Martedì 13 Novembre 2018 - 6:52

Dead Meadow live al First Foor Club

Il 10 novembre gli statunitensi Dead Meadow dal vivo a Pomigliano d'Arco per il tour celebrativo dei loro vent'anni di carriera 

Altro colpo ad effetto per il Rockalvi Festival.

Il 10 novembre al First Foor Club di Pomigliano d’Arco (Na), andranno in scena, per la loro unica tappa nel sud Italia, gli statunitensi Dead Meadow, impegnati nel tour celebrativo dei vent’anni di carriera.

Quello dei Dead Meadow si preannuncia come un concerto dal forte sapore evocativo e lisergico, sospeso tra le sonorità stoner/heavy e psichedeliche che da sempre caratterizzano il sound del gruppo, in una miscellanea di hard rock seventies e di lisergica psichedelia marcata anni ’60, il tutto con aperture verso il blues e il folk made in U.S.A.

Ad aprire la serata, il cantautore chitarra e voce Trans Van Santos da Los Angeles.

È la prima data che Rockalvi organizza in collaborazione con il First Foor Club - spiega Peppe Guarino di RockalviUn importante punto di partenza al quale seguiranno tanti altri concerti molto interessanti di livello nazionale e internazionale. Come sempre, per ogni evento che organizziamo come Rockalvi, cerchiamo di portare avanti un messaggio di cultura musicale come aggregazione e amore verso l’arte, nonché di promuovere il nostro scopo sociale, che è a sostegno dell’associazione Camilla la Stella che Brilla Onlus (www.camillalastellachebrilla.com). Mi ha, poi, fatto enormemente piacere l’aver trovato nel First Floor Club un partner che da subito ha appoggiato con entusiasmo tale evento, riuscendo così insieme ad inserire Napoli e provincia quali tappe di un tour ventennale di una grande band americana che è storia ed ha fatto da scuola per tante giovani gruppi”.

Dal comunicato stampa: "Jason Simon, Steve Kille e Juan Londono in arte sono i Dead Meadow, formazione psycho-stoner-rock americana nata ormai nel lontano 1998. 

Con otto album all’attivo, l’ultimo “The Nothing They Need” uscito nel 2018, li rende uno dei gruppi di riferimento della nuova scena psichedelica internazionale.

La formazione originaria della band era costituita da Jason Simon come cantante e chitarrista, Steve Kille al basso e Mark Laughlin alla batteria ma quest'ultimo lasciò la band nel 2002 per seguire la carriera di avvocato e fu sostituito da Stephen McCarty. Nel 2005 un altro membro, il chitarrista Cory Shane, si aggiunse alla band.

I Dead Meadow, molto influenti sulla scena heavy psych attuale, combinano l'hard rock dei '70 con il rock psichedelico dei '60. Le atmosfere lisergiche e prossime allo stoner rock che la band inserisce nei suoi brani, unite ad una forte componente blues e ad incursioni folk, contribuiscono a creare un sound ipnotico piuttosto moderno e originale.

Il connubio tra i riff sabbathiani, gli strati onirici creati dai fuzz di chitarra e le melodie intimiste di Jason Simon ha fatto breccia nei cuori degli amanti sia del pop/rock che dello stoner rock. Il trio nasce 20 anni fa a Washington D.C. attingendo da Pink Floyd, Led Zeppelin e Black Sabbath, la psichedelia dei 60 e 70, fino a creare un proprio sound distintivo. 

Ad aprire il concerto ci sarà Trans Van Santos da Los Angeles con la presentazione del suo nuovo album TVS. È considerato una delle guide spirituali del movimento Neo Psichedelico della West Coast americana".

 

Marco Sica

08:12 8/11

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici