Conferenza stampa per Gianluigi Buffon, che ha ufficializzato l'addio alla Juventua: "Volevo ringraziare il presidente. Abbiamo sviluppato negli anni un rapporto unico, di condivisione, amicizia. Devo ringraziare anche voi giornalisti. E' una giornata particolare e ricca di emozioni. Sabato sarà la mia ultima partita con la maglia della Juventus. Voglio finire con due vittorie importanti con l'accompagnamento di Andrea, dei miei compagni e del tifo. Non volevo arrivare come un giocatore con il motore fuso. E non è così, e sono orgoglioso di questo. Voglio ringraziare la Juve: hanno preso nel 2001 un talento straordinario, sono di parte (sorride, ndr). Ma se questo talento è cresciuto e grazie alla Juve, che mi ha consacrato. Se a 40 anni sto qui è merito della Juventus. Una filosofia che ho fatto mia, che userò anche in futuro nel dopo-calcio. E' l'unico modo che conosco per raggiungere risultati. Ho gettato il cuore oltre l'ostacolo, al di là dei soldi e di tutto il resto. E la ringrazierò per sempre".