci siamo rumore di fondo. Ma siamo rumore come elemento caratterizzante del nostro percorso, perché quando all’inizio non ci conosceva nessuno abbiamo fatto rumore organizzando raduni nelle piazze, suonando live e riunendo migliaia di persone negli instore. Quello è il nostro modo di fare rumore. E’ un gioco di parole che intende che siamo rumore ma c’è tanto altro dietro».
“Siamo solo noise” al Noisy Naples fest, aprite qui il vostro tour…
«Bella casualità per cominciare il tour».
Siamo solo noise è riferito a voi o alla generazione di cui fate parte...
«Era nato riferito solo a noi due, ma alla fine parla di tutti quelli che ci seguono: in alcune cose rappresentiamo la nostra generazione (non in questo caso) ma non sempre».
Siamo solo noi di Vasco e Siamo solo noise, due inni generazionali: cosa hanno in comune le due generazioni e cosa le differenzia.
«È cambiato tanto, internet ha cambiato tutto, ha reso tutto molto veloce anche se i ragazzi hanno lo stesso spirito di libertà e voglia di fare che è comune a tutte le generazioni».
Moskow Mule con Rocchino Hunt è il tormentone dell’estate...
«Rocco è un grande amico, da tempo volevamo lavorare con lui perché oltre ad essere un artista è una gran bella persona e ci fa molto piacere. Napoli ha sempre fatto parte del nostro percorso, siamo legatissimi alla città perché ogni volta che siamo venuti c’erano migliaia di ragazzi e ci hanno dato tanto amore».
Le boyband storicamente hanno una data di scadenza, come pensate di sfatare questa tradizione.
«Semplicemente facendo bella musica, la bella musica dura, non bisogna montarsi la testa e lavorare tutti i giorni. Crescendo l’età aumenta e la musica cambia di conseguenza senza dover fare degli artifici».
Sanremo solo da ospiti o ci fate un pensiero?
«Per ora abbiamo altri progetti, ma non è da escludere che tra qualche anno ci penseremo».

 

16:04 6/07

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici