Una sconfitta che ancora brucia in casa Napoli, quella rimediata all'Emirates contro l'Arsenal. Non tanto per il 2-0 in se che, ovviamente, è un risultato plausibile contro una corazzata come quella di Unai Emery, ma è di sicuro l'atteggiamento visto in campo da parte degli azzurri che ha lasciato l'amaro in bocca. Ancelotti, però, ha esperienza da vendere, ed è sicuramente pronto a studiare tutte le soluzioni possibili per ribaltare il risultato, cominciando dalla disposizione tattica. 

RITORNO AL 4-3-3 - Tre varianti tattiche alle quali il tecnico potrebbe affidarsi per ribaltare il risultato, ovviamente sorprendendo anche gli avversari. Una di queste, il 4-3-3 appunto, "Sarebbe il modo per provare ad allargare le maglie difensive dei gunners e consentire alle mezzali di centrocampo di inserirsi profondamente negli ultimi 20 metri".

DAL 4-2-3-1 AL CARO ALBERO DI NATALE - Il tecnico azzurro potrebbe pensare, poi, di affidarsi al tanto caro "Albero di Natale", così chiamato il 4-3-2-1, visto che "giocare a tre in mezzo potrebbe consentire di arginare meglio la loro fortissima mediana". Resta, poi, l'ipotesi del 4-2-3-1, considerando che il Napoli ha tanti giocatori che anche dalla panchina potrebbe entrare in campo e trovare una propria collocazione naturale sulla trequarti.